Home Non solo Cani e Gatti Il coniglio può mangiare l’anguria: cosa è importante sapere

Il coniglio può mangiare l’anguria: cosa è importante sapere

Il coniglio può mangiare l’anguria? Una domanda che il suo padrone si pone spesso in estate. Vediamo insieme se questo delizioso frutto può essere inserito nella sua dieta.

Il coniglio può mangiare l'anguria
(Foto Pixabay)

Sono tanti i freschi e saporiti frutti che la natura ci offre anche nella stagione estiva. Così come è rigenerante per noi umani cibarci di tanta colorata e dolce frutta ricca di vitamine e sali minerali, ci chiediamo se può far bene anche al nostro piccolo animale domestico, rinfrescarsi con un bel frutto. Ma per gli amici pelosi occorre essere attenti nella scelta e assicurarsi che siano di più i benefici che i danni per la loro salute. Scopriamo se il coniglio può mangiare l’anguria o se è meglio evitare.

Il coniglio può mangiare l’anguria: dipende

L’anguria è un frutto fantastico da assaporare in estate. Le giornate lunghe e calde sono più sopportabili se si ha a disposizione una bella fetta di anguria che ci disseti e idrati. Si tratta di un frutto immancabile sulla tavola di tutti, ma possiamo offrirne anche al nostro amico coniglio oppure rischiamo di danneggiare la sua salute? Leggiamo meglio qui.

La frutta per il coniglio
(Foto Pexels)

Una delle cose più piacevoli dell’estate è potersi fermare e concedersi delle deliziose porzioni di frutta fresca di stagione. L’anguria è, sicuramente, tra i frutti preferiti di molti durante questo periodo dell’anno, per il suo sapore zuccherino e per le sue ottime qualità.

Parliamo di un frutto gradito a tutti, grandi e piccini; un frutto dolce che unisce le famiglie e rinfresca, ricco di sostanze benefiche e indispensabili quali sali minerali, vitamine e tantissima acqua.

Se ci si sente disidratati, l’anguria è una soluzione ottima per riprendersi nelle giornate di caldo sfiancante. Questo amato frutto, inoltre, contiene una sostanza importante chiamata colina, utile per stimolare il sonno e migliorare i movimenti muscolari.

Come per tutta la frutta e ogni alimento, può capitare di chiedersi se anche il coniglio può mangiare l’anguria. Ebbene, il roditore per potersi cibare di questo frutto ricco di glucosio, deve essere un animale sano e adulto, con un buon tratto digestivo.

Questo perché, essendo l’anguria un alimento ad alto contenuto di zuccheri, può essergli offerto ogni tanto e in piccole dosi. É importante fornire al roditore soltanto piccoli pezzetti di anguria, per evitare di provocare danni alla sua salute; potrebbero manifestarsi effetti negativi come la presenza di gas ed è possibile notare che il coniglio non mangia.

Potrebbe interessarti anche: Il coniglio può mangiare le fragole? Benefici e rischi di questo frutto

Il peloso e l’anguria: come somministrarla al roditore

Come abbiamo visto, l’anguria può causare alcuni fastidiosi problemi al nostro peloso domestico. Ma è comunque possibile somministrare la frutta nelle dosi adatte a lui, considerando alcuni fattori importanti prima di prepararla e conoscendo alcuni rischi a cui potrebbe andare incontro il coniglio. Approfondiamo più avanti nell’articolo.

Il coniglio e l'anguria
(Foto Unsplash)

Siamo sempre pronti a coccolare il nostro coniglio anche a tavola, anche se bisogna essere coscienti del fatto che il piccolo roditore non può mangiare qualsiasi cibo e che, se non si sta attenti, si rischia di danneggiare la sua salute. Il coniglio può mangiare la frutta ma è necessario informarsi bene prima.

Se vogliamo offrire al peloso il piacere di gustare l’anguria, dobbiamo ricordare alcune semplici regole. Si consiglia di somministrate l’anguria al coniglio non più di 2 volte a settimana, nelle porzioni di 1 cucchiaino ogni 900 grammi del suo peso corporeo. Inoltre, è meglio offrire l’anguria tendente al crudo.

Per capire se l’animale può tollerare questo frutto, bisogna attendere 24 ore, per assicurarsi che il suo organismo non ne abbia risentito e che le sue feci siano normali. La quantità massima di frutta per un coniglio deve essere del 10% e non oltre, in base a questo ci si può limitare a dargliene piccoli cubetti come extra e premi per renderlo felice.

Possibili rischi nel mangiare l’anguria

Anche se non si tratta di un cibo tossico per il coniglio, l’elevato contenuto di glucosio nell’anguria può generare alcuni problemi a livello intestinale, come gas e diarrea nel coniglio, insieme a problematiche di salute, come la dipendenza da cibi dannosi e obesità nel coniglio.

Per assicurare al roditore una lunga vita di serenità e benessere si deve essere disciplinati e limitare i danni per quanto più è in nostro potere.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G