Home Cani Il cane lecca il cuscino: i motivi dello strano comportamento

Il cane lecca il cuscino: i motivi dello strano comportamento

Il cane lecca il cuscino del padrone, un comportamento bizzarro di Fido. Vediamo da cosa dipende e come correggere il cane.

cane lecca cuscino
(Foto AdobeStock)

Fido cerca di ficcare il naso in tutte le nostre cose, questo suo atteggiamento potrebbe sembrare essere dettato dalla semplice curiosità e invece questo è il suo modo per toccare le nostre cose.

Il cane utilizza infatti la lingua come noi utilizziamo le mani e anche se questo suo modo di fare a molti provoca fastidio, difficilmente smetterà di farlo.

Tra le tantissime cose che l’animale ama assaporare con la lingua, ci sono le nostre lenzuola e non solo, il cane lecca il cuscino allo stesso modo.

Il cane lecca il cuscino del padrone

cane dorme nel letto
(Foto AdobeStock)

Il cane è attratto da tutto ciò che assorbe l’odore del suo padrone e necessita di poterlo a modo suo toccare.

Tuttavia non avendo a disposizione le mani, il suo unico sistema è quello di utilizzare la lingua.

Le ragioni per cui poi lecca il cuscino sono:

  • il sapore salato: quando dormiamo, il corpo tende a sudare e di conseguenza a liberare cellule morte della pelle. Queste si depositano sul cuscino e gli conferiscono un sapore pressoché salato;
  • ansia da separazione nel cane: Fido non ama restare da solo in casa e per questo quando il suo amico umano esce per andare a lavorare, il cane soffre di ansia da separazione. Questa condizione lo porta a cercare conforto negli oggetti che hanno l’odore e il sapore del suo padrone, ragion per cui il cane lecca il cuscino;
  • disturbo ossessivo-compulsivo: quando il cane lecca il cuscino senza fermarsi, vuol dire che soffre di disturbo ossessivo compulsivo. L’animale soggetto a questo disturbo ripeterà costantemente un comportamento specifico, fino al punto di provocare danni fisici. In questo caso occorre portare l’animale dal veterinario quanto prima, ma non impedire mai il gesto bloccando l’animale con la forza, il cane potrebbe diventare aggressivo;
  • cambiamento nella dieta del cane: il cane è un animale abitudinario e non ama perciò alcun tipo di cambiamento, anche per quanto riguarda il cibo. Perciò niente di più facile che il leccare il cuscino sia dovuto ad un cambiamento alimentare che non ha tollerato o perché troppo scarso di sale, tanto da ricorrere a quello del cuscino del padrone;
  • incoraggiamento involontario del padrone: può succedere che nel momento in cui il cane lecca il cuscino, il padrone lo abbia involontariamente premiato e l’animale abbia così associato il gesto ad un’azione positiva, tanto da ripeterlo e aspettandosi puntualmente il premio. Questo è ciò di più simile al rinforzo positivo ma utilizzato nel modo sbagliato.

Potrebbe interessarti anche: Il cane lecca la sua pipì: la spiegazione a questo comportamento

Come possiamo evitarlo?

Una volta scoperto il motivo per cui il cane lecca il cuscino del padrone, è tempo di intervenire e porre fine a questo atteggiamento. Le possibili soluzioni possono essere:

  • impedire al cane l’accesso ai cuscini (facendoli sparire al risveglio);
  • addestrare il cane a non soffrire di ansia da separazione e perciò a sentirsi a proprio agio in tua assenza;
  • aiutare il cane a superare la noia: regalare all’animale un puzzle, un giocattolo per cani che mette alla prova le loro capacità di annusare e trovare all’interno un premio in crocchette;
  • modificare la dieta del cane, potrebbe aiutare a risolvere l’abitudine di leccare i cuscini;

Se tutto ciò non dovesse portare ad alcun risultato, è arrivato il momento di ricorrere all’addestramento tramite il rinforzo positivo.

Ciò vuol dire mettere il cane davanti al cuscino e premiandolo quando non lo lecca, viceversa usando un tono deciso quando cade in tentazione di laccarlo.

Potrebbe interessarti anche: Il cane lecca gli occhi del padrone: i motivi dei baci del nostro fido

Comportamenti strani del cane

Il cane ha dei comportamenti che ai nostri occhi possono apparire strani, come del resto i nostri di atteggiamenti agli occhi di Fido possono presentarsi molto più che strani.

Di seguito alcuni esempi di questi comportamenti che il cane mostra e per i quali non occorre preoccuparsi, a meno che non diventano ossessivi e quindi ripetitivi.

I comportamenti strani del cane possono essere i seguenti:

Questi sono solo alcuni degli atteggiamenti strani del cane a cui è possibile dare una o più spiegazioni, ma solo analizzando la storia dell’animale o semplicemente a studiare lo svolgimento della giornata.

Raffaella Lauretta