Home Cani Razze di cani Bull Terrier: carattere, salute, cure, consigli, prezzo e cuccioli

Bull Terrier: carattere, salute, cure, consigli, prezzo e cuccioli

Un cane originario della Gran Bretagna, nato dall’incrocio di varie razze terrier con l’Old English Bulldog, il Bull Terrier è un cane di piccole dimensioni ma dal grande coraggio.

Con un aspetto fisico inconfondibile, con la testa ovale e il muso dritto e curvo verso il basso, questa razza piccola ma forte ormai è un cane da compagnia, ma ha un passato da duro.

In origine infatti, è nato come cane da combattimento, ma grazie al suo carattere calmo e alla sua capacità di adattamento, è ora un pelosetto molto amato dalle famiglie.

Per queste caratteristiche fisiche e caratteriali, ha ormai il soprannome di “gladiatore tra tutte le razze canine”.

Caratteristiche

Quali sono le caratteristiche principali di questa razza?

cucciolo di bull terrier cane
Bull Terrier cucciolo
  • Tipo d’impiego: Terrier, cane da caccia e da compagnia
  • Taglia: medio piccola
  • Vita Media: 12-15 anni
  • Altezza maschio: 36-41 cm
  • Altezza femmina: 33-38 cm
  • Peso maschio: 11-17 kg
  • Peso femmina: 10-16 kg
  • Riconoscimento: ENCI, FCI

Carattere e stile di vita

Nato come cane da combattimento, come tutti i Terrier di tipo Bull, oggi è soprattutto un cane da compagnia e da esposizione.

Il suo carattere è equilibrato, a patto che il proprietario non lo stimoli all’aggressione. Adora il padrone e gli altri membri della famiglia. Ha una buona attitudine alla guardia.

Ama vivere in casa vicino alla “sua” famiglia. Vorrebbe essere sempre al centro dell’attenzione.

Sarà importante, nel caso viva con altri cani, che sia affiancato da una razza con cui va più d’accordo.

I Terrier di tipo Bull erano originariamente molto rissosi, se a contatto con altri cani ed animali. La selezione moderna ha stemperato questa caratteristica.

Resta un po’ aggressivo con i conspecifici dello stesso sesso e spesso con altri animali, senza un corretto addestramento.

Prezzo: quanto costa un cucciolo di Bull Terrier

Per adottare un Bull Terrier cucciolo, con pedigree e tutte le certificazioni necessarie, aspettiamoci una cifra tra i 1500 ed i 1800 €.

Come sempre, meglio rivolgersi ad allevatori accreditati e di fiducia, per essere certi della salute, del carattere e della provenienza del cucciolo.

La spesa necessaria all’acquisto del cibo di questa razza sarà di circa 60€ al mese.

Aspetto generale

Un cane di taglia media, inconfondibile a causa della particolare conformazione della testa “a uovo”.

Il suo profilo, detto “naso romano”, è unico al mondo. Il corpo è quello di un “gladiatore”, come viene definito: solido, compatto, è un vero fascio di muscoli.

Testa e collo

La testa è lunga. Il cranio dalla sommità piuttosto piatta fra le orecchie. Labbra dal taglio netto ed aderenti. La mascella inferiore è forte con dentatura a chiusura a forbice.

Gli occhi sono stretti e di forma triangolare. Orecchie, di piccole dimensioni, vicine tra di loro. Il collo muscolo con profilo superiore arcuato.

Tronco e coda

Il corpo è tondeggiante con costole cerchiate. Il dorso è corto e forte. I reni sono ampi e muscolosi, il torace è largo.

Coda corta, inserita bassa e portata orizzontalmente.

Arti

Gli arti sono in perfetto appiombo. Quelli anteriori hanno spalle forti e muscolose, con scapole aderenti al torace.

I posteriori hanno cosce muscolose e ginocchio ben angolato. I piedi sono rotondi e compatti, dita arcuate.

Pelo e mantello

Il pelo è corto e piatto, duro al tatto e lucente. Presenta sottopelo.

Il manto del Bull Terrier è di colore bianco puro. Sulla testa ci possono essere delle macchie. Alcuni Bull Terrier colorati devono avere un colore di base più forte del bianco.

Sono ammessi: i bianco puro o con macchie nere o tigrate sulla testa, sulle orecchie o su entrambe; fulvo; tigrato; tricolore. I manti tigrati, rossi, fulvi e tricolori. Il manto blu e il manto fegato non sono desiderabili.

Il padrone ideale per il Bull Terrier

Ama molto il contatto con l’uomo ed è un buon compagno di giochi, ha bisogno di molto esercizio quindi si consiglia di fare con lui lunghe passeggiate che verranno ben compensate con ore di sonno e riposo.

É caratterizzato da un temperamento calmo che si adatta beni alla vita di famiglia e ai bambini, ma il padrone deve avere un carattere forte per gestirlo.

Si tratta di un cane robusto, che deve svolgere molto esercizio fisico. Ama giocare, divertirsi e divertire il suo padrone, che ama in modo incondizionato.

Ha bisogno però di un padrone dal carattere forte, perchè è a sua volta deciso ed ha una gran forza fisica. Se il padrone è inesperto, potrebbe non riuscire a gestire bene queste caratteristiche.

Alimentazione

Senza la corretta alimentazione, questi cani hanno una certa tendenza ad ingrassare.

bull terrier cane
Bull Terrier adulto

Sarà necessario seguire la dieta con grande attenzione, visto che il Bull Terrier è molto goloso ed ama mangiare anche più del dovuto.

Inoltre, questo cane ha bisogno di fare molto esercizio per non accumulare peso, e per bruciare le sue tante energie. Ha bisogno di una dieta equilibrata, per ricevere tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Toelettatura

Il pelo del Bull Terrier è molto facile da curare. Non richiede infatti una particolare toelettatura.

Il suo pelo corto ha solo bisogno di bagni regolari (ma con le giuste attenzioni), e una spazzolatura regolare con la giusta spazzola.

Oltre a queste cure del pelo, l’igiene delle unghie e dei denti sono indispensabili. Inoltre, è importante controllare la salute e le condizioni dei cuscinetti e delle dita con regolarità.

Patologie comuni

In generale il Bull Terrier ha una salute piuttosto forte, e non ha una forte predisposizione a malattie di razza.

Gli esemplari di colore bianco però hanno maggiore sensibilità ad alcune problematiche, come:

  • Displasia dell’anca;
  • Displasia del gomito;
  • Allergie;
  • Dermatite;
  • Oculopatia;
  • Sordità congenita;
  • Infiammazioni della pelle.

Curiosità sul Bull Terrier

Come tante altre razze di cani, anche il Bull Terrier è legato a tante storie interessanti e curiose.

Cenni storici

Il Bull terrier nasce in Gran Bretagna nel XIX secolo e viene riconosciuto come razza nel 1933. Discende dal “Bull and Terrier”, un formidabile cane da combattimento.

All’origine di questa razza ci sono sicuramente il Manchester Terrier e l’English White Terrier, oggi estinto. Il mantello bianco, per lungo tempo, fu l’unico accettato dallo standard e ancora oggi è molto diffuso.

Questo anche per l’immissione di sangue Dalmata effettuata da James Hinks, che può essere considerato il “padre” della razza come la conosciamo oggi.

La sua opera fu proseguita dai figli, Fred e James, e dal nipote Carleton, figlio di James Jr. che iniziò ad allevare nel 1920 con l’affisso “Brum”, il più famoso nel mondo.

Fu lui a produrre per primo il “naso romano” nel suo campione Lord Gladiator, che lo trasmise a tutta la discendenza.

Nomi per questa razza

Per il “gladiatore dei cani”, occorre un nome che simboleggi la sua forza fisica e di carattere, ma che allo stesso tempo dia l’idea di un cane adorabile e pieno di amore.

Qui potete trovare la lista di nomi per cani che vi aiuterà a scegliere quello più adatto ed originale per il vostro cucciolo.

  • Femmina: Atena e Luna;
  • Maschio: Gringo e Ozzy.

Nella storia e nei film

Tra i personaggi famosi che hanno scelto la compagnia un Bull Terrier, ricordiamo il presidente degli USA (1901-1909) Theodore Roosevelt, con il suo cane Pete.

Ma anche il famoso generale George S. Patton aveva un Bull Terrier, Willie. In tempi recenti, invece, lo stilista Marc Jacobs ha scelto come suoi amici a quattro zampe vari cani di questa razza.

Tra i film in cui possiamo vedere dei Bull Terrier, ricordiamo “Toy Story”, “Babe va in città”, “Frankenweenie”, “Io e Marilyn”.