Home Cani Salute dei Cani Pallina sul collo del cane: cause, sintomi e trattamento

Pallina sul collo del cane: cause, sintomi e trattamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:05
CONDIVIDI

Una strana pallina sul collo del cane, una condizione che spunta improvvisamente sul corpo di Fido e di cui non sempre ci si accorge della sua presenza.

cane collo
Protuberanza sul collo del cane.(Foto AdobeStock)

Quotidianamente ci ritroviamo nei soliti gesti affettuosi nei confronti del nostro amico a quattro zampe. Amiamo giocarci, accarezzarlo e qualche volta facciamo anche un giro perlustrativo per individuare eventuali presenze di parassiti sul suo corpo che succhiano il sangue del nostro cane.

Ma purtroppo non è l’unica sorpresa che possiamo aspettarci, può succedere di trovarsi davanti alla presenza di una strana pallina sul collo del cane. Il controllo quotidiano del nostro animale davanti a determinate situazioni risulta precauzionale e in molti casi fondamentale. Il problema, in questo caso la comparsa di una protuberanza sul collo del cane, prima viene individuato e trattato, maggiori sono le possibilità di guarigione.

Potrebbe interessarti anche: Il cane ha il tumore: tutto ciò che c’è da sapere

Pallina sul collo del cane: cause

Cane attaccato dalle pulci
Cane attaccato dalle pulci (Foto Adobe Stock)

Le cause di una palla sul collo del cane possono essere diverse, ma possiamo rassicurare che nella maggior parte dei casi riguarda una condizione benigna. Solo in alcuni casi, in particolare i cani anziani, queste escrescenze possono essere maligne e gravi, crescono molto rapidamente ed è possibile trovarle in varie zone del corpo. Fra le cause principali che vanno a determinare la formazione di questa pallina sul collo del cane, troviamo le seguenti:

  • bozzo nel cane dopo il vaccino: il bozzo sul collo del cane subito dopo il vaccino è un classico, nulla di preoccupante, in un breve tempo scomparirà. Sono reazioni che compaiono nell’area in cui sono stati iniettati i vaccini o una qualsiasi iniezione;
  • ascessi: gli ascessi nel cane hanno dimensioni che possono variare, sono bozzi con all’interno pus o sangue, causati da agenti infettivi derivanti da infezioni originate da morsi o ferite curate male;
  • granuloma da puntura di zecca: in questo caso più che un bozzo spesso sono questi parassiti ad esser scambiati per delle protuberanze, altre invece quando questi parassiti vengono strappati dal corpo dell’animale, ma la testa resta attaccata e crea una reazione che crea un vero e proprio bozzo sottopelle chiamato granuloma;
  • verruche nel cane: sono causate dal Papillomavirus e sono lesioni arrotondate che hanno la forma di un cavolfiore;
  • ecchimosi: grumi di sangue accumulati sotto la pelle causati da un trauma o un colpo, che prendono la forma di una palla sul collo del cane;
  • linfonodi: la presenza di linfonodi sono campanello d’allarme di patologie nei tessuti di quando c’è qualche infiammazione o infezione nel corpo. I linfonodi maggiormente identificabili sono quelli presenti vicino alla mascella e al collo, sotto le ascelle e nell’inguine. La loro dimensione è del tutto variabile;
  • istiocitoma cutaneo nel cane: sono protuberanze benigne che di solito compaiono nei cuccioli, hanno dimensioni piccole, dure e con presenza di ulcere e tendenzialmente scompaiono da sole dopo un po’.

Potrebbe interessarti anche: Punture di insetti nel cane: come comportarsi e quali rischi ci sono

Diagnosi e trattamento

cane dal veterinario
Cane dal veterinario per controllo alla tiroide.(Foto AdobeStock)

Per poter svolgere una diagnosi e determinare la natura di questa palla sul collo del cane, è fondamentale consultare un veterinario specializzato. Il quale dovrà venire a conoscenza della storia pregressa del cane, eventuali incidenti, spiegazioni in merito alla comparsa della palla sul collo del cane, ossia quando è apparsa, di quanto è cresciuta.

Se nel tempo ha subito variazioni nel colore, nelle dimensioni e nella forma, se nel frattempo il cane ha perso del pelo e se il comportamento dell’animale ha subito variazioni. Superata la fase della visita fisica e conosciuta la storia dell’animale, si passerà alla fase degli esami di laboratorio e complementari come:

  • raggi X e / o ecografia (utili per valutare la compromissione di altri organi);
  • tomografia computerizzata (TC) o risonanza magnetica (MR) (in caso di sospetti tumori maligni e metastasi).
  • biopsia (la valutazione di un campione del tessuto o rimozione dell’intero nodulo);
  • esame del sangue del cane ed esame citologico di agoaspirato.

Terminata la fase diagnostica si procederà al trattamento che a seconda della malattia verrà stabilito con un’adeguata terapia. Per fortuna ci sono bozzi nella pelle del cane non hanno bisogno di trattamento e regrediscono da soli, altri avranno bisogno di più attenzione.

Il veterinario sarà lui a dire come procedere e quali medicine o quali terapie alternative saranno possibili utilizzare. Nella maggior parte dei casi a prescindere della natura della palla sul collo del cane, si procederà con una rimozione chirurgica o la criochirurgia (consiste nell’utilizzo di azoto liquido freddo per rimuovere le lesioni cutanee superficiali) sono i metodi più comuni e con il maggior successo di guarigione.

Potrebbe interessarti anche: Pelo del cane: tutto ciò che può dirci sulla salute di Fido

Raffaella Lauretta