Home Cani Quanto costa mantenere un cane: costi e differenze tra le taglie

Quanto costa mantenere un cane: costi e differenze tra le taglie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:28
CONDIVIDI

Se vuoi prendere un amico Fido oltre a valutare il dispendio in termini di tempo ed energie è opportuno sapere in anticipo quanto inciderà questa scelta sul portafogli. Ecco quanto costa mantenere un cane.

Quanto costa mantenere un cane
Fido… ma quanto mi costi (Foto iStock)

Vuoi adottare un animale domestico e stai pensando di pendere un cane? Oltre a riservare gli spazi necessari in casa e in giardino e alle spese iniziali devi sapere che dovrai mettere “a bilancio della famiglia” anche i costi annui di cibo, toelettatura e veterinario. A quanto ammontano? In quest’articolo troverai il dettaglio dei costi per cani di piccola, media e grossa taglia.

Dalla ciotola alla salute: ecco quanto costa mantenere un cane

cane toelettatura
Il cane e la toelettatura (Foto Pixabay)

Il cane deve mangiare bene e nelle giuste quantità, deve essere sempre in salute, pulito e in forma.

Cibo: è la spesa principale quando si possiede un cane. Croccantini o scatolette per cani troppo economiche sono spesso sinonimo di bassa qualità e quindi potrebbero avere ripercussioni negative sulla salute di Fido. Meglio scegliere un prodotto di qualità a prezzi di fascia media. Scegli pacchi da 10-12-15-18 Kg di croccantini, sono più economici rispetto ai pacchetti da 3 Kg. Ovviamente un chihuahua mangerà meno di un alano; quindi si può affermare che per un cane che pesa massimo 20 Kg la “ciotola” costerà intorno ai 350-400 euro/anno, sopra i 20 kg di peso circa 600 euro all’anno, fino a 1800 euro per le razze più massicce e muscolose (alani, terranova, mastini, San Bernardo).

Veterinario: se il cane gode di buona salute e non sei costretto a correre dal veterinario per qualche problematica sopraggiunta sappi che Fido deve fare un paio di controlli l’anno (circa 60 euro). Vaccinazioni, richiami e trattamenti antiparassitari costano circa altri 120 euro inoltre a questi bisogna aggiungere anche le spese per eventuali farmaci da somministrare a  Fido. Il costo del microchip obbligatorio si aggira sui 30 euro, per un totale base di circa 210 euro.

Sterilizzazione: oltre a evitare gravidanze indesiderate previene diversi tipi di malattie (come i tumori) e di problemi comportamentali. L’intervento in un maschio può costare tra i 220 e i 300 euro, in una femmina tra i 320 ai 430 euro.

Toelettatura: non significa solo lavare, ma curare il benessere fisico e l’igiene di Fido. Un bagno in toeletta mediamente costa dai 20 euro (cani di piccola taglia) ai 70 euro. Bagno e taglio del pelo dai 40 agli 80-90 euro se il taglio è fatto a forbice. È difficile fare una stima del costo annuo di questa voce poiché è necessario tenere in considerazione il tipo di pelo che ha il cane. Alcune razze, come ad esempio il maltese, hanno bisogno di andare in toeletta anche una volta  la mese, quelli con il pelo raso, invece solo 2-4 volte ogni anno.

Accessori: collare e guinzaglio, ciotole, cuccia/lettino, spazzola e giochi sono sì spese iniziali, ma possono ripetersi nel tempo a causa di naturale usura. Un buon lettino o una cuccia, se lavabili, costano sui 50, la spesa del resto del “corredo iniziale” si attesta (a patto che non si esageri) su altri 50-70 euro per una totale di 100-120 euro.

È quindi difficile fare una previsione di quanto può incidere sul bilancio la presenza di un cane in casa: questo dipende dalla taglia del cane (piccola, media o grande), dalle sue esigenze (come il pelo nel caso della toelettatura) e anche dai problemi di salute che potrebbero sopraggiungere nel corso dell’anno.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI