Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del Boston Terrier: cosa dargli da mangiare e quali cibi evitare

Alimentazione del Boston Terrier: cosa dargli da mangiare e quali cibi evitare

Alimentazione del Boston Terrier: quali alimenti è meglio dare e quali evitare per un esemplare di questa razza? Consigli e caratteristiche della sua dieta.

Alimentazione del Boston Terrier
(Foto AdobeStock)

Hai appena adottato un Boston Terrier ma non sai quale sia la sua dieta ideale? Quando si accoglie un cane in casa, l’alimentazione è una delle preoccupazioni principali, soprattutto perché non sappiamo cosa può fargli male e cosa invece è benefico per la sua salute. Quali sono i consigli migliori e le caratteristiche dell’alimentazione del Boston Terrier e come funziona il suo metabolismo.

La salute del Boston Terrier: qualche premessa fondamentale

La salute nostra e quella dei nostri amici animali parte (anche) dall’alimentazione: al dieta infatti deve essere quanto più possibile adatta ad evitare quei problemi fisici a cui siamo più predisposti. Nel caso del Boston Terrier si tratta di un cane agile, con tanta voglia di correre e giocare ma allo stesso tempo si tratta di un esemplare a rischio obesità.

Cucciolo di Boston Terrier
(Foto Pixabay)

Gli esemplari di questa razza infatti hanno la forte tendenza ad ingrassare, quindi hanno bisogno di cibi giusti e in quantità adeguate. E’ ovvio che anche per un cane della stessa razza le proporzioni e la scelta dei cibi variano a seconda della sua età: un cucciolo dovrà mangiare in modo diverso da un adulto ed entrambi dal soggetto più anziano.

Non serve essere esperti per capire se c’è da fare qualche modifica alla sua alimentazione: basta guardare il suo fisico e toccarlo. Se non riusciamo a sentire le costole, significa che il grasso ha ormai preso il ‘sopravvento’. Non dimentichiamo di portare il nostro Boston terrier a visita dal veterinario di fiducia, anche per tenere sotto controllo il suo peso.

Alimentazione del Boston Terrier: tipologia

Come premesso, l’alimentazione del Boston terrier varia a seconda della sua età, del suo stile di vita, della sua condizione fisica etc. La distinzione fondamentale da fare è tra una dieta di tipo industriale e una di tipo casalingo: in molti si affidano alla prima non solo perché più pratica, ma anche perché i mangimi pre-confezionati hanno un accurato apporto nutritivo studiato appositamente per la condizione del tuo cane (basta saper leggere le etichette del cibo per cani).

Dieta industriale

In commercio esistono cibi sia secchi sia umidi, che garantiscono a Fido il giusto apporto nutritivo e vitaminico di cui hanno bisogno (la scelta di aggiungere o meno degli integratori è spesso arbitraria dei padroni).

Solo alcuni cibi secchi devono essere sciolti con aggiunta di acqua oppure si consiglia di avere la ciotola dell’acqua fresca e pulita sempre piena e a portata di zampa. La razione del cibo umido è solitamente doppia rispetto a quello secco, quindi bisogna calcolare il doppio delle dosi anche quando acquistiamo il cibo.

Dieta fatta in casa

Meglio specificare una cosa: gli avanzi devono essere sempre evitati! Non possiamo pensare che ciò che finisce sulla nostra tavola sia adatta all’alimentazione del nostro Fido. La scelta di preparare la pappa in casa per il cane, sebbene spinta dalle migliori intenzioni e cioè la scelta dei migliori ingredienti, in realtà può incappare facilmente in errori di dosi e razioni. Di certo si dovranno preparare pasti con il giusto apporto di: proteine (carne bianca o rossa) e carboidrati vegetali (verdure, riso, cereali etc.).

Alimentazione del Boston Terrier: quali cibi e alimenti per la sua dieta

Ma nello specifico, quali sono gli alimenti che dobbiamo inserire nella sua alimentazione e quali invece è meglio evitare? Vediamo nel dettaglio quali sono i cibi che possiamo scegliere e in che dosi.

Boston terrier
(Foto Pixabay)
  • Carne,
  • pesce,
  • uova,
  • latte e latticini,
  • carboidrati (pasta, riso o cereali),
  • verdure e frutta.

Carne

Il cane è un animale onnivoro, e ciò appunto non significa che debba mangiare solo carne, sebbene si tratti di un alimento importante e fondamentale per lui. Meglio non scegliere dei pezzi troppo magri, poiché è altrettanto importante che mangi il grasso. Non deve essere mai salata ed è meglio somministrargliela bollita. Le ossa della carne non devono essere buttate via, poiché fungono da spazzolino da denti.

Pesce

Una o due volte alla settimana è possibile inserire nella dieta del Boston terrier (al posto della carne) il pesce. Naturalmente dovrà essere sempre fresco, spinato e senza lische, bollito e non salato.

Uova

Una o due volte alla settimana, crude o bollite, ma meglio preferire sempre solo il tuorlo. Naturalmente, seppur nutrienti, non possono andare bene come pasto unico, ma si possono integrare alla pappa abituale del nostro Fido e come ‘condimento’.

Potrebbe interessarti anche: Cani domestici più diffusi in America: 15 razze di Fido americane dalla A alla Z

Se vuoi scoprire quali sono gli altri cibi da inserire nell’alimentazione del Boston Terrier, clicca su Successivo: