Home Cani Adottare un Drever: pro, contro e padrone ideale

Adottare un Drever: pro, contro e padrone ideale

Adottare un Drever: 3 contro importanti

E se non fosse quello giusto per noi? Non perché abbia dei difetti ma, come tutti i cani, potrebbe avere delle peculiarità comportamentali che non legano col nostro carattere o col nostro stile di vita.

Alimentazione del Drever
(Screenshot Foto Adobestock)

Non adatto come primo cane

Un padrone inesperto non dovrebbe assolutamente approcciarsi ad un cane del genere: se non educato e ‘frenato’ correttamente fin dal principio, potrebbe prendere facilmente il sopravvento. Quindi non solo bisognerà avere esperienza ma anche forma fisica, poiché gli si deve tenere testa anche dal punto di vista della forza.

Distruttivo e rumoroso

Se non stimolato in maniera adeguata, ma soprattutto se costretto a vivere tra quattro mura senza uno spazio esterno, questa razza può diventare davvero offensiva in casa. Inoltre abbaia in maniera costante, magari senza esagerare col volume, ma per chi vive in appartamento ciò potrebbe rappresentare un ulteriore problema.

Non adatto a tutti

Sebbene sia di compagnia non sta bene insieme a tutti: anche i bambini potrebbero non essere i suoi amici ideali. Questo perché è un cane che ha poca pazienza e, con i piccoli umani, potrebbe perderla facilmente. Stesso discorso per le persone anziane: se non hanno abbastanza forza fisica per stargli dietro, potrebbero facilmente perderlo di vista (anche perché, se stimolato da un odore o da qualcosa che vede, tende a scappare).

Potrebbe interessarti anche: Scopri qual è l’alimentazione del Drever: cosa mangia, dosi e rischi

Adottare un Drever: il suo padrone ideale

Il padrone ideale per un Drever dovrebbe essere un cacciatore o comunque una persona allenata che potrebbe correre insieme a lui; dovrà abitare in aperta campagna o comunque avere la possibilità di uno spazio esterno.

Potrebbe interessarti anche: Scopri la cura del pelo del Drever: tutto dalla spazzola al bagno

Non dovrà essere completamente inesperto perché un esemplare di questa razza inizierebbe a comandare e a prendere il sopravvento.

Drever
(Foto AdobeStock)

Può assentarsi da casa ma non tropo e deve sempre stimolarlo con nuove attività, per evitare che si annoi. Meglio se abbia in casa solo cani e non gatti, poiché tra le razze compatibili con lui non sono assolutamente annoverati i felini domestici.