Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del Mastino Spagnolo: dosi, frequenza pasti e alimenti

Alimentazione del Mastino Spagnolo: dosi, frequenza pasti e alimenti

Alimentazione del Mastino Spagnolo, tutte le informazioni necessarie per nutrire nel modo più adeguato questo straordinario cagnolone.

mastino spagnolo
Alimentazione del Mastino Spagnolo. (Foto AdobeStock- Amoreaquattrozampe.it)

Essendo il Mastino Spagnolo un cane di grandi dimensioni, molte persone tendono a dargli più cibo di quello di cui ha realmente bisogno e questo può causare sovrappeso o obesità nel cane.

Pertanto, è opportuno chiedere il parere del veterinario in modo che possa dirvi come dosare il cibo ora che è un cucciolo e anche quando sarà adulto.

Le quantità necessarie per crescere sano, forte ed essere felice. Per arrivare a far ciò, è bene essere consapevoli delle caratteristiche e dello stile di vita della razza.

Vediamo quindi, quali sono i fattori da considerare per poi capire qual è l’alimentazione del Mastino Spagnolo, ogni quanto somministrargli i pasti e cosa non concedergli.

Alimentazione del Mastino Spagnolo

Vedendolo così grosso, starete pensando quanto possa mangiare un cane così.

Mastino Spagnolo
Mastino Spagnolo. (Foto AdobeStock – Amoreaquattrozampe.it)

Non vi sbagliate, la quantità è tanta, ma vediamo quanto e cosa dargli.

Gli esperti per capire un cane di quanto cibo necessiti, si basano sul peso, la razza, lo stato di salute, l’età, il genere e lo stile di vita.

Questi sono fattori essenziale per poter dare le giuste dosi di cibo. Perciò, iniziamo con la descrizione delle caratteristiche, il Mastino Spagnolo è uno dei molossoidi più imponenti e longevi, con una corporatura massiccia e ben strutturata.

Misura circa 77 cm al garrese, mentre per quanto riguarda il peso, è compreso tra il minimo di 52 kg  per le femmine ed il massimo di 100 kg per i maschi.

Non è un cane propriamente adatto alla vita da appartamento, ha bisogno di avere un giardino e muoversi. Spesso viene utilizzato per la guardia e la difesa.

Ecco perché, per restare in perfetta forma, la dieta del Mastino Spagnolo deve essere equilibrata e di ottima qualità che comporta una spesa non indifferente.

Tenete ben presente che la dieta influenzerà direttamente la vita dell’animale e nei prossimi anni gli effetti di una dieta inadeguata possono essere disastrosi.

Esistono diverse marche che distinguono il tipo di crocchette a seconda che il cane sia grande o piccolo.

Il cibo per cani di taglia grande ha crocchette più grandi del solito, questo costringe il cane a masticare il cibo invece di inghiottirlo, migliorando così la sua digestione.

Leggete attentamente il retro delle buste, in esse troverete tutte le informazioni sulla quantità di mangime di cui il cane necessita.

Per quanto riguarda le dosi, normalmente deve essere suddiviso in tre pasti giornalieri, per ridurre il rischio di torsione gastrica.

In questo caso è importante eliminare anche il gioco subito dopo i pasti.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Cosa dare da mangiare al Mastino Spagnolo

Per la dieta del Mastino Spagnolo è preferibile optare per crocchette per cani di taglia grande, di cui sia disponibile anche una variante per cuccioli.

Qualsiasi marca esse siano devono contenere: proteine, grassi, carboidrati, minerali e vitamine per cani.

La scelta poi se somministrargli una dieta di tipo casalinga (modello BARF) o costituita da prodotti industriali, dipende da voi e dal tempo che potete spendere per preparagli i pasti.

Ricordatevi che se optate per una dieta fatta con prodotti presenti sul mercato, gli alimenti di qualità sono contraddistinti dalla presenza della carne in cima alla lista degli ingredienti.

Potrebbe interessarti anche: Mastino Spagnolo: razza, caratteristiche, carattere e salute

Cosa non dare: alimenti tossici per cani

Nella dieta del Mastino Spagnolo, occorre utilizzare gli snack per cani con buonsenso e sempre a vostro favore.

Possono essere un buon alleato per correggere comportamenti o premiare azioni positive da parte del cane.

Assicuratevi, però che si tratti di cibo adatto al cane, in quanto spesso si condividono alimenti con il cane che possono danneggiare l’apparato digerente.

Evitate quindi, di offrire i seguenti cibi:

  • tè;
  • edulcoranti;
  • cipolla;
  • cioccolato;
  • caffè;
  • bibite contenenti caffeina;
  • avocado.
  • alcol;
  • aglio.

Questi appena elencati, sono solo alcuni degli alimenti più pericolosi per il cane, attenzione anche ai metodi di cottura e alle temperature.