Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare la bresaola? I consigli degli esperti

Il cane può mangiare la bresaola? I consigli degli esperti

Il cane può mangiare la bresaola? Scopriamolo insieme alla valutazione e le spiegazioni degli esperti in merito ai salumi.

cane e tagliere di salumi
(Foto AdobeStock)

È noto ormai a tutti che l’alimentazione di Fido si basi principalmente sulla carne, ciò non toglie che altri alimenti come ad esempio frutta e verdura non siano importanti della dieta del cane.

Ragion per cui spesso vengono inserite nei suoi pasti, proprio per il giusto apporto di vitamine. Tuttavia è possibile dire lo stesso in merito ai salumi e affini? È possibile condividere un po’ del nostro panino con Fido? Il cane può mangiare la bresaola?

Il cane può mangiare la bresaola?

bresaola
(Foto AdobeStock)

Prima di condividere i nostri alimenti con il cane sarebbe opportuno porsi alcune domande, prima che possa essere troppo tardi.

Infatti siamo sicuri che tutto quel che mangiamo noi lo può mangiare anche il nostro amico a quattro zampe? Siamo a conoscenza del fatto che alcuni alimenti possono essere dannosi per l’organismo del cane?

Queste in pratica le domande che dobbiamo farci prima di offrire parte del nostro pasto a Fido. Nell’articolo di oggi andremo a scoprire se il cane può mangiare la bresaola?

La bresaola è un salume e, come tutti gli insaccati, contiene una quantità di grassi e di sale assolutamente pericolosa per i nostri amici a quattro zampe.

L’assunzione di bresaola può causare nel cane patologie che colpiscono il fegato, come la pancreatite, e a una vecchiaia precoce.

Oltretutto può provocare la toxoplasmosi, una malattia pericolosa per quadrupedi e donne in gravidanza.

I salumi, come la bresaola e altri cibi grassi (prendiamo i fritti, ad esempio), sono anche ricchi di acidi grassi saturi, i quali causano nel cane:

  • arteriosclerosi (danneggiando il cuore);
  • steatosi epatica (una patologia molto più grave che colpisce il fegato).

In conclusione alla domanda: “Il cane può mangiare la bresaola?” La risposta è un netto No, per i motivi precedentemente citati.

Tuttavia esistono dei momenti in cui è possibile fare delle piccole eccezioni, ad esempio in caso di inappetenza, dove l’animale necessita di stimoli e in caso di esigenza quando Fido non vuole assumere le pillole di un’eventuale cura.

Tutto questo sempre e solo dopo aver avuto il permesso dal veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare i salumi? Rischi e benefici a riguardo

I salumi per il cane

Tra i cibi proibiti per il cane, ci sono anche prosciutto crudo, mortadella, salsiccia, speck e qualsiasi altro prodotto particolarmente salato o essiccato.

il cane può mangiare cavolo rosso
(Foto Unsplash)

La dose giornaliera, infatti, non deve superare il 10% dell’apporto nutrizionale complessivo. Gli eccessi, invece, possono favorire condizioni di sovrappeso e obesità nel cane, oltre che provocare problemi digestivi.

I salumi per i cani, tuttavia, non costituiscono un vero e proprio cibo proibito. Possono essere inseriti nella dieta, una volta ogni tanto e solo dopo essersi consultati con il veterinario, ed essersi accertati che non ci siano rischi di alcun tipo per l’animale.

Tuttavia questa concessione riguarda solo i salumi magri come: petto di tacchino o pollo; prosciutto cotto; wurstel di pollo o tacchino.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può mangiare le olive? Rischi e benefici di questo alimento

Rischi

Sappiamo bene quanto l’appartato gastro-intestinale de cane sia molto delicato, ragion per cui necessita di una dieta pensata appositamente per il cane e senza mai eccedere con le quantità.

cane dal veterinario
(Foto Pinterest)

In merito ai salumi, questi insaccati mettono a rischio la salute del nostro animale domestico, se non vengono rispettate le dosi, che in ogni caso non sono mai giornaliere ma sempre sporadiche.

Nel caso della bresaola che racchiude un concentrato di sale e grassi, per cui la somministrazione è sconsigliata, subentra anche un altro problema, ovvero quello della pelle.

La pelle degli insaccati in generale, è dannosa perché il budello classico ormai è stato sostituito da un involucro di plastica.

Inoltre dall’eccessivo consumo di salumi possono scaturire anche altre patologie, come ad esempio:

  • pancreatite (infiammazione del pancreas intaccando gli equilibri glicemici e digestivi);
  • insufficienza renale (quando i reni perdono la loro funzionalità);
  • arteriosclerosi (indurimento delle arterie muscolari, quali coronarie, e delle arterie elastiche, come i polmoni);
  • ipernatriemia (mancanza totale di acqua nel corpo);
  • ipertensione nel cane (pressione arteriosa è molto alta).

Perciò prima di offrire un qualsiasi salume al vostro cane, accertatevi tramite il veterinario che Fido possa riceverlo senza creare grossi danni all’organismo.

Raffaella Lauretta