Home Video Non riusciva a muoversi ed è diventato obeso, l’orso Dillon rifiuta la...

Non riusciva a muoversi ed è diventato obeso, l’orso Dillon rifiuta la dieta -VIDEO

L’orso pigro Dillon, dallo zoo della Pennsylvania al santuario in Colorado per conquistare la libertà che gli è stata sottratta. Ma di dieta non se ne parla

L'orso che non vuole mettersi a dieta (Foto Facebook)
L’orso che non vuole mettersi a dieta (Foto Facebook)

Pronunciare il termine dieta, a chi non è capitato? Di solito coincide con un qualsiasi lunedì che si configura come una data di inizio del periodo dedicato alla perdita di peso. I buoni propositi però lasciano spazio a ripensamenti e come capita spesso, la dieta cade nell’oblio. Attenzione, non capita solo agli umani ma anche agli animali! L’esempio proviene dall’orso Dillon che dopo essere stato salvato dal The Wild Animal Sanctuary in Colorado è stato subito messo a dieta a causa del suo peso eccessivo, doppio del normale.

L’orso pigro Dillon che fa fatica a riacquistare la forma fisica 

L'orso in primo piano (Foto Facebook)
L’orso in primo piano (Foto Facebook)

La condizione fisica dell’animale dipendeva dalla ristrettezza dello spazio nel quale lo costringeva uno zoo della Pennsylvania. L’animale non disponeva dello spazio a sufficienza per muoversi liberamente e per tale motivo ha acquistato rapidamente peso. L’aumento della mole infatti è responsabile dello stress alle zampe di cui soffre, che purtroppo ha reso   difficile anche le attività più semplici come le passeggiate poiché la sua pancia tocca sul terreno quando cerca di muoversi.

I suoi soccorritori hanno scelto dunque di aiutarlo a perdere peso nutrendolo con frutta e verdura fresca per incoraggiarlo a non stare fermo, nonostante non fosse molto predisposto per diete ed esercizio fisico. Infatti, anziché dedicarsi a tale tipo di attività adora rilassarsi e fare dei pisolini approfittando del confort che la struttura gli offre. La comodità della struttura infatti è confermata dalla serenità e dall’assenza di segnali di stress convalidati dalla sua personalità che sta emergendo sempre di più.

Presto Dillon dovrà convincersi a raggiungere l’obiettivo stabilito dai membri della struttura 

Inoltre, lo stato d’animo di Dillon è rilassato e felice per il lusso della nuova casa e al più presto tale sensazione si enfatizzerà per la disposizione di una struttura ancora più grande la quale gli permetterà di girovagare insieme ad un altro orso. L’ambiente che sarà creato avrà il privilegio di somigliare ancora di più al suo habitat naturale. In tal modo, l’orso pigro non avrà più scuse poiché avrà l’occasione di migliorare la sua qualità di vita e di muoversi di più, cercando di perdere il peso acquistato.

A questo punto viene spontaneo chiedersi, ce la farà il dolce orso a rimettersi in forma? Per ora si gode il meritato relax, in futuro magari avrà voglia di pensare al suo benessere e alla sua salute.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

Benedicta Felice

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI