Home Cani Alimentazione Cani Cosa dare da mangiare al Boxer: alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al Boxer: alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al Boxer, un’alimentazione sana e adeguata per rendere felice e in perfetta salute il tuo amico a quattro zampe.

alimentazione boxer
(Foto AdobeStock)

Non è raro che davanti ad una specifica razza di cane, le persone si chiedano quale possa essere l’alimentazione adeguata del proprio amico a quattro zampe.

In questo articolo infatti tratteremo, in particolare, cosa dare da mangiare al Boxer, uno splendido esemplare straordinariamente vivace e affettuoso.

Cosa dare da mangiare al Boxer: nutrienti e quantità

boxer cose da mangiare
(Foto AdobeStock)

Un’alimentazione sana, adeguata e nutriente è alla base di ogni animale, a prescindere dalla razza, il sesso e l’età.

Un apporto adeguato di energia è fondamentale per soddisfare il fabbisogno giornaliero.

Ciascuna razza, però, necessità della giusta quantità e varietà di cibo, perciò non è possibile somministrare gli stessi alimenti e le stesse quantità a due cani diversi, in relazione al peso, alla taglia e alla razza.

Per essere certi di offrire al cane una giusta alimentazione è opportuno conoscere il cane e il suo stile di vita, in modo tale da essere certi di soddisfare il fabbisogno nutritivo giornaliero del cane.

In generale la specifica razza ci aiuta a stabilire a grandi linee se si tratta di un cane attivo o all’opposto se si tratta di una razza pigra.

In questo caso, facendo riferimento al Boxer, un cane da compagnia, giocherellone, vivacissimo ma anche un cane da difesa e da guardia è facile intuire che le energie che brucia non saranno poche.

Ad ogni modo è sempre opportuno consultarsi con il proprio veterinario, in quanto ogni singolo animale ha bisogno di un piano individuale in merito alla vita che conduce e alle eventuali allergie del cane.

In linea di massima il pasto di un Boxer adulto (con una vita di sufficiente movimento) dovrà essere composto dal 40% di carne, al 50% di verdure e al 10% di carboidrati, da somministrare in 2 pasti a ore precise e a regolari intervalli.

I pasti del Boxer devono contenere:

  • proteine per il cane: carne, pesce e proteine vegetali sono essenziali per la crescita del Boxer. Le proteine infatti sono le responsabili per lo sviluppo e la crescita del tono muscolare e delle ossa del cane. Non solo hanno anche un ruolo principale per la rigenerazione e la conservazione delle cellule corporee e dei tessuti;
  • carboidrati: la dose di carboidrati inseriti nell’alimentazione dovrebbero essere in quantità non eccessive e variabili in base alle eventuali patologie. I carboidrati sono ricchi di zuccheri e sono coloro che apportano le maggior energie e fibre, necessarie per poter effettuare una buona digestione;
  • fibre: fibre, come carote o polpa di mela, sono utili alla flora batterica intestinale. Queste fibre tendono a favorire un regolare movimento intestinale. Inoltre diminuiscono il livello di colesterolo nel sangue dell’animale, e anche i trigliceridi, oltre ad eliminare meglio le tossine;
  • grassi: sono conosciuti anche con il nome di aminoacidi, omega 3 e 6 o oli. Sono un’importante fonte di energia e i principali responsabili per il trasporto di sostanze nel corpo, per il supporto e lo sviluppo delle articolazioni e del sistema nervoso;
  • vitamine e minerali per il cane: calcio, magnesio, ferro, potassio, magnesio, rame, zinco e selenio, vitamina E, C, D, e K, sono fonti essenziali per una vita sana dell’animale. Le vitamine e i minerali aiutano a mantenere forte e sano il sistema immunitario, oltre ad essere responsabile per il corretto funzionamento del corpo dell’animale.

Potrebbe interessarti anche: Curiosità sul Boxer: cenni storici, aneddoti, foto e video

Quantità di cibo per il Boxer

In merito alle quantità di cibo da somministrare al Boxer tutto dipende dall’età dell’animale e anche dal consumo di energie soggettivo.

In fase di svezzamento, il Boxer deve iniziare a mangiare alimenti solidi. Innanzi tutto bisogna scegliere tra il cibo secco e umido, entrambi adatti per i cuccioli di boxer.

Anche se i mangimi umidi sono probabilmente la scelta migliore fino ai tre mesi.

Sembrerà strano ma fino ai sei mesi i cuccioli di Boxer mangiano più degli adulti.

Ma quante volte necessita di mangiare al giorno, un Boxer? Di seguito una tabella distinta per età:

  • dallo svezzamento ai 3 mesi di età dovrebbe consumare 80 grammi di mangime a pasto;
  • dai 3 mesi fino ai 6 mesi in modo graduale deve arrivare a 3 volte al giorno 300 grammi totali (100 ad ogni pasto).
  • dai 12-13 mesi in poi, si può addirittura scendere ad uno qualora il cane faccia scarsa attività fisica, ma gli esperti consigliano di mantenere 2 pasti nel caso del Boxer.

Potrebbe interessarti anche: Prendersi cura del pelo del Boxer: dalla spazzolatura al bagno

I rischi di un’alimentazione non corretta

Il Boxer tende a bruciare molte energie, essendo un animale estremamente vivace e instancabile ciò potrebbe indurre il proprietario ad esagerare con le porzioni ed alimentare l’animale in modo sbagliato generando in questo modo obesità nel cane.

Cosa non dare da mangiare al Boxer

Nell’alimentazione del cane, ciò che non deve essere mai somministrato, neanche occasionalmente, a prescindere dalla razza sono i seguenti alimenti:

  • mandorle, noci, nocciole;
  • uva, avocado, ciliegie;
  • ossa di pollo e coniglio;
  • costolette di maiale;
  • carne di maiale;
  • patate, piselli, fagioli, lenticchie;
  • cipolle, aglio;
  • pomodoro, funghi, peperoni, melanzane;
  • cavoli;
  • cioccolato, cacao, caffe, thè, alcol: tutti alimenti tossici per il cane. Da evitare assolutamente.
  • tutti i vari tipi di dolci (biscotti, caramelle, cioccolato, gelati, ecc.);

Ovviamente anche se non elencati vanno totalmente esclusi tutti gli alimenti speziati, piccanti e molto salati, in poche parole tutti i manicaretti che cuciniamo per noi.

Raffaella Lauretta