Home Non solo Cani e Gatti Pet Therapy con i delfini: l’importanza della delfinoterapia

Pet Therapy con i delfini: l’importanza della delfinoterapia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:01
CONDIVIDI

La delfino terapia è una terapia fatta appunto con un delfino. Ma a cosa serve precisamente la Pet Therapy con i delfini? Che benefici dà? Vediamolo insieme.

pet therapy con i delfini
Pet Therapy con i delfini: l’importanza della delfinoterapia (foto Pixabay)

I delfini mettono simpatia a tutti e sono protagonisti anche di storie di salvataggio, portando la persona in difficoltà fino la riva del mare. Studiosi dichiarano che non è semplice istinto, ma si tratta della loro grande intelligenza che supera persino quella degli scimpanzé.

Per questo motivo, soprattutto nei paesi esteri è presente la delfinoterapia, ossia la Pet Therapy con protagonista i delfini. Vediamo insieme in cosa consiste e quali benefici può offrire.

Delfinoterapia: in che consiste?

delfino mangia
Il delfino si nutre di crostacei, aringhe e pesciolini.(Foto Pixabay)

La Pet Therapy soprattutto con gatti e cani, è molto utilizzata per aiutare persone che presentano disturbi o che soffrono di vere e proprie patologie.

La delfinoterapia è la terapia che ha come protagonista il delfino e viene spesso utilizzata per aiutare bambini autistici o persone che presentano problemi fisici e psichici, in quanto la compagnia dell’animale acquatico favorisce lo sviluppo mentale delle persone e soprattutto ha un effetto calmante. Infatti questa terapia acquatica viene utilizzata anche da persone che soffrono di depressione e stress.

La terapia consiste in un’interazione tra il delfino e il paziente attraverso giochi, contatti tattili e visivi, sotto il controllo di specialisti, sia medici che psicologi.

Benefici

Per alcuni ricercatori la delfinoterapia è risultata molto utile per i bambini autistici, infatti studi hanno dimostrato che i bambini nuotando con i delfini hanno avuto un miglioramento sia nel linguaggio che nel movimento.

Grazie a questi animali acquatici i pazienti sviluppano di più la parte del cervello collegata alla comunicazione affettiva. Inoltre gli ultrasuoni emanati dal delfino migliorano lo stato d’animo di ogni persona, nonché i disturbi d’ansia e di attenzione.

Il contatto con un delfino non solo offre benefici mentali, ma anche fisici, infatti aiuta ad alleviare i dolori causati da lesioni fisiche. Riassumendo, la delfinoterapia offre benefici emotivi, mentali e fisici. In generale il contatto con qualsiasi animale è utile per aiutare persone con problemi sociali o intellettuali.

Conclusione

delfino
(Foto Dlfino)

Nonostante i benefici che la delfinoterapia può offrire a persone con diverse difficoltà motorie, emotive o mentali, è importante ricordare che i delfini sono animali liberi e che per il loro bene, non devono essere chiusi in parchi acquatici.

Infatti i difensori degli animali, considerano i delfini animali acquatici non addomesticabili e quindi sono contro alla loro cattura e la loro reclusione in parchi zoologici.

Infine sostengono che anche se le persone traggono benefici dalla loro compagnia attraverso questa terapia, non bisogna fare nulla che possa danneggiare la vita del delfino, che è nato libero.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.