Home Non solo Cani e Gatti Allevare la carpa koi: conoscere e curare un pesce bellissimo

Allevare la carpa koi: conoscere e curare un pesce bellissimo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:06
CONDIVIDI

Le carpe koi sono una specie molto distintiva di pesci ornamentali nativi della Cina e del Giappone. Ma come possiamo allevare la carpa koi?

allevare carpa koi
Mai pensato di allevare la carpa koi? (foto Pexels)

La carpa koi è una specie particolare allevata in modo selezionato da secoli in alcuni paesi asiatici, per produrre bellissimi colori e variazioni del loro manto fino a quelli che vediamo oggi. Molte persone oggi tengono questi meravigliosi pesci come animali domestici, e addirittura esistono dei concorsi di bellezza con ricchi premi per gli esemplari più belli, tanto che ormai allevare la carpa koi è diventata una diffusa pratica per gli amanti degli animali e non solo. E l’allevamento di questo animale non è molto difficile o impegnativo se si seguono delle piccole regole, anche se non sarà semplice quanto allevare un pesce rosso.

L’ambiente

carpa koi pesce
La meravigliosa carpa koi (Foto Pexels)

Le carpe koi crescono fino a dimensioni piuttosto grandi, anche fino a 90 cm di lunghezza – con alcune specie che raggiungono i 120 cm – quindi abbiamo bisogno di uno stagno o una vasca veramente grandi in cui questi pesci possano vivere in modo comodo e nella massima salute. Infatti, se non ha abbastanza spazio la koi non vive bene e non cresce abbastanza, quindi se non possiamo avere un ambiente dalle dimensioni giuste evitiamo completamente di allevare la carpa koi e passiamo a pesci più piccoli.

Anche se le koi possono essere tenute in vasca o in acquario, generalmente è preferibile tenerle in uno spazio più adatto, una grande pozza o uno stagno. Più grande è il volume di acqua in cui le facciamo vivere, più sarà stabile il loro sistema. Le carpe koi producono grandi quantità di rifiuti, quindi un sistema di filtraggio deve essere in piena efficienza per tenere questi pesci in salute e felici.

La carpa koi è un pesce di acqua fredda, e non richiede in genere un sistema di riscaldamento nello stagno, anche se in caso il tipo di temperatura in cui viviamo sia particolarmente freddo per lunghi periodi di tempo, sarà meglio pensarci. Più profondo è lo stagno in cui abbiamo le nostre carpe, meglio sarà: una profondità di 1.5 metri al minimo è una perfetta sistemazione per permettere alle koi di regolare la loro temperatura in modo ottimale durante le varie stagioni.

La qualità dell’acqua

carpa koi pesce
Un branco di carpe koi e altri pesci: meravigliosi! (Foto Pexels)

Mantenere la qualità ottimale dell’acqua è vitale per la salute e il benessere delle koi. Avremo bisogno di cambiare almeno il 10% dell’acqua nello stagno su base mensile, per ridurre le quantità di ammoniaca, nitrati e altre tossine nell’acqua. Dovremo acquistare un kit per testare l’acqua in modo adatto, e monitorare la qualità dell’acqua ogni settimana per assicurarci che resti nei livelli accettabili.

Altra cosa importante nell’allevare la carpa koi è non sovraccaricare lo stagno, e come regola generale dovremmo avere 150 litri d’acqua per ogni 10 cm di pesci che ci sono dentro, in media. Quindi per avere una quantità d’acqua ideale, dovremmo avere almeno un’idea generale della capacità del nostro stagno, e sapere così il volume dell’acqua che può contenere, in modo da calcolare quanti pesci possiamo avere che possano vivere felici.

Infine, dobbiamo avere una buona pompa per la circolazione dell’acqua ed un filtro per rimuovere lo sporco e le tossine. Questi accessori sono essenziali per tenere pulito l’ambiente in cui vivono le nostre carpe, in modo che restino felici e in salute.

I predatori

carpe koi asia
L’allevamento della koi è secolare in Cina e Giappone (foto Pexels)

Il fatto che le koi sono molto colorate e anche piuttosto grandi, le mette a rischio di essere viste come cibo dai predatori, anche in un contesto urbano e con delle persone vicine. Uccelli come aironi e martin pescatori sono particolarmente inclini a catturare questi pesci per farne uno snack, quindi potremmo pensare di fissare una rete sulla superficie dello stagno per impedire a questi predatori di catturare le nostre carpe.

Ma anche volpi, cani e gatti sono capaci (ed è stato osservato spesso) di catturare questi pesci, soprattutto quando si avvicinano alla superficie durante i periodi più caldi dell’anno. Teniamo d’occhio quindi anche questi potenziali predatori, in modo da non avere brutte sorprese.

Alimentazione

pesci koi carpe
Le carpe koi sono onnivore (foto Flickr)

Le carpe koi sono onnivore, quindi mangeranno cibo che contiene carne o verdure senza problemi. Un buon cibo per le koi che sia completo e di buona qualità è sempre il modo migliore per nutrire i nostri pesci, e nel tempo riusciremo a vedere anche che le koi riescono a capire quando è il momento del pranzo, e si radunano in attesa del nostro arrivo!

Le koi più tranquille possono a volte essere nutrite a mano, il che per molti padroni è molto gratificante. Le koi, proprio come un cane o un gatto, amano anche qualche snack e piccoli premi, quali piselli, piccoli pezzetti di melone, e diversi tipi di lattuga.

Longevità

carpa koi longevità
La carpa koi può raggiungere un’età altissima (foto Flickr)

Può sorprendere sapere che una carpa koi raggiunge regolarmente un’età tra i 50 e i 70 anni quando viene allevata in modo corretto, anche se la normalità è attorno ai 20 anni. Alcuni tipi di carpa koi, è stato documentato, sono riusciti ad arrivare anche oltre i cento anni, e la koi più vecchia mai registrata è arrivata ben oltre i 200 anni!

Allevare la carpa koi quindi può essere una cosa da fare per tutta la durata della nostra vita, e anzi potremmo addirittura venir sorpassati da questi animali meravigliosi. Ovviamente è importante prima capire se la nostra casa è adatta, se abbiamo abbastanza cura per allevare questi splendidi pesci, e se possiamo dar loro una situazione ottimale per le loro necessità.

Potrebbe interessarti anche >>>

Fabrizio Burriello