Home Non solo Cani e Gatti Come addomesticare un riccio: i vari passaggi

Come addomesticare un riccio: i vari passaggi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

Ecco come addomesticare un riccio per farlo sentire a proprio agio in vostra presenza e poter giocare insieme a lui.

come addomesticare un riccio
Come addomesticare un riccio: i vari passaggi (foto Pixabay)

Il riccio è famoso per il suo naso appuntito e gli aculei di cui è ricoperto. E’ un ottimo animale domestico, ma per giocare con lui, bisogna saperlo addomesticare.

In quanto, come ogni animale, ha bisogno di fidarsi di voi. Ecco alcuni consigli su come poter addomesticare nel migliore dei modi un riccio.

Come addomesticare un riccio: i passaggi

(foto Pixabay)

Se avete deciso di adottare un riccio come animale domestico, è importante saperlo addestrare, sia per poterlo prendere in mano, sia per giocare con lui. Ecco i vari passaggi da eseguire per addomesticare nel modo migliore il piccolo mammifero.

1. Abituarlo al vostro odore

Non avendo una buona vista, il riccio fa affidamento sul suo olfatto per riconoscere le persone. Per questo motivo è importante che l’animale si abitui al vostro odore, per far in modo che sia tranquillo nel momento in cui senta la vostra presenza.

Potete prenderlo ponendo una mano sotto il suo addome e alzarlo delicatamente. Per far in modo che il riccio si abitui al vostro odore è necessario tenerlo in mano per mezz’ora al giorno.

E’ necessario non usare prodotti profumati in quanto potrebbero confondere l’olfatto del riccio. E’ consigliabile non usare guanti quando si prende il riccio dalla gabbia in quanto l’animale non riuscirebbe a distinguere il vostro odore.

Potreste mettere nella gabbia del riccio anche un vostro indumento, non lavato ma usato, per far in modo che il riccio si abitui molto più facilmente al vostro odore.

2. Dare dei bocconcini al riccio

Bisogna sapere che quando il ricci sono spaventati, si arrotolano su loro stessi. Se nel momento in cui l’animale è sulle vostre mani non ha questa posizione vuol dire che si sente al sicuro.

Proprio in questo momento è necessario premiare l’atteggiamento del riccio con qualche bocconcino, in modo tale che il mammifero possa associare la sensazione di sicurezza nelle vostre mani con la ricompensa.

Non c’è modo migliore per conquistare la fiducia del riccio, che offrirgli come premio, il cibo che piace a lui. E’ molto importante non dare troppo mangime all’animale in quanto è incline all’obesità. E’ consigliabile offrirgli 2-3 bocconcini ogni sessione di addestramento.

3. Non spaventarlo

come addomesticare un riccio
Come addomesticare un riccio: i vari passaggi (foto Pixabay)

E’ molto importante per addomesticare un riccio, non spaventarlo. Come abbiamo detto in precedenza la vista dell’animale è scarsa, è quindi necessario non fare ombra davanti a lui quando lo si prende in mano, in quanto è molto sensibile alle ombre e alle luci intense.

E’ molto importante anche non urlare e fare suoni forti in presenza del riccio in quanto sono molto sensibili anche ai rumori forti.

E’ opportuno restare calmi e tranquilli quando lo si tiene tra le mani. Ricordatevi che per addomesticare il riccio nel modo giusto, è importante avere pazienza e tempo. Non bisogna velocizzare questo processo in quanto renderebbe solo il mammifero più nervoso e l’addestramento durerà più del dovuto.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI