Home Cani Salute dei Cani Salute dell’Amstaff: le malattie più comuni di questa razza

Salute dell’Amstaff: le malattie più comuni di questa razza

Se stai pensando di adottare un Amstaff, ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sua salute: scopiamo le malattie più comuni della razza.

amstaff malattie comuni
(Foto Adobe Stock)

L’Amstaff è un cane robusto e dalla muscolatura possente; a dispetto delle apparenze, tuttavia, anche questa razza non è esente da malattie comuni. Si tratta di patologie di natura ereditaria: vediamo quali sono per capire come proteggere al meglio la salute del nostro amato amico a quattro zampe.

Malattie comuni dell’Amstaff: l’elenco completo

Poiché le malattie comuni dell’Amstaff sono genetiche, è fondamentale, al momento della scelta del nostro compagno peloso, verificarne le condizioni di salute.

razze cani compatibili amstaff
(Foto Adobe Stock)

Per questo, dovremo chiedere all’allevatore non solo tutti i documenti in grado di attestare che il nostro cucciolo sta bene, ma anche farci mostrare i suoi genitori. Tra le patologie più frequenti di questa razza ci sono:

  • Displasia dell’anca;
  • Atassia ereditaria;
  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Stenosi polmonare.

Displasia dell’anca

La displasia dell’anca è una malattia che può colpire numerose razze di cani ed è comune tra gli Amstaff.

alimentazione amstaff
(Foto Adobe Stock)

Questa patologia colpisce l’articolazione del femore, che non riesce più ad aderire perfettamente al bacino. Ciò, quindi, comporta un danneggiamento delle articolazioni della zona, oltre che notevole disagio nell’animale.

Quali sono i sintomi della displasia dell’anca nel cane? Solitamente, questa malattia insorge sin dalla tenera età ed è difficile da individuare. Nel corso del tempo, essa progredisce, determinando un peggioramento delle condizioni di Fido:

  • Zoppia;
  • Mancanza di equilibrio;
  • Atrofia muscolare;
  • Dolore.

Qualora la situazione sia particolarmente grave, il veterinario potrebbe decidere di sottoporre il cane ad un intervento chirurgico. In caso contrario, si potrà optare per farmaci e fisioterapia.

Atassia cerebellare

Tra le malattie comuni di natura ereditaria che possono colpire l’Amstaff c’è l’atassia cerebellare.

adottare amstaff proprietario ideale
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di una patologia neurologica che aggredisce il cervelletto, responsabile della coordinazione del movimento. I cani affetti dall’atassia cerebellare, quindi, manifestano i seguenti sintomi:

  • Mancanza di coordinazione;
  • Difficoltà di movimento;
  • Tremore;
  • Perdita di equilibrio;
  • Impossibilità di svolgere le attività quotidiane.

Si stima che in Europa circa il 40% degli American Staffordshire Terrier sia portatore sano di questa malattia. Sfortunatamente, ad oggi non esiste una cura.

Per questo, è fondamentale evitare di far riprodurre i portatori sani, individuandoli mediante un apposito test del DNA.

Potrebbe interessarti anche: Corretta alimentazione dell’Amstaff: cibi, dosi e frequenza dei pasti

Cardiomiopatia dilatativa

La cardiomiopatia dilatativa è tra le malattie più comuni nell’Amstaff.

adottare amstaff proprietario ideale
(Foto Adobe Stock)

Questa patologia provoca una dilatazione anomala del miocardio, che a sua volta è responsabile di aritmie, riduzione della gittata cardiaca ed anormalità elettrocardiografiche e meccaniche.

La cardiomiopatia dilatativa può causare la morte improvvisa del cane. Sfortunatamente, nei primi mesi di insorgenza si tratta di una malattia difficile da individuare. Con la sua progressione, Fido presenterà:

Ad oggi, non esiste una cura risolutiva per questa malattia: a seconda dei sintomi manifestati, Fido sarà sottoposto a un trattamento terapeutico volto a migliorare la qualità della sua vita.

Potrebbe interessarti anche: Adottare un Amstaff: tutti i motivi e qual è il proprietario ideale per questa razza

Stenosi polmonare

Infine, chiude l’elenco delle malattie comuni nell’Amstaff la stenosi polmonare.

Staffordshire Terrier americano
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di un difetto congenito di natura cardiaca che colpisce prevalentemente gli esemplari maschi.

Esso comporta il restringimento del tratto di efflusso polmonare, ovvero l’ostruzione del passaggio di sangue dal ventricolo destro all’arteria polmonare. Tra i sintomi della patologia ci sono:

  • Debolezza;
  • Sincope;
  • Dispnea;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Soffio cardiaco.

Laddove la malattia rimanga silente, non è necessario sottoporre Fido ad alcuna cura. Qualora, invece la stenosi polmonare sia grave, l’unica opzione consiste in un intervento chirurgico.

Laura Bellucci