Home Cani Salute dei Cani Mal d’auto nel cane: 5 consigli utili per viaggiare meglio

Mal d’auto nel cane: 5 consigli utili per viaggiare meglio

CONDIVIDI

Viaggiare in auto con il nostro cane può rivelarsi un’esperienza drammatica a causa del mal d’auto: ecco 5 pratici consigli in viaggio

 

 

Cosa fare se il cane soffre il mal d’auto

Secondo le ultime stime del Ministero della Salute circa il 20% dei cani soffre di disturbi legati a viaggi in auto, che si manifesta mal d’auto dovuto a stress o da chinetosi. Non è una prerogativa di alcune razze e non è legato neppure all’età del nostro Fido, ma può colpire i cuccioli così come i cani più adulti. Ma allora bisogna rinunciare ai viaggi col nostro amico a quattro zampe? Assolutamente no, ma è bene mettere in pratica pochi semplici consigli per viaggiare meglio.

Mal d’auto nel cane: cause e sintomi

Il disturbo parte dall’apparato vestibolare che è nel suo orecchio interno ed è collegato al sistema nervoso: dal suo benessere dipende l’equilibrio nel nostro cane. Sobbalzi, rumori e poca familiarità con l’abitacolo possono essere tra le cause principali di questi disturbi: come quando un cane è adottato e deve prendere confidenza con la sua nuova casa, vive la medesima esperienza quando entra in un’automobile.

Il cane ama la sua routine quotidiana e i suoi spazi: sentirsi costretto in un ambiente piccolo, per quanto confortevole, e per giunta col rumore assordante del traffico e le luci della strada può essere fonte di stress per lui. Inoltre il non avere controllo del movimento ma sentirsi ‘in balia dell’auto’ lo innervosisce.

I sintomi del mal d’auto nel cane possono essere molto simili a quelli che colpiscono gli uomini: nausea, vomito, iperventilazione e tachicardia. Nei casi peggiori tali effetti possono manifestarsi appena il cane vede l’auto o da fermi: il solo pensiero di ciò che lo aspetta durante il viaggio lo rende nervoso e stressato.

L’agitazione è spesso accompagnata da atteggiamenti aggressivi, soprattutto nei confronti del proprio padrone che tenta di convincerlo a salire in auto. Il cane potrebbe anche reagire al contrario con apatia e abbattimento, sbadigli continui, mugolii e pianti.

5 consigli per combattere il mal d’auto del cane

Familiarizzare con auto e trasportino: è importante far abituare gradualmente il cane alla sua gabbietta e alla macchina. Iniziamo a farlo entrare nell’auto ferma, poi iniziare a fare dei piccoli tragitti, aumentando gradualmente il tempo del viaggio. Se è necessario compiere un viaggio lungo è meglio fare una sosta ogni paio d’ore, ma attenzione a non farlo scappare: il cane potrebbe approfittare per fuggire via. Il trasportino deve essere comodo e confortevole. Potrebbe essere utile coprirlo con una calda coperta non solo per proteggerlo dal freddo ma anche per ‘insonorizzare’ l’ambiente da rumori e luci della strada. Per ulteriori consigli pratici, puoi consultare il nostro articolo su Come insegnare al cucciolo ad andare in macchina.

Rinforzo positivo: il cane deve associare il viaggio ad un’esperienza positiva. Deve essere consapevole che dopo aver affrontato il viaggio riceverà una ricompensa: che sia uno snack o una bella passeggiata all’aria aperta in spiaggia o in campagna, il cane deve ricevere il suo premio.

Cibo e acqua: sebbene vi sia chi preferisce rispettare le abitudini alimentari e gli orari del cane, sarebbe preferibile non abbondare con i pasti precedenti al viaggio. E’ bene non dare mai da mangiare al nostro Fido nelle cinque ore prima di partire: potrebbe favorire l’insorgenza di nausea e vomito.

Guida e ambiente: tenere spenta l’aria condizionata, o almeno non mettere il trasportino davanti ai bocchettoni; è preferibile far arieggiare l’abitacolo aprendo i finestrini. Durante il viaggio è buona norma tenere la musica bassa e guidare in modo prudente: meglio evitare il più possibile brusche frenate e curve a tutta velocità.

Farmaci calmanti e rimedi omeopatici: esistono in commercio antistaminici che con il loro effetto calmante e sedativo riescono a contrastare lo stress e l’ansia del viaggio. I farmaci contro la nausea, composti da fenotiazina, invece servono appunto a limitare nausea e vomito. Prima di adottare questi medicinali, si può tentare di alleviare i sintomi da mal d’auto con rimedi omeopatici: Fiori di Bach come Rescue Remedy oppure un mix di fiori australiani da spruzzare in auto. Infine le radici di zenzero da masticare o in compresse, oltre a contrastare alitosi, raffreddore e bronchite, hanno un’azione calmante sull’apparato digerente.

LEGGI ANCHE: Viaggiare con il cane e altri animali in aereo: alcuni consigli utili

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI