Il cane ha paura di tutto: cosa è importante sapere sul comportamento di Fido

Foto dell'autore

By Ilaria Grimaldi

Cani

Il cane ha paura di tutto? Questa forte emozione è complessa da gestire e la sua risoluzione può dipendere dal motivo che la scatena. Vediamo i motivi comuni e i consigli per aiutarlo.

Il cane ha paura di tutto
Fido è impaurito (Foto Canva – amoreaquattrozampe.it)

Anche il nostro compagno domestico può provare paura, in ogni circostanza della vita. Questa forte e complessa emozione rappresenta qualcosa di molto delicato da affrontare, ma con il suo padrone si può risolvere ogni cosa. Vediamo, qui, i motivi per cui il cane ha paura di tutto e come intervenire in suo aiuto.

Il cane ha paura di tutto: i motivi comuni

Anche l’amico a quattro zampe, come gli altri animali, prova paura, per nulla diversa da quella che proviamo noi umani. Questa dipende da come lui vede il mondo e dall’approccio che ha con esso. Vediamo, nello specifico, quali sono i motivi principali.

Fido e la paura di tutto
Pet sente una forte paura (Foto Unsplash – amoreaquattrozampe.it)

Quando si parla di emozioni, non si può assolutamente tralasciare quella che, forse, è ritenuta tra le più importanti, la paura, in quanto condiziona fortemente la vita quotidiana di ognuno di noi, così come quella dei nostri amici animali.

Ogni aspetto dell’esistenza viene influenzato in un certo modo se si prova paura e anche lo stato di salute ne risente col tempo.

Per la sopravvivenza stessa del cane, infatti, la paura gioca un ruolo fondamentale e comporta dei rischi non solo per la sua salute ma per i rapporti sociali con gli altri.

Essendo un animale non soltanto empatico ma molto sensibile e che non può comprendere le cose come le comprendono le persone, Fido può essere facilmente vittima di ansia e paura.

Spesso, ci troviamo di fronte a comportamenti del cane che non riusciamo a spiegarci, perché forse lontani dalla sua percezione delle cose, ragionando da una “prospettiva umana”.

Così facendo, tendiamo a sdrammatizzare la paura nel pet domestico, pensando che si tratti di qualcosa di banale e che non lascerà traccia in lui. Ma ci si sbaglia! Osservare Fido ci permette di conoscerlo più a fondo e di poterlo aiutare come merita.

Anche se si fatica a capire il motivo preciso per cui il cane ha paura di tutto, oppure se il cane ha paura dei bambini così come il cane ha paura dell’ascensore quando si rientra a casa, è bene sapere che c’è sempre una causa scatenante.

Ambienti differenti ed esperienze vissute

La paura nel cane può manifestarsi in modi differenti, in base alla razza d’appartenenza, al carattere e al vissuto di esso.

Gli effetti che si verificano variano in base al soggetto, se è più timido e ansioso o se è più sicuro di sé. In particolare, le esperienze vissute nella fase di crescita (es. traumi, maltrattamenti) condizionano la vita e il modo di interagire.

In pratica, la paura si può ricondurre ad episodi traumatici o a cambiamenti improvvisi subiti durante la crescita ma che non sono stati accettati bene dal peloso.

Tanti tipi di paure che possono avere origine in fattori diversi, che possono addirittura agire insieme sull’animale e, dunque, fare sì che sia spaventato da tutto.

Parliamo, così, della paura per i forti rumori improvvisi (interni ed esterni), l’arrivo di uno sconosciuto in casa, la vicinanza dei bambini che sono imprevedibili ed anche i viaggi in macchina.

Vari stimoli esterni vanno ad agire negativamente sul cane che non è capace di gestire questa emozione ed è condizionato da ciò che prova, lasciandolo confuso e in ansia.

Davanti alla paura, dunque, si manifesta il suo curioso comportamento, il quale si sviluppa con tre strategie: freeze, cioè Fido resta immobile; fight, combatte; fly, scappa via.

Fido e la gestione della paura: come risolvere il problema

Conoscendo tutti i fattori che possono generare la paura nel proprio cane domestico, si sente la necessità di aiutarlo ad affrontarla, qualunque sia la sua causa. Leggiamo quali sono le difficoltà del suo comportamento e i consigli su come risolvere.

La paura nell'amico peloso
Cagnolino soffre d’ansia (Foto Pixabay – amoreaquattrozampe.it)

Ogni padrone desidera fortemente aiutare il proprio amico peloso nel combattere ciò che lo spaventa e che gli impedisce di vivere liberamente e serenamente la sua esistenza insieme a lui.

Il suo padroncino deve sapere che, innanzitutto, molto dipenderà dal suo livello di paura e dalla sua personalità. Se, ad esempio, l’esemplare è anche aggressivo, con molta probabilità, tenderà ad allontanare il problema.

Per questo, il consiglio è sempre quello di iniziare ad affrontare la paura del cane insieme ad una figura esperta, che possa aiutarci ad analizzare tutti i segnali e fare un lavoro di prevenzione.

L’esperto comportamentale può aiutare anche per capire cosa fare se il cane scappa da casa e a non fare errori al suo ritorno.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE TWITTER

In molti casi, infatti, la paura può provocare ulteriori problemi nel pet, come forti attacchi di ansia, tachicardia del cane, tensione muscolare ed una fuga improvvisa dall’ambiente sicuro.
É importante sapere che, quando si verificano questi episodi, è sconsigliato insistere nelle interazioni con il cane ma, invece, attendere con pazienza che lui si calmi e ritentare un’iniziativa.
Si tratta di alcuni consigli pratici per non rovinare ulteriormente una situazione delicata con l’animale in difficoltà, che richiedono attenzione maggiore da parte del padrone, una collaborazione a 360° per approcciarsi in modo nuovo al cane e a seguirlo nei cambiamenti che lo porteranno a vivere sereno.
Gestione cookie