Home Cani Alimentazione Cani Il cane può mangiare la mozzarella? Tutti i rischi per l’animale

Il cane può mangiare la mozzarella? Tutti i rischi per l’animale

Il cane può mangiare la mozzarella? Sembra essere una tentazione anche per il nostro fido e sono tanti i dubbi a riguardo. Questo cibo così delizioso e particolare può essere servito al cane oppure rischiamo di danneggiare la sua salute? Vediamo di scoprirlo insieme.

Il cane può mangiare la mozzarella
(Foto Pixabay)

Il nostro amico a quattro zampe sa essere davvero un golosone quando si tratta di cibo. Ci sono degli alimenti che gli basta guardarli per fiondarsi sopra, come nel caso dei formaggi e dei latticini. Siamo sicuri, però, che questa categoria di cibo sia adatta all’animale? In particolare, ci chiediamo se il cane può mangiare la mozzarella o se può essere pericolosa per lui. Leggiamo di più.

Fido e i latticini: cosa c’è da sapere

Il nostro fido vorrebbe sempre lasciarsi andare a pasti particolari, come formaggi e latticini. Prima di cedere alla sua insistenza, però, dovremmo sapere se qualcosa può fargli male. Vediamo che effetto possono avere questi cibi sulla salute del peloso.

Il cibo adatto al cane
(Foto Pexels)

Il nostro amico domestico viene, spesso, tentato da quei cibi che non fanno parte della sua dieta giornaliera, come dolci, insaccati e anche formaggi e latticini. Chi possiede un cane sa bene che l’alimentazione per lui non è un gioco ma deve essere curata attentamente per proteggere la sua salute ed evitargli problemi. Su questi cibi i medici hanno opinioni diverse. Per alcuni, fido può integrare la sua dieta con i formaggi, per altri va evitato.

Il formaggio, così come i latticini, non è un cibo facile da poter offrire al nostro animale. Questo perché, oltre a essere ricco di elementi nutritivi, contiene il lattosio. Il lattosio è lo zucchero presente nel latte. Il cane adulto non è in grado di digerire il lattosio, tende a sviluppare un’intolleranza come capita a noi umani: l’intolleranza al lattosio. Innanzitutto, quindi, bisogna verificare che il nostro fido non sia intollerante al lattosio.

Per capirlo, è possibile fornire all’animale piccole dosi di latticini e vederne la reazione. Se il nostro cane è intollerante, il lattosio causerà ingestione e ciò può accadere anche dopo due giorni, colpendo il suo apparato intestinale. Il lattosio, non essendo stato digerito, irriterà il suo intestino provocandogli sintomi tipici: crampi e dolori addominali, emissione di gas, diarrea. Il livello di sofferenza nel cane può variare.

Nel caso la diarrea sia persistente, insieme a dolori forti, occorrerà portarlo dal medico. Una volta accertata l’intolleranza del cane, il veterinario vieterà di somministrare all’animale latte e latticini. Per eliminare il lattosio ingerito da fido, sarà necessario attendere tre o quattro giorni, per la sua completa guarigione. Se fido, invece, non soffre di intolleranza, vediamo quali alimenti può mangiare di questa categoria.

Potrebbe interessarti anche: Intolleranza al lattosio nel cane: i sintomi correlati e le cure migliori

Quali formaggi e quali latticini?

Parlando di formaggi e latticini, è importante sapere che si tratta di alimenti molto grassi, ragion per cui è necessario stare attenti al loro consumo e alla quantità che decidiamo di fornire al nostro cane non intollerante. Sarebbe opportuno scegliere formaggi a basso contenuto calorico, come la ricotta. Teniamo presente che i latticini non devono mai sostituire un pasto unico per fido.

Questi possono essere accompagnati ad un piatto sano contenente tutte quelle sostanze nutritive fondamentali per lui: carboidrati, proteine, fibre, vitamine. Un’idea sarebbe aggiungere una grattata di ricotta o parmigiano al cibo pronto per lui, in modo da integrare e non appesantire il suo pasto oppure donargli un pezzettino di formaggio in un’occasione speciale o come premio per il suo comportamento.

Ci sono alcuni formaggi, poi, utili per il nostro cane che ha bisogno di prendere peso, quali Grana Padano e Leonessa. Tali formaggi, infatti, sono molto ricchi di calcio, proteine e vitamine A e B. Attenzione ad integrare sempre questi alimenti con altri cibi completi, per garantire a fido un’alimentazione varia e sana.

Potrebbe interessarti anche: Il cane può bere il latte? Ecco i vari tipi a disposizione per lui

Il cane vuole la mozzarella: può davvero mangiarla?

Non è un segreto che alcuni cani impazziscano per formaggi e latticini. Scopriamo se la mozzarella rientra nei cibi che il nostro fido può gustare, una volta tanto, o se è troppo pericoloso per lui.

I latticini per il cane
(Foto Unsplash)

La mozzarella è presente molto spesso sulle nostre tavole, è uno di quei cibi tradizionali che non possiamo farci mancare e che ci invidiano negli altri paesi. Quando ci regaliamo un pranzo a base di mozzarella, fido può capire il nostro piacere nel mangiarla e vorrebbe condividere con noi questa gioia. Vediamo se è possibile fare anche a lui questo succoso regalo qualche volta.

Esistono dei cibi dannosi e pericolosi per la salute del cane e, spesso, è l’animale ad accorgersene prima di noi. Una dieta corretta per il peloso deve essere essenzialmente povera di grassi. Come abbiamo visto, non tutti i formaggi sono adatti al nostro fido e per quanto riguarda la mozzarella, ecco cosa dobbiamo sapere prima di somministrarla al cane.

La mozzarella, o pasta filata, è un prodotto che non contiene molto lattosio e sale, ha un basso contenuto di grassi e, in teoria, non è molto pericolosa per l’organismo dell’animale e può essere mangiata anche dal cane. Il vero problema di questo alimento consiste nella sua viscosità: si tratta di un cibo difficile per la deglutizione dell’animale, in quanto può provocare soffocamento nel cane.

Per evitare pericolosi incidenti, è importante offrire al peloso la mozzarella tagliata in piccolissimi pezzetti. Il discorso cambia in caso di allergia nel cane. Come per l’intolleranza, anche l’allergia va controllata senza rischiare ingenuamente, per evitare di danneggiare l’intestino dell’animale. Se il cane è allergico, la mozzarella può fargli molto male e si consiglia di informarne il nutrizionista o il veterinario.

Se il peloso non soffre di allergia o intolleranza e non presenta sintomi preoccupanti, come vomito nel cane, gas, diarrea e stitichezza del cane, la mozzarella può essere introdotta nella sua alimentazione. Fido può mangiarla ma sempre ben tagliata in piccole quantità, ricordando la moderazione come principio base per il benessere del cane. Formaggi sconsigliati sono quelli aromatizzati e con muffa, altamente pericolosi per lui.

Ilaria G