Home Non solo Cani e Gatti Diarrea nel furetto: cause, sintomi correlati e trattamento terapeutico

Diarrea nel furetto: cause, sintomi correlati e trattamento terapeutico

La diarrea nel furetto può avere molteplici cause, non sempre semplici da individuare. Ecco tutto ciò che occorre sapere a riguardo.

Diarrea nel furetto
(Foto Adobe Stock)

La diarrea è un disturbo piuttosto frequente nel furetto. E non va sottovalutato, perché se non si tratta di un problema di natura temporanea, di norma causa disidratazione all’animale. Scopriamo insieme quali sono le cause principali della diarrea, quali i sintomi secondari ad esso correlati, e quale il trattamento terapeutico più adeguato.

Le cause della diarrea nel furetto

La diarrea, come noto, è una forma anomala emissione delle feci, poiché espulse in forma liquida.

furetto domestico
(Foto Adobe Stock)

Il disturbo, come anticipato, può avere diverse cause. Ecco quali sono le principali:

  • Alimentazione: Si tratta della causa più frequente della diarrea nel furetto. È molto facile incorrere in errori nell’alimentazione del furetto, somministrandogli cibi non adatti al suo organismo, come ad esempio i latticini. Altre volte l’errore è rinvenibile nell’eccessiva repentinità nella modifica del suo regime alimentare, ad esempio per questioni di salute. Di norma in questo caso, purché si comprenda la causa alla base del disturbo, la diarrea è transitoria, e non dovrebbe cagionare disidratazione nell’animale;
  • Infezioni batteriche: i batteri responsabili della diarrea nel furetto sono molteplici (su tutti l’Escherichia coli);
  • Infezioni virali: anche in questo caso i virus che possono cagionare il disturbo sono molteplici. Alcuni di essi possono essere particolarmente pericolosi per gli esemplari più deboli, come i cuccioli o i furetti anziani;
  • Stress: i cambiamenti repentini possono essere fonte di grande disagio per l’animale; si pensi al trasloco in una nuova abitazione, o alla visita veterinaria. Anche in questo caso il disturbo è di carattere temporaneo;
  • Corpi estranei nell’organismo: i furetti sono animali estremamente curiosi. Tuttavia la loro curiosità non si limita all’esplorazione degli ambienti circostanti; molto spesso, infatti, tendono ad ingerire piccoli oggetti. A volte può capitare che questi rimangano nel tratto intestinale, cagionando un blocco intestinale al furetto che, dà luogo, tra gli altri sintomi, anche alla diarrea.

Potrebbe interessarti anche: Cosa mangia il furetto domestico? Consigli utili e cibi vietati

I sintomi correlati al disturbo

Il riscontro del disturbo è pacifico; d’altronde è sufficiente osservare le feci dell’animale per assicurarsi con certezza che si tratta di diarrea.

furetto
(Foto iStock)

Tuttavia, insieme ad essa, possono manifestarsi dei sintomi correlati, da riferire al nostro veterinario di fiducia, in quanto possono indirizzare il professionista nel comprendere con maggiore celerità la causa all’origine del problema.

Non è raro, ad esempio, che alla diarrea si accompagni il vomito nel furetto (che può essere spia della presenza di un corpo estraneo nell’organismo dell’animale); altri sintomi tipici sono la letargia, l’inappetenza, la disidratazione.

Potrebbe interessarti anche: Il furetto può mangiare formaggio? Benefici e rischi per i nostri amici mustelidi

I rimedi

La diarrea nel furetto non va sottovalutata; pertanto è opportuno recarsi quanto prima dal proprio veterinario di fiducia, al fine di comprendere le ragioni alla base del disturbo.

Libretto sanitario del furetto
(Foto Adobe Stock)

D’altronde la diarrea potrebbe essere sintomo di varie patologie; pertanto il trattamento terapeutico sarà differente a seconda della diagnosi fornita dal professionista.

Non si pongono particolari problemi per le cause di natura temporanea, come lo stress o l’alimentazione, purché si eliminino i fattori che hanno cagionato il disturbo. Invece la presenza di un corpo estraneo nell’organismo dell’animale potrebbe rendere necessario un intervento chirurgico.

Per le infezioni batteriche o virali la terapia più indicata è quella farmacologica. In ogni caso il trattamento terapeutico può essere coadiuvato dalla fluidoterapia, al fine di contrastare gli effetti della disidratazione.

A. S.