Home Cani Razze di Cani Razze di cani di origine latinoamericana: caratteristiche e cura

Razze di cani di origine latinoamericana: caratteristiche e cura

CONDIVIDI

Chi ama la cultura dell’America Latina potrebbe aver voglia di conoscere anche le razze di cani di origine latinoamericana: scopri l’elenco e le loro caratteristiche

cani di origine latinoamericana
I cani di origine latinoamericana: Dogo Argentino (Foto iStock)

L’America Latina è un’area dalla cultura e la personalità affascinanti, che si trasmettono non soltanto tra le persone del luogo ma addirittura tra le razze canine originarie della zona latinoamericana: dal Messico al Brasile, passando per Venzuela e Argentina, sono tantissimi i paesi che ne fanno parte e da ciascuno provengono cani meravigliosi nell’aspetto, nell’indole e nelle caratteristiche tipiche.

Le razze di cani di origine latinoamericana si distinguono in due grandi gruppi: quelle che sono originarie direttamente dei Paesi dell’America Latina e quelli introdotti secoli fa dai conquistatori provenienti dall’Europa, come ad esempio spagnoli e portoghesi.

In questo articolo, approfondiremo l’elenco dei cani latinoamericani con caratteristiche e cure specifiche.

Cani di origine latinoamericana: le razze più belle

Cani latinoamericani
Cani latinoamericani Fila Brasileiro (Foto iStock)

1. Xoloitzcuintle (cane nudo messicano)

Originario del Messico, il suo nome significa letteralmente “cane del dio Xolotl” ed era considerato sacro addirittura dagli Aztechi, secondo i quali aveva il compito di accompagnare le anime dei defunti nel viaggio verso l’aldilà.

Probabilmente la più antica razza di cani di origine latinoamericana, sarebbe nato circa tremila anni fa: noto anche come cane nudo messicano, assomiglia nella struttura fisica a un terrier ma è senza pelo. Può essere in tre taglie differenti: standard (46/60 cm di altezza), piccolo (25/35 cm di altezza) o medio (36/45 cm di altezza).

Lo Xoloitzcuintle può essere in tre colori: marrone scuro, grigio e oro. L’assenza di pelo sul corpo lo rende molto a rischio di scottature e malattie della pelle, un po’ come accade per i gatti senza pelo.
Di carattere docile, allegro e divertente sa essere paziente con i bambini, ma è anche molto diffidente con gli estranei.

2. Dogo Argentino

Il Dogo Argentino ha origini piuttosto recenti: nasce per la prima volta nel 1928 a Cordoba, come incrocio tra alcune razze canine da combattimento tra cui Mastino, Bull Terrier, Bulldog e Boxer. Fu selezionato appositamente per essere utilizzato come cane da caccia alla selvaggina nelle pampas, sterminate praterie tipiche del territorio argentino.

Tra le caratteristiche più spiccate nel Dogo abbiamo sicuramente la propensione a proteggere la famiglia, la capacità di essere tra le migliori razze canine da guardia del mondo e una grande abilità di caccia.
Anche se per il suo aspetto viene erroneamente considerato un cane pericoloso, è in realtà un animale tranquillo e abbaia decisamente poco. Curiosità: le femmine sanno essere delle mamme incredibilmente dolci, affettuose e premurose.

3. Chihuahua

Non tutti sanno che il Chihuahua porta il nome di uno stato del Messico: in origine, questi cani di piccola taglia vivevano liberi nella natura fino a quando i popoli autoctoni hanno iniziato ad addomesticarli come cani da compagnia.

Ancora oggi, il Chihuahua è un cane da appartamento amatissimo in tutto il mondo: le sue dimensioni ridotte con un peso medio compreso tra 1,5 e 3 kg lo rendono uno dei cani da borsetta più famosi e amati dalle star. Anche se sembra apparentemente innocuo, è un cane piccolo ma molto coraggioso. Inoltre è famoso per essere incredibilmente possessivo e geloso delle persone che ama.

Il Chihuahua si affeziona moltissimo al padrone e ama il contatto fisico, si adatta a vivere con i suoi simili e se viene adeguatamente socializzato da cucciolo può convivere senza problemi anche con i gatti. Le femmine sono dotate di un fenomenale istinto materno e amano che la famiglia umana la aiuti ad occuparsi dei cuccioli.

4. Bichon Avanese

Probabilmente discende da alcuni esemplari di Bichon che furono portati a Cuba dall’esercito spagnolo nel XVIII secolo: il Bichon Avanese si caratterizza per il tipico color avana del pelo lungo e morbido. Originario da un incrocio tra il barboncino francese e quello tedesco, ha un’altezza media compresa tra 20 e 28 cm per un massimo di 6 kg di peso.

Dal carattere dolce e molto affettuoso, è amatissimo come cane da compagnia perché sempre allegro e pronto a giocare: fa sicuramente parte di diritto dell’elenco delle razze canine più adatte alle famiglie con bambini.
In alcuni casi, viene addestrato come cane da guardia.

cane chihuahua
Un cane chihuahua (Foto Pixabay)

5. Fila Brasileiro

Il Fila Brasileiro nasce dall’incrocio tra razze di cani differenti tra cui Mastiff, Bloodhound e Bulldog: arrivato probabilmente in America Latina attraverso gli olandesi e i portoghesi, è un cane tipico del Brasile da sempre utilizzato come cane da caccia e da guardia.

Il suo carattere lo rende perfetto per questi scopi, considerando che si tratta di una razza coraggiosa, combattiva e guardinga: fedelissimo con la famiglia umana che sceglie di adottarlo, perfetto per sorvegliare i bambini, è un cane dal portamento elegante e fiero.

L’aspetto fisico è quello tipico dei molossoidi, con corporatura forte e compatta, ma allo stesso tempo proporzionata. Il Fila Brasileiro ha pelo corto e liscio che può essere monocolore oppure tigrato: le dimensioni sono intorno ai 70 cm di altezza per un peso intorno ai 40/50 kg.

6. Fox Terrier Cileno

Nasce nel XIX secolo dall’incrocio tra il Fox Terrier inglese e alcuni cani di origine latinoamericana già presenti sul territorio: questo cane di piccola taglia è il primo tra i cani originari del Cile ed era allevato soprattutto per la caccia alla volpe.

La sua indole, tipica dei cani latinoamericani, è particolarmente brillante ed è un cane molto attivo ed obbediente. Può essere un perfetto cane da compagnia, ma visto il suo passato da cacciatore non dovrebbe convivere troppo a stretto contatto con piccoli animali come ad esempio tartarughe o roditori.

Fa parte delle razze di cani di piccola taglia con i suoi circa 35 cm di altezza per un peso compreso tra 4 e 8 kg. Ha pelo bianco con macchie nere e marroni.

7. Cimarron uruguayo (cane selvatico uruguayano)

Cane molosso discendente da razze europee, è un cane selvatico tipico del territorio dell’Uruguay che in passato era solitamente cacciato in quanto predatore di bestiame. In seguito fu addestrato dagli abitanti del luogo per diventare un cane da guardia, da caccia o da pastore.

Il suo carattere è coraggioso, intelligente e molto equilibrato: agile e muscoloso, sa essere calmo e affettuoso con la sua famiglia ma può diventare aggressivo verso sconosciuti o intrusi. E’ la mascotte ufficiale dell’Esercito Uruguayo.

8. Cane Mucuchi

Tra le razze canine latinoamericane più note al mondo, è la razza di Nevado, il cane di Simon Bolivar che ha accompagnato il condottiero in tantissime battaglie nel Venezuela. Nasce dall’incrocio di diverse razze importate dagli spagnoli.

A prima vista può incutere timore a causa delle dimensioni notevoli: basta guardare un po’ meglio per scoprire uno sguardo tenero che ne fa trasparire l’indole dolce e affettuosa con la famiglia che ama. E’ un cane molto leale e spesso viene utilizzato come cane guida per disabili, purtroppo però è una razza sempre più rara che può definirsi in via di estinzione.

9. Gran Mastin de Borinquen (mastino portoricano)

E’ probabile che discenda direttamente dal mastino spagnolo: il Gran Mastin de Borinquen, conosciuto anche come mastino portoricano, è un cane di grossa taglia molto leale e protettivo con la famiglia. Con gli estranei, però, può diventare decisamente aggressivo ed è per questo che ha bisogno di un addestramento attento ed efficace.

10. Cane nudo peruviano

Il Perro Sin Pelo Peruano, noto appunto come cane senza pelo (o cane nudo) peruviano appartiene a una razza molto antica del Perù ancora relativamente poco conosciuta in Europa. Nel suo paese di origine, invece, è talmente amato da essere considerato patrimonio nazionale e pertanto oggetto di specifica tutela.

Caratterizzato dall’assenza di pelo e da un numero di denti inferiore alla media, è un cane amatissimo dai peruviani per la sua indole da cane guardiano e allo stesso tempo affettuoso e premuroso.
Di indole timida e riservata, ha bisogno di una corretta socializzazione per non trasformarsi in un cane diffidente e poco socievole.

La pelle del cane nudo peruviano necessita di cure attente e particolari perché si tratta di un animale a rischio di scottature e imperfezioni. In inverno necessitano di un adeguato abbigliamento per cani per ripararsi dal freddo.
Il Peruvian può essere in tre taglie differenti: piccolo (da 25 a 40 cm), medio (da 41 a 50 cm) oppure grande (da 51 a 65 cm).

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI