Home Non solo Cani e Gatti Formichiere: cosa mangia, dove vive, caratteristiche, curiosità e video

Formichiere: cosa mangia, dove vive, caratteristiche, curiosità e video

Il formichiere è spesso rappresentato nel cinema e nel mondo dei cartoni animati, per il suo aspetto e le sue caratteristiche.

formichiere caratteristiche
(Foto AdobeStock)

Queste che tratteremo sono schede destinate ai bambini, per aiutarli ad apprendere particolari argomenti che nello specifico trattano di animali.

Non saremo né i primi né gli unici a trattare questo argomento, ma con l’aiuto di foto e paragrafi semplici, cercheremo di incuriosire e stimolare il bambino, aiutandolo anche visivamente ad assimilare la materia.

Oggi andremo a ricostruire, illustrare e rappresentare quello che è uno dei mammiferi più incantevoli e sorprendenti dal punto di vista del percorso evolutivo.

Caratteristiche del formichiere

Il formichiere è un grande mammifero erbivoro, appartenente alla famiglia dei mammiferi placentati.

caratteristiche formichiere
(Foto AdobeStock)

Si presenta con un corpo massico e con un peso di circa 40 kg per 130 cm di lunghezza, le sue zampe anteriori sono alquanto lunghe e con unghie forti e ricurve, che gli permettono di arrampicarsi sugli alberi o in altre occasioni di attraversare senza difficoltà la fitta vegetazione.

Per quanto riguarda la testa, risulta essere piccola rispetto al resto del corpo come del resto occhi e orecchie, mentre il muso è lungo e sottile a forma di tubo che termina in una bocca minuscola che fa passare una lingua lunghissima che può misurare fino a un metro, utile a catturare formiche e termiti necessarie al sostentamento dell’animale.

Il corpo del formichiere è ricoperto da un’abbondante pelliccia che varia dal grigio, al nero e beige, e infine una coda molto lunga.

Questo animale è un mammifero passivo, calmo e non aggressivo che attacca solo per difendersi, quando è necessario. I suoi predatori principali sono giaguari, puma e lupi.

La sua tecnica di difesa è quella dell’abbraccio, ovvero cingere il nemico e affondare gli artigli nel suo corpo, senza lo scopo di ucciderlo ma solo per dissuaderlo.

Si tratta di un animale tendenzialmente solitario e cerca compagnia solo durante il periodo della riproduzione.

Esistono quattro specie distinte di formichiere, ossia:

  • formichiere gigante (è il più grande insettivoro del mondo);
  • formichiere nano;
  • formichiere messicano;
  • formichiere del sud.

Dove vive il formichiere

Il formichiere è un animale che si adatta ad habitat diversi, come ad esempio le praterie, la savana, le foreste pluviali, pantani e boschi, in particolar modo in zone dove si possono osservare anche molti formicai e termitai.

formichiere
(Foto AdobeStock)

Alcuni esemplari, specie quelli di dimensioni più ridotte di tapiri vivono sugli alberi e trascorrono la loro vita passando da un ramo all’altro.

Per poter vedere un formichiere è necessario andare nei territori del Centro e del Sud America, come ad esempio: Argentina (province di Formosa, Chaco, Misiones e Salta); Bolivia; Brasile; Colombia; Costa Rica; Ecuador; Honduras; Nicaragua; Perù; Paraguay; Venezuela.

In passato era possibile incontrarlo anche in Guatemala, El Salvador, Uruguay e Belize, ad oggi invece risulta estinto. Per quanto riguarda invece la densità di popolazione di questo animale, il numero varia a seconda della quantità di cibo presente sul territorio.

Potrebbe interessarti anche: L’aye aye: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Come nascono

Il formichiere raggiunge la maturità sessuale a circa 2-3 anni, la riproduzione di questo animale può avvenire in qualunque periodo dell’anno.

formichiere
(Foto AdobeStock)

Per quanto riguarda la gestazione, dura circa 190 giorni, dopodiché la femmina dà alla luce un solo piccolo di circa 1,3 Kg.

Il parto è spettacolare perché particolare in quanto avviene reggendosi sulle zampe posteriori e la coda, formando una specie di treppiedi.

Trascorsi i due mesi il piccolo è già in grado di camminare ma non per questo si allontanerà dalla mamma con la quale rimarrà sul dorso fino a circa 6-9 e comunque rimarrà accanto a lei fino a 2 anni o alla successiva.

Potrebbe interessarti anche: I mammiferi più pesanti del Mondo: 8 esemplari tra marini e terrestri

Cosa mangia il formichiere

formichiere alimentazione
(Foto AdobeStock)

L’alimentazione del formichiere consiste principalmente in termiti che raccoglie grazie alla sua lunga lingua viscida e appiccicosa con la quale scava nei termitai, si nutre anche di formiche che mangia utilizzando i suoi potenti artigli e che scova con il suo potente olfatto.

La scomparsa dei denti insieme al nutrimento a base d’insetti ha facilitato la formazione di un dispositivo di frantumazione degli alimenti posto nello stomaco.

In cattività, piuttosto viene nutrito con miscele a base di latte, uova, vermi e carne macinata. Come tanti altri animali, anche il formichiere ha i suoi metodi di caccia, in un certo modo è molto attento a ciò che mangia, in quanto cerca di evitare formiche e termiti di dimensione maggiore.

Inoltre evita anche insetti per lui nocivi (come le termiti dalla proboscide che rilasciano un liquido tossico), evita le formiche tagliafoglie e le legionarie.

Inoltre ha l’abitudine di non distruggere il formicaio una volta prese le sue prede ma va oltre passando al prossimo obiettivo.

Potrebbe interessarti anche: Tigre: cosa mangia, dove vive, caratteristiche e curiosità

Curiosità

  • Il formichiere molto spesso è soggetto alla caccia per poi essere esposto negli zoo o fatto esibire al circo.
  • Molto spesso è vittima di altri animali.
  • Le popolazioni delle zone in cui vive amano particolarmente la carne di questo animale.
  • Le femmine partoriscono un solo cucciolo all’anno e questo determina un basso tasso di riproduzione.
  • Il formichiere è un animale inoffensivo, nei confronti dell’uomo. Perciò se capita di incontrarlo non è necessario darsi alla fuga.
  • Questo mammifero si muove a 14 m/min e i suoi processi vitali sono molto più lenti di altri animali della stessa taglia.
  • Può capitare che venga investito con l’auto, in quanto è esposto alle attività dell’uomo.
  • Ha il senso dell’olfatto molto sviluppato e un naso molto allungato di forma cilindrica di una sensibilità eccezionale.
  • I suoi artigli uncinati, sono molto utili anche per la difesa da nemici.
  • È in grado di catturare con la sua lingua appiccicosa fino a 300’000 insetti in un giorno.
  • Ha una temperatura corporea tra le più basse tra i mammiferi ovvero, 32,7 °C.
  • Il formichiere trascorre circa 15 ore di riposo giornaliere, si nasconde sotto la sua coda e resta vigile per paura di giaguari e puma.

Raffaella Lauretta