Saluki: razza, caratteristiche, carattere e salute

Foto dell'autore

By Redazione

Razze di cani

DESCRIZIONE

Il Saluki o anche riconosciuto come il levriero persiano è un cane da caccia ma in Europa è stato utilizzato anche come cane da compagnia o d’esposizione. Indipendente, tranquillo, pacifico, perfetto per stare anche in casa. Deve fidarsi del padrone per legarsi alla famiglia, una volta appreso che può fare affidamento su di loro, riesce anche a giocare con i bambini. La sua pacatezza gli permette di vivere con gli anziani e il suo obbedire e capire subito gli ordini gli consentono di essere adottato da un inesperto. Diffidente verso gli estranei, sospettoso e introverso con chi non conosce. Ciò nonostante, non può fare da guardia alla proprietà. Perfetto per la caccia e l’attività sportiva di coursing. Preferisce stare all’aria aperta per camminare. Adora stare con il padrone per ore intere. E’ un cane snello, alto, raffinato dall’aspetto regale, infatti veniva quasi venerato ai tempi degli egiziani. Si adatta benissimo alla vita domestica.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da caccia alla lepre
  • Taglia:Grande
  • Vita Media:12-14 anni
  • Altezza maschio:58-71 cm
  • Altezza femmina:56-68 cm
  • Peso maschio:18-27 Kg
  • Peso femmina:15-24 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Dal carattere discreto, taciturno, dolce e amorevole è uno dei cani eleganti più apprezzati. Definito intelligente tanto da capire qualsiasi cosa gli venga chiesta, grazioso con i più piccoli e di piacevole compagnia per i più grandi. Ciò nonostante, bisogna ricordare che è un cacciatore appassionato che ha grande energia e resistenza per inseguire una preda per catturarla. Tende in modo istintivo ad inseguire qualsiasi cosa vede muoversi, infatti si consiglia di tenerla al guinzaglio se si è all’aperto. La robustezza che possiede gli permette di uccidere una gazzella in qualsiasi luogo si trovi, che sia una cava, una montagna rocciosa oppure sulla sabbia. Gli piace cacciare in modo indipendente, senza branco e a volte anche senza il padrone. La sua autonomia, spesso, lo rende agli occhi degli altri, un animale altezzoso. La sua natura è come cane da caccia, ma in Europa viene utilizzato anche come cane da compagnia o esposizione. Non è ottimo come cane da guardia poiché è timido con gli estranei e tende a non essere aggressivo, infatti scappa dalle situazioni difficili anziché affrontarle. Questo è dovuto anche dal fatto che si tratta di uno dei cani che abbaiano poco. Essendo un cane agile e elastico ha bisogno di sfogare la sua energia in luoghi aperti e spaziosi, ecco perché è essenziale portarlo a passeggio se vive in casa. Riesce ad adeguarsi in casa, ma è difficile accettare di vivere in un piccolo appartamento per le sue grandi dimensioni, poiché deve poter essere libero di correre e svagarsi senza nessun limite. Attenzione se si tiene in giardino perché il suo istinto da predatore lo fa scappare per inseguire la preda. Si raccomanda di recintare il perimetro, in modo particolare quando si esercita per tenersi in forma. Abituato a zone calde non è un problema l’estate per questa razza, ma occorre fare attenzione all’inverno per le temperature rigide che non riesce a sostenere. Nato come cacciatore, vivere con dei felini non è la miglior soluzione a meno che non siano cresciuti insieme. La sua indipendenza tende a farlo stare solo, senza la compagnia dei suoi simili, ma riesce a coabitare con loro.

PREZZO

Il prezzo di questa specie, come tutte le altre, varia in base alle origini, all’età e il sesso. In genere lo si può acquistare a partire dai 1200 euro, però può arrivare fino ai 5000 euro. Il budget per il mantenimento mensile è di circa 40 euro. 

ASPETTO GENERALE

Il levriero persiano ha un aspetto aggraziato, armonioso, distinto e signorile. Ciò nonostante è un animale forte, vigoroso e potente. La sua bellezza viene spesso paragonata ad un cavallo arabo.

Saluki adulto
Saluki adulto

TESTA E COLLO

La testa è lunga e stretta con cranio leggermente grande ma non bombato. Lo stop è poco marcato con tartufo scuro, di solito nero o color fegato. Gli occhi sono di medie dimensioni ed hanno la forma ovale. Poco distanziati tra di loro, sono ben aperti e permettono di vedere il colore a mandorla. Le orecchie sono allungate su i lati della testa con un pelo lungo e morbido quasi come se fossero dei capelli. Hanno attaccatura alta. Il collo risulta flessibile, longilineo e senza giogaia.

TRONCO E CODA

Il tronco è snello con torace profondo e leggermente stretto. La coda ha attaccatura bassa, è abbastanza lunga e portata curvata con delle frange portate sul lato inferiore.

ARTI

Gli arti anteriori sono perpendicolari al suolo e paralleli tra di loro, hanno spalle leggermente inclinate e arretrate, molto muscolose senza risultare indelicate. Gli arti posteriori sono massicci con le ossa ben distanziate e leggermente reclinate. I garretti sono bassi e mostrano potenza al galoppo e nel salto. I piedi hanno dita lunghe.

PELO E MANTELLO

Il pelo è corto ma morbido e setoso. Non è omogeneo su tutto il corpo. Sulle gambe, nella parte posteriore delle cosce e la spalla hanno una densità lievemente piumata con un pelo più lungo. Il mantello può essere di vari colori: bianco, crema, fulvo, dorato, rosso, brizzolato e tan, nero focato e tricolore con colorazione bianca, nera e marrone.

PADRONE IDEALE

Il padrone è tenuto a mostrarsi paziente, calmo e sereno nei confronti del levriero persiano. Bisogna essere coerenti durante la fase dell’addestramento in quanto è tra i cani più intelligenti. Capisce in fretta il comando ma lo esegue solo se gli viene detto da una persona di fiducia. Occorre creare un rapporto di fiducia così, anche se è di natura indipendente, tende a stare sempre in famiglia o con il proprietario. Si consiglia di educarlo da cucciolo, con metodi dolci in quanto è molto sensibile, affinché diventi obbediente. Può essere scelto come prima adozione e quindi allevato da un novizio senza esperienza perché è docile e facile da educare. Purtroppo, non è un ghiottone e gli snack non possono essere usati durante la fase di formazione. Troppo dolce da essere perfetto per i bambini, ma devono saperlo rispettare senza trattarlo come un pupazzo su cui sedersi e correre. È perfetto per gli sportivi che lo incitano ancor di più a mantenersi in forma e svolgere delle attività sportive, infatti eccelle nel coursing. Molto più lento del Greyhound nella corsa, ma più resistente nel lavoro da caccia. Gli anziani che gli permettono qualche passeggiata quotidiana sono ben graditi da questa razza tranquilla e pacata, però occorre ben informarsi sulle sue caratteristiche prima di acquistarla. La delicatezza che lo contraddistingue e le dimensioni, non gli permettono di seguire il padrone ovunque. Non preferisce spostarsi con i mezzi che siano treni, auto, aerei o autobus. Vuole la serenità senza troppi cambiamenti. Questa pace innata gli permette di non combinare pasticci a casa in assenza del proprietario. Quest’ultimo non deve stare via troppo a lungo poiché il forte legame lo rende poco adatto a stare solo, nonostante sia un cane indipendente.

ALIMENTAZIONE

Questa razza non è propenso a diventare obeso poiché di costituzione asciutta. Ciò nonostante deve seguire una dieta equilibrata e salutare. Necessita di un solo pasto al giorno a base di carne cruda, verdure fresche e riso. Ciò nonostante gradisce anche delle crocchette industriali di buona qualità.

TOELETTATURA

Il Saluki viene spesso utilizzato anche per delle gare di bellezza e d’esposizione quindi in questi casi c’è bisogno di chiamare un toelettatore per delle acconciature particolari del pelo. Se si tiene come in casa occorre spazzolarlo con frequenza poiché ha un pelo lungo e si devono prevenire i nodi. Durante tutto l’anno la caduta del pelo è regolare.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie.

CENNI STORICI

Il Saluki è tra le razze dei cani più antiche al mondo. Molto probabilmente è quella più remota come specie domestica, poiché risale quasi a 7000 anni fa. La loro provenienza deriva dal Medio Oriente poiché viaggiavano con i nomadi e si spostavano in ogni luogo, anche nel deserto. Molte tracce di Levrieri persiani sono state trovate anche in Egitto, infatti venivano chiamati cani reali, tanto da essere, spesso mummificati proprio come i corpi dei faraoni. Erano anche rappresentati su affreschi e dipinti degli Egizi. Vista la sua esistenza di migliaia di anni, viene anche citato in uno dei poemi arabi più antichi. Secondo gli arabi questa razza è un dono inviato da Allah e deve essere trattato come una persona, tanto da farlo mangiare nello stesso piatto degli umani ed essere allattato dal seno delle donne, poiché è un’offerta divina. Nel suo Paese d’origine non si può adottare, ma deve essere solo regalato come segno di rispetto. Il suo nome deriva da una città antica araba, Saluk o Saluq, ormai scomparsa. Molto probabilmente deriva dagli incroci tra due levrieri, quello egiziano e quello asiatico. Con il passar del tempo le condizioni delle tribù arabe non sono cambiate tantissimo e così anche questa razza non è stata modificata, anzi con il tempo è rimasta sempre con le stesse caratteristiche di quando è nata. La sua mansione originaria era quella di cacciare e spianare le gazzelle, uno degli animali più veloci fra le antilopi. Nel 1840 questa razza fu importata in Inghilterra ma senza troppo successo, fino a che Florence Amherst trasferì nel 1895 un Saluki dai canili del principe Abdullah della Transgiordania. Oggi questa razza è molto apprezzata sia nella zona in cui è nata sia in Europa, tra cui anche l’Italia.

Saluki adulto
Saluki adulto

NOMI

Questo cane ha un pelo particolare in quanto corto sul corpo ma lungo sulle orecchie, come se fossero dei capelli. Per dargli un nome adatto potete farsi ispirare dai vari colore del mantello, noi ci siamo soffermati sul colore rosso e abbiamo dato spazio alla fantasia. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro cane.

  • Femmina: Velvet e Cannelle
  • Maschio: Renard e Foxy

CHICCHE

Ogni anno in Medio Oriente, ad Abu Dhabi, si tiene il più grande evento dedicato agli appassionati della caccia e dell’equitazione. L’evento viene chiamato l’International Hunting & Equestrian Exhibition (esibizione internazionale equestre e di caccia). All’interno di quest’avvenimento è stato inserito anche il Saluki Beauty Contest, ossia la mostra dei levrieri persiani o anche chiamati Saluki. Durante la sfilata uno dei Levrieri ha indossato un collare tutto ricoperto di oro.

Possiamo ricordare questa razza anche tramite due cartoni animati della Disney: ‘The Fox and the Hound 2’ in cui il levriero persiano era una femmina di nome Dixie che faceva parte di una banda di cani con il nome ‘Singin Strays’. Fu l’antagonista del sequel. Un altro film d’animazione Disney in cui troviamo una femmina di razza Saluki, è Oliver & Company in cui il levriero era sempre uno dei protagonisti.

Gestione cookie