Home Gatti Razze di Gatti Gatti nudi: le razze di gatti senza pelo più affascinanti

Gatti nudi: le razze di gatti senza pelo più affascinanti

CONDIVIDI

Esistono molte razze di gatti senza pelo, ossia i cosiddetti gatti nudi spesso molto ricercati per il loro aspetto misterioso e affascinante: ecco i più famosi.

gatti senza pelo
Gatti senza pelo: le 6 razze più famose di gatto nudo (Pixabay)

Quando si pensa a un gatto, solitamente si tende a immaginare un animale ricoperto da una massa di pelo morbido e folto: i gatti, infatti, sono famosi per il loro manto sempre ordinato e lucente grazie all’innata capacità felina di lavarsi in maniera del tutto autonoma.

Sicuramente un gatto dal pelo lungo e fluente è bello da vedere, ma è innegabile che ci sia qualche svataggio nel tenerlo in casa: basti pensare al periodo della muta stagionale del gatto, in cui il nostro amico a quattro zampe riempie la casa di peli a cui può essere davvero difficile stare dietro!

Al contrario, esistono alcune razze feline dei cosiddetti gatti nudi: si tratta di esemplari molto affascinanti e ammirati, dall’aspetto misterioso e particolare, caratterizzato dall’assenza di pelo. In questo articolo, scopriremo l’elenco delle razze di gatti senza pelo più amate.

Gatti senza pelo: le razze dei gatti nudi per eccellenza

I gatti totalmente privi di pelo nascono da incroci tra gatti che presentavano delle mutazioni genetiche naturali: noti già in epoca precolombiana, questi esemplari portano nel loro DNA il gene della mancanza di pelo che solitamente è recessivo, ma in alcuni casi diventa dominante e causa appunto la nascita di un gatto completamente glabro.

Secondo alcune stime, ogni 15 o 20 anni circa nasce una nuova razza felina di gatto nudo: questi animali affetti da quella che si definisce la calvizie dei gatti sono molto rari, oltre che delicatissimi di fronte alle intemperie (troppo sole, vento, pioggia o freddo sono deleteri per il gatto che non ha pelo). La rarità di queste razze fa sì che questi gatti siano anche molto costosi.

Sphynx – il gatto nudo per eccellenza

sphynx
sphynx il gatto nudo

Quando si parla di gatti senza pelo, sicuramente la razza più famosa è lo Sphynx: questo felino proviene dal Canada e il suo nome dal sapore egizio è dovuto alla somiglianza proprio con le antiche sfingi. In apparenza fragili e delicati, questi gatti hanno una muscolatura forte e sviluppata e godono solitamente di buona salute.

A livello caratteriale, i gatti Sphynx sono molto amati dalle famiglie perchè sono equilibrati e docili, inoltre il loro aspetto particolare con orecchie grandi e occhi verdi o blu li rende ancora più apprezzati.
Se vuoi adottare un gatto Sphinx, sappi che come tutte le razze senza pelo ha bisogno di molte cure per la sua pelle delicata.

Kohana, – il gatto senza pelo delle Hawaii

kohana

Il gatto Kohana, conosciuto anche come gatto Hawaaiano, è comparso all’inizio degli anni 2000 come mutazione naturale dello Sphynx (anche se l’ipotesi al momento non è del tutto confermata). Oltre ad essere privo di pelo, questo gatto si caratterizza per la presenza di pieghe sul corpo simili a quelle di alcune razze di cani con le rughe.

La pelle rugosa del Kohana è solitamente rosea con alcune chiazze più scure, e richiede maggiori cure e attenzioni quando il micio è esposto ai raggi solari. Questo gatto ha un’indole calma e docile, che lo rende molto amato anche dalle famiglie con bambini.

Elf Cat – il gatto elfo

elf cat

Questo gatto dall’aspetto particolarissimo deve il nome di Elf Cat alle caratteristiche fisiche a dir poco singolari che lo contraddistinguono: oltre a essere uno dei più grandi gatti senza pelo (raggiunge senza problemi i 10/12 kg di peso) ha anche delle grandi orecchie a punta che lo rendono simile a una mitologica creatura elfica.

Il gatto elfo nasce dall’incrocio tra altre due specie: il gatto Sphynx e l’American Curl. Anche se il suo aspetto e la sua stazza lo fanno sembrare quasi minaccioso, in realtà è un micio docile che si adatta perfettamente alla vita domestica. La sua pelle morbida e delicata può assumere una particolare tonalità grigio-rosa.

Donksoy – un russo tra i gatti senza pelo

Don Sphynx
Esemplare di Don Sphynx

Il gatto Donksoy è conosciuto anche come Don Sphynx o Sphynx Russo: razza originaria della Russia, è stato ritenuto per anni una discendenza del gatto Sphynx vista l’incredibile somiglianza con i gatti calvi per eccellenza. In realtà, test genetici ne hanno dichiarato l’indipendenza come razza a sè.

Più socievole dello Sphynx, il gatto Donksoy è un micio dal carattere equilibrato che riesce ad andare d’accordo con adulti, bambini e altri gatti. Rispetto allo Sphynx, il Donksoy si caratterizza per la pelle più ruvida e per una maggiore tendenza alla sudorazione.

Peterbald – il siamese nudo

peterbald gatto

Risultato dell’incrocio tra il Donksoy e i gatti Siamesi, il Peterbald è uno dei più affascinanti gatti senza pelo: la prima cucciolata è nata a San Pietroburgo nel 1994 e i cuccioli avevano una leggerissima peluria sul corpo, simile al velluto al tatto.

Dall’aspetto molto elegante e raffinato, quasi regale, questo gatto perde la leggerissima peluria che lo ricopre da cucciolo man mano che avanza con l’età. Ha una pelle piuttosto secca che richiede minori cure rispetto a quella delle altre razze feline glabre.

Levkoy Ucraino – gatti senza pelo

levkoy ucraino gatto

Nato nel 2004 dall’incorcio tra un Don Sphynx e uno Scottish Fold, questo gatto privo di pelo è inconfondibile: la sua caratteristica principale è nelle orecchie piegate in avanti e nel corpo forte e resistente.
La razza è stata riconosciuta soltanto nel 2011.
Il Levkoy si adatta alla vita domestica grazie a un’indole docile e socievole, molto fedele ai membri della famiglia.

Potrebbe interessarti anche >>> Le 8 razze di gatti che non perdono il pelo

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI