Home Cani La forfora nel cane: come eliminarla in maniera efficace

La forfora nel cane: come eliminarla in maniera efficace

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:21
CONDIVIDI

La forfora nel cane è un problema da non sottovalutare: ecco come riconoscerla e in che modo eliminare il problema con rimedi naturali.

Forfora nel cane
Forfora nel cane: rimedi naturali e tutti i consigli (Foto Pixabay)

Si dice che i cani rassomiglino sempre più ai padroni col tempo: ciò può essere ancora più vero se consideriamo che spesso i problemi dell’umano possono essere gli stessi che affliggono il nostro amico a quattro zampe. Uno di questi è la forfora, proprio così: quella fastidiosa sabbia bianca che copre il pelo o il cuoio capelluto (nel nostro caso) e che provoca prurito ed irritazione. Nel cane questo problema non deve essere sottovalutato poiché può avere delle conseguenze davvero spiacevoli: ecco come rimediare al problema della forfora nel cane, evitando i farmaci ma utilizzando prodotti del tutto naturali.

Come si manifesta la forfora nel cane

Cane al sole
Cane al sole (Foto Pixabay)

Non è difficile immaginare che questo fastidioso problema si manifesta nel cane esattamente come nell’uomo: una distesa di fiocchi e chicchi simili a sabbia bianca che ricoprono il pelo. Sebbene l’immagine romantica possa richiamare alla mente la neve, il problema è piuttosto serio e fastidioso e può diventare, a tratti, invalidante. Solitamente è un problema che riguarda la cute, quindi anche se dovessimo notare delle parti di pelle che cadono, esse erano sicuramente già morte in precedenza. Ma la questione fondamentale è capire se, oltre alla presenza della ‘sabbiolina’ bianca, vi è anche qualche crosta e protuberanza.

Le cause della forfora nel cane

Forfora nel cane
Cause della forfora nel cane: l’alimentazione (Foto Pixabay)

Facile da riconoscere, la forfora però deve essere sì curata ma soprattutto è fondamentale prevenire il problema. Per fare ciò è necessario capire le cause ed evitarle il più (e per quanto) possibile. Facile da riconoscere, la forfora però deve essere sì curata ma soprattutto è fondamentale prevenire il problema. Per fare ciò è necessario capire le cause ed evitarle il più (e per quanto) possibile. Eccole di seguito:

  • Alimentazione: alcuni alimenti, spesso anche a causa della scadente qualità, possono provocare allergie o intolleranze. Anche la carenza o la totale assenza di alcuni elementi, come ad esempio l’Omega-3, può influire sulla salute della cute e del pelo canino (Leggi qui: Come prendersi cura del pelo del cane tutto l’anno). La pelle può disidratarsi facilmente, creando appunto quelle zone secche e biancastre. Appunto per questo il nostro amico a quattro zampe non dovrà mai mancare di assumere acqua .
  • Allergie ad agenti esterni: acari, parassiti o allergie da contatto con sostanze presenti nell’aria. Esse possono attaccare la pelle e favorire il prurito, abrasioni e conseguente perdita del pelo. Anche le temperature, specialmente quelle troppo rigide, possono causare una disidratazione e secchezza della pelle.
  • Igiene personale del cane: quante volte bisogna fare il bagno al cane? Tendenzialmente potremmo rispondere: non troppo spesso né troppo poco. Anche utilizzare dei prodotti molto delicati e con il pH giusto è assolutamente importante. Possiamo anche pensare di utilizzare uno shampoo per cani fai da te, assolutamente efficace e del tutto naturale.
  • Stress: anche una condizione di forte pressione psicologica può irritare la cute del cane. Quando il cane è nervoso il cane può grattarsi con le zampe o leccarsi una zona in maniera ossessiva, irritandola e desquamandola fino a causare la perdita del pelo.
  • Malattia: la Leishmaniosi ad esempio è una delle malattie della pelle che causa la perdita del pelo nel cane e la formazione della forfora. Ovviamente in queste circostanze è prezioso il consiglio del veterinario, che dovrà escludere anche la presenza di dermatite o acari della pelle (pensiamo all’acaro Cheyletiella). 

I rimedi e i consigli più efficaci

Pelo scuro
Pelo scuro (Foto Pixabay)

Una volta individuata la causa, è bene affidarsi alle cure e ai preziosi consigli del veterinario di fiducia.

  • Cibo: tutto dovrà partire dall’alimentazione, dall’abbondanza di acqua e dall’uso di prodotti neutri e delicati.
  • Deumidificare l’aria: per evitare che il clima all’interno della casa risulti troppo umido (e quindi seccare la pelle) potrebbe essere buono utilizzare un deumidificatore.
  • Cura del pelo: una bella spazzolata al giorno non solo eviterà la formazione di nodi ma anche un ricambio e una rigenerazione del pelo del cane.
  • Oli naturali: tra i rimedi naturali annoveriamo di certo l’olio di oliva e quello ai semi di lino. Entrambi possono essere applicati su di un batuffolo di cotone. Massaggiando il pelo del cane con questi prodotti renderà la coltre pelosa non solo più morbida e idratata ma anche più lucente.

LEGGI ANCHE:

F.C.