Home Non solo Cani e Gatti Un procione come animale domestico: caratteristiche e tutte le sue esigenze

Un procione come animale domestico: caratteristiche e tutte le sue esigenze

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:10
CONDIVIDI

Perché un procione come animale domestico? quali sono i pro e i contro di averne uno in casa? Tutto quello che c’è da sapere se abbiamo scelto lui!

Un procione come animale domestico
Un procione come animale domestico: cosa sapere (Foto Pixabay)

Un orsetto lavatore come animale domestico? Come per ogni animale insolito che si sceglie di adottare, bisogna essere ben consapevoli delle conseguenze. Prima di aprire la nostra casa ad un procione è fondamentale che si capiscano le difficoltà, poiché non si tratta di un cane o un gatto. E’ pur sempre un mammifero selvatico che si proverà a far adattare alle condizioni domestiche, sia per temperamento sia per la stessa difficoltà di reperirne uno. Tutto quello che c’è da sapere se si vuole adottare un procione come animale domestico.

Un procione in casa: dove reperirlo?

orsetto lavatore
Orsetto lavatore (Foto Pixabay)

Dato che non si tratta di un animale comune, bisogna anche capire la posizione delle norme a riguardo. Infatti accogliere un orsetto lavatore in casa non è impossibile, ma nemmeno semplicissimo. Non lasciamoci ingannare dalle sue piccole dimensioni: si tratta pur sempre di un animale abituato a vivere nei boschi. Dato che non è possibile adottarne uno prelevandolo direttamente dal suo habitat naturale, bisognerà rivolgersi ad un allevatore fidato e specializzato, che saprà fornire anche informazioni dettagliate sulla sua storia e sul suo passato.

Solo il certificato CITES, che dovrà esser fornito dal venditore, garantirà la certezza che l’animale non è portatore di rabbia o altre zoonosi. Quindi diffidiamo da coloro che vogliono venderci un procione senza averlo in possesso! Anche i rifugi per animali potrebbero avere degli esemplari da adottare, quindi meglio dare un’occhiata anche lì.

Un procione come animale domestico: i contro da conoscere

Procione come animale domestico
Procione come animale domestico: come prenderci cura di lui (Foto Pixabay)

Se abbiamo deciso di adottare un procione è probabile che ci siamo già informati su di lui per capire meglio le sue necessità. Se così non fosse ecco una serie di informazioni utili per chi vuole appassionarsi a questo mammifero.

Si tratta di un animale dal temperamento docile durante l’infanzia, ma che tende a diventare col tempo sempre più dispettoso. Famose per le sue marachelle, talvolta può dimostrarsi molto aggressivo nei confronti del suo padrone: facciamo attenzione agli artigli e ai suoi denti affilati, perché non esiterà ad usarli come armi se si sentirà minacciato. Sarà divertente lavarlo perché, a contatto con l’acqua, iniziano a saltare e ad agitarsi.

Amano utilizzare le zampe come fossero mani e le usano per fare guai: non meravigliamoci se mancheranno oggetti che avevamo lasciato in giro per casa, poiché amano rubarli (in particolare facciamo attenzione ai cappelli!). adorano fare scherzi agli altri, rubando ad esempio la ciotola del cibo anche perché sembrano avere sempre fame. Ma c’è da dire che sono anche animali estremamente affettuosi e dolci e cercheranno sempre le nostre attenzioni. Nonostante il suo temperamento a tratti ‘ingestibile’, non è escluso che possano nascere amicizie con altri animali domestici (Leggi qui: L’amicizia speciale tra un cucciolo di cane e un procione)

Come attrezzare la casa per un orsetto lavatore

Capiremo che di certo una casa, per quanto grande, non potrà mai offrire la sensazione di libertà e di spazio di un bosco. Tuttavia ecco cosa dobbiamo procurarci per far sentire il procione a suo agio anche tra quattro mura domestiche (preferibilmente con un giardino o uno spazio verde). Non pensiamo di rinchiuderlo in una gabbia, sebbene enorme: dovrà avere a disposizione un bel giardino con alberi, sui quali arrampicarsi.

Un procione come animale domestico : come prendersi cura di lui

Procioni
Procioni (Foto Pixabay)

Dopo avergli garantito uno spazio dove potrà correre liberamente e divertirsi, vediamo cosa occorre per farlo vivere in salute a partire dall’alimentazione fino alla sua educazione.

  • Alimentazione: si tratta di un animale onnivoro, ma ci sono alcuni tipi di carni che il suo stomaco non è in grado di digerire, come ad esempio le carni rosse e il pesce azzurro. Mangia dunque tutti i tipi di frutta, verdura, carni bianche e gli altri tipi di pesce. Una delle malattie più frequenti che affliggono un procione che vive in casa è l’obesità, accentuata spesso anche dall’assenza di esercizio fisico.
  • Igiene: il procione cambia pelo una volta all’anno e non amano essere spazzolati. Facciamolo in modo delicato e non troppo spesso, poiché potrebbe irritarli. A proposito di igiene basterà lavarlo una o due volte all’anno, poiché il grasso che ricopre la sua pelle serve a proteggere la cute. Nonostante i lavaggi non frequenti, il procione tende a non puzzare e si pulisce da solo, leccandosi come fanno i gatti.
  • Patologie: per quanto riguarda le malattie, oltre all’obesità, l’orsetto lavatore potrebbe soffrire di rabbia, di infezioni legate al parassita Baylisascaris procioni, ma anche di displasia dell’anca.
  • Educazione: meglio adottarlo cucciolo, in modo da correggere il suo comportamento fin da piccolo. Innanzitutto bisognerà armarsi di pazienza, perché il procione è sì dispettoso ma sgridarlo ed essere aggressivi con lui non servirà a nulla. La cosa più difficile sarà fargli capire che chi comanda non è lui e dovrà sottostare a delle regole precise in casa. Magari possiamo utilizzare dei rinforzi positivi quando si comporta correttamente: sarà stimolato a ripetere questi atteggiamenti corretti se viene gratificato.

Potrebbe interessarti anche:

F.C.