Home Cani Il cucciolo di cane si gratta: le cause e come fare prevenzione

Il cucciolo di cane si gratta: le cause e come fare prevenzione

Il cucciolo di cane si gratta di continuo e non si riesce a capirne il motivo? Vediamo di scoprire, insieme, quali sono tutte le possibili cause per cui il peloso lo fa e i consigli su come fare la giusta prevenzione.

Il cucciolo di cane si gratta
(Foto Pixabay)

Prendere con noi un cucciolo di cane richiede mille attenzioni e tanta responsabilità. Il piccolo peloso, oltre ad essere tanto curioso e vivace di esplorare la nuova realtà in cui vive, è tanto delicato e sente sempre la necessità di mangiare e dormire. Se è la prima volta che ci si occupa di un cagnolino piccolo è anche difficile capire quando non sta bene o se soffre di qualche disturbo. Vediamo perché il cucciolo di cane si gratta e come agire.

Il cucciolo di cane si gratta: tutte le cause comuni

Se notiamo che il cucciolo di cane si gratta di continuo, probabilmente c’è un problema che lo infastidisce. Occorre osservare bene il suo comportamento e ricercare la possibile causa tra tante. Leggiamo, insieme, quali sono i vari motivi per cui il piccolo peloso fa così.

Cucciolo si gratta sempre
(Foto Pexels)

Il piccolo amico a quattro zampe è esposto a tanti rischi, soprattutto nei primi mesi della sua vita. Oltre al pericolo di alcuni disturbi fisici, il cucciolo può anche soffrire di problemi legati ad ansia e stress, perciò occorre fare attenzione ai suoi segnali per aiutarlo. Vediamo meglio qui nell’articolo.

In particolare, se il proprio cucciolo di cane si gratta troppo spesso e sembra essere sofferente ad un prurito incessante e doloroso, bisogna innanzitutto verificare la presenza o meno di parassiti esterni.

Questi parassiti nel cane sono molto fastidiosi e creano prurito insopportabile per lui. Inoltre, sono molto pericolosi permettono la trasmissione di malattie nell’animale e anche all’uomo. I parassiti più comuni sono pulci e zecche sul cane, insieme a funghi e acari. Gli acari, ad esempio, possono provocare la rogna nel cane; i funghi, invece, causano la dermatofitosi o tigna nel cane.

Un’altra possibile causa per cui il cucciolo di cane si gratta in continuazione è la presenza di un’allergia cutanea o uno dei sintomi di allergia alimentare nel cane. Il prurito nell’animale può essere così forte da portarlo a grattarsi così tanto da ferirsi.

Anche una irritazione della pelle, provocata da un disturbo come la dermatite nel cane, può portare fido a grattarsi freneticamente. Questa pratica continua può causare ferite, morsi e pelle squamosa nel peloso.

Altri motivi per cui il cucciolo di cane si gratta

Un motivo comune per cui il piccolo fido può grattarsi energicamente per il prurito causato dalla puntura di insetti, come quella di una vespa o un’ape, ma anche per una formica o un ragno. Non dimentichiamo che anche una piccola ferita che si è procurato da solo giocando o correndo può causargli un forte prurito.

Una malattia come l’otite nel cane è abbastanza comune anche nel cucciolo. Questa patologia può manifestarsi maggiormente dopo avergli fatto il bagnetto. La presenza di otite nel piccolo peloso lo porterà a grattarsi moltissimo le orecchie e a scuotere sempre la testa dalla parte dell’orecchio colpito.

Altro motivo per cui fido cucciolo si gratta sempre è un’altra malattia frequente come la sindrome di cushing nel cane, che gli causa squilibrio ormonale. Così come l’ipotiroidismo nel cane provoca squilibri, tra i cui sintomi troviamo anche problemi della pelle che lo portano a grattarsi spesso.

Attenzione anche a disturbi come ansia e stress nel cane. Quando il cane è stressato, perché non riesce a muoversi libero come vorrebbe o perché non fa abbastanza attività fisica, potrebbe sfogarsi in alcun atteggiamenti nervosi e distruttivi molto fastidiosi per il suo padrone.

Potrebbe interessarti anche: Come eliminare pulci e zecche dai cuccioli di cane e gatto

Fido cucciolo e il prurito: prevenzione e consiglio medico

Quando notiamo che il cucciolo di cane si gratta sofferente di continuo, rischiando di ferirsi, è assolutamente necessario il consulto medico per cercare di rimediare e ricevere i consigli giusti su come fare prevenzione. Leggiamo meglio qui.

Il comportamento del cucciolo
(Foto Unsplash)

In caso di presenza di parassiti nel piccolo peloso, è importante consultarsi con il proprio medico veterinario e farsi consigliare sul metodo migliore per prevenire il problema dei parassiti esterni. Fondamentale è sottoporre fido cucciolo ai trattamenti antiparassitari e ai controlli periodici annuali.

Se si sospetta un’allergia si deve controllare lo stato della pelle e il livello di prurito nel cane e portarlo il prima possibile dal veterinario per un controllo generale.

Sarà il medico ad effettuare tutti gli esami necessari per fare la diagnosi e consigliare su come prendersene cura. Se il cagnolino presenta un piccolo taglio e vuole grattarsi, si consiglia di avvolgere la ferita con del ghiaccio avvolto in un panno.

Per ogni sospetta malattia o disturbo presente nel nostro animale, il controllo da parte del medico è fondamentale. Con il suo aiuto, sapremo come curare il peloso a casa, come alleviare il prurito e il dolore e come continuare a fare una buona prevenzione.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G