Home Non solo Cani e Gatti Polli e volatili Pavone domestico: caratteristiche e alimentazione

Pavone domestico: caratteristiche e alimentazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:47
CONDIVIDI

Il pavone domestico un uccello noto per la sua eleganza e che tutti vorrebbero in giardino. Vediamone le caratteristiche e l’alimentazione.

In passato in India era considerato un uccello completamente sacro e solo nel 1963 fu dichiarato un uccello nazionale.(Foto Pixabay)

Il pavone, è un uccello molto popolare nel mondo degli animali da giardino, poiché molti agricoltori e professionisti del campo ne allevano gruppi, soprattutto per la sua bellezza ed eleganza, cosa che fondamentalmente non passa inosservata e lo rende unico e speciale.

Proprio questo il motivo per cui si è diffuso in tutto il mondo, con allevamenti dedicati. Soprattutto il maschio rende questo animale ornamentale, grazie allo spettacolare naturale che la sua costituzione gli permette, apprezzato in tutto il mondo.

Il pavone è un animale che alle spalle ha molta storia, si immagina quindi lo stupore e il misticismo dei primi popoli che hanno potuto osservare la sua bellezza e straordinarietà. Gli indù, per esempio, sono sempre stati affascinati da ciò che costituisce questa specie e, soprattutto, dalla grazia dei loro movimenti di quando cammina.

In passato in India era considerato un uccello completamente sacro e solo nel 1963 fu dichiarato un uccello nazionale. Tuttavia, indipendentemente dalla sua bellezza, questo uccello dal petto blu si è anche distinto per la sua utilità, poiché oltre a nutrirsi di serpenti velenosi e pericolosi come il cobra, avvisa anche quando arrivano i predatori.

Caratteristiche del pavone

Pavone
Il pavone è un uccello galliformo della famiglia dei phasianidae.(Foto Pixabay)

Il pavone è un uccello galliformo della famiglia dei phasianidae. L’aspettativa di vita del pavone è piuttosto lunga, tra i 15 e i 20 anni. I pavoni hanno bisogno di molto spazio per vivere. Ha bisogno di un terreno di almeno 10 000 m². Mai mettere due pavoni maschi nello stesso recinto, altrimenti combatteranno fino alla morte.

Il pavone vive solitamente in gruppo, vale a dire almeno un maschio e 3 o 4 femmine. Questo animale vive tanto a terra quanto sugli alberi dove riposa, durante il volo, in caso di pericolo o per dormire. Per evitare che i pavoni scappino dall’allevamento, si usa tagliare le estremità delle ali per impedire loro di volare.

Tuttavia, questa tecnica consente loro di continuare ad appollaiarsi perché i pavoni possono saltare ad un’altezza di oltre 1,70 metri. Esistono diverse specie di pavoni. Il più noto è il pavone blu. Il piumaggio è blu metallico al collo, marrone striato di nero sulla schiena e ha un lungo strascico, ma a luglio, il maschio ha la muta e perde le magnifiche piume colorate che ricrescono la primavera successiva.

La femmina del pavone blu, è interamente di colore marrone. Mentre molto simile al pavone blu, a parte un semplice piumaggio nero sul dorso, è un po’ più raro nell’allevamento, è il pavone bianco, un maestoso uccello, che si nota soprattutto quando apre la ruota. Risulta però essere ancora raro tanto che i giardini o gli zoo che allevano pavoni, lo hanno trasformato in una attrazione per bambini e non solo.

In quanto di norma, il piumaggio ha ben poco di bianco: nella femmina è marrone, grigio e color crema, mentre nel maschio è blu brillante con una coda particolarmente colorata. In effetti da quanto è decorata, sembra un dipinto, ha ocelli e sfumature è lunga fino a 1,6 m quando i pavoni decidono di aprirla a ruota. Essendo un animale da giardino, il pavone domestico, è robusto e raramente presenta problemi di salute.

Ma può essere affetto dalle stesse malattie dei galli e delle galline domestiche, in particolare parassiti. Il pavone allevato in voliere deve essere trattato contro i vermi almeno una volta all’anno, quelli in libertà di parola almeno una volta ogni tre mesi. È inoltre necessario temere anche dei parassiti esterni come pidocchi o acari.

Alimentazione del pavone domestico

pavone
Si nutre principalmente di cereali, piante, frutti, ma anche di vermi e insetti.(Foto Pixabay)

Nella semi-libertà, il pavone si nutre da solo. Ma nell’alimentazione del pavone domestico invece c’ è molta varietà, poiché mangia quasi tutto. Si nutre principalmente di cereali, piante, frutti, ma anche di vermi e insetti. I cereali sono in genere composti da una miscela di mais, girasole, avena, orzo o chicchi di miglio.

Il pavone adora anche frutti come mela, pera, pomodoro, zucca, ciliegia, prugna e uva. Si nutre anche di alimenti animali come lombrichi, scarafaggi e le loro larve e altri insetti come gli scarafaggi della patata del Colorado. Per quanto riguarda le piante, il pavone apprezza il dente di leone, l’erba medica, il trifoglio rosso e bianco, il rafano, le foglie di barbabietola, il cavolfiore o sedano, insalata verde o cardi.

Perché il pavone fa la ruota

pavone bianco
Il pavone bianco,è più raro un maestoso uccello, che si fa notare soprattutto quando apre la ruota.(Foto Pixabay)

I motivi per cui il pavone fa la ruota sono principalmente due:

1) durante la stagione dell’accoppiamento la ruota è una forma di corteggiamento, grazie all’ampia coda di piume a ventaglio, ricoperta di occhi, il pavone la usa per impressionare la femmina ed ottenere la sua attenzione. La femmina di pavone ha un carattere molto difficile ed è complesso attirare la sua attenzione, infatti, spesso i maschi oltre a fare la ruota ricorrono ad altri stratagemmi, come ad esempio far finta di aver avuto più femmine rispetto alla realtà dei fatti.

2) Inoltre facendo la ruota, questo uccello con le sue piume, è in grado di disorientare il nemico, aumentando le proprie dimensioni e mostrandosi più pericoloso , è quindi una sorta meccanismo di difesa dai predatori.

Raffaella Lauretta

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI