Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Bearded Collie: come tenerlo sano e in forma,...

Cura del pelo del Bearded Collie: come tenerlo sano e in forma, dalla spazzola al bagno

Non solo spazzola e bagnetto! Tanti sono i consigli per avere cura del pelo del Bearded Collie: eccoli tutti per tenere pulito e in forma il suo manto.

Cura del pelo del Bearded Collie
(Foto AdobeStock)

Una delle sue caratteristiche che salta agli occhi è proprio il suo manto, quindi è normale chiedersi in che modo prendersi cura del pelo del Bearded Collie. Dalla spazzola al bagnetto: cosa dobbiamo sapere sulla toelettatura di questo esemplare dal pelo lungo e che caratteristiche ha il suo manto. Tutte le particolarità da conoscere, quali strumenti possono essere utili e le mosse giuste da fare.

Bearded Collie: un cane dal pelo particolare

Provare a guardarlo negli occhi non sarà un’impresa semplice, perché il pelo potrebbe cadere proprio davanti al suo sguardo! Il pelo del Bearded Collie è estremamente lungo, ma non troppo voluminoso.

Bearded Collie che corre
(Foto Pixabay)

Infatti il manto di questo cane lo ricopre come un mantello: è liscio e piatto, mentre il sottopelo è piuttosto fitto e morbido al tatto. Nei colori c’è una gran varietà: dal grigio antracite a quello più chiaro, dal fulvo rossastro al marrone al beige chiaro-sabbia. Inoltre possono essere più meno evidenti delle macchie bianche.

La particolarità di questo pelo è che cambia colore dalla nascita fino all’età adulta: è probabile quindi che nei primi 3 anni di vita cambia colore più volte (dal chiaro allo scuro e viceversa).

Forse è proprio il suo pelo a renderlo apparentemente più robusto, ma in realtà si tratta di un esemplare di media taglia e non così pesante come sembra. Il naso si ‘allinea’ ai colori del mantello. La barba che gli dà questo nome particolare riprende ovviamente gli stessi colori del resto del manto che ricopre il corpo.

Cura del pelo del Bearded Collie: si va di spazzola?

E’ proprio la lunghezza del pelo a suggerirci l’idea che forse dovremmo spazzolarlo piuttosto di frequente. Infatti si consiglia di prenderci questo momento di intimità col nostro quattro zampe, quello appunto della spazzolatura, almeno due o tre volte alla settimana. Con l’avanzare degli anni il pelo diventa sempre più liscio e tenderà ad ‘appendersi’ lungo il corpo, soprattutto nella parte dei fianchi.

bearded collie
(Foto AdobeStock)

In commercio esistono delle spazzole specifiche proprio per cani dal pelo lungo, che sono più delicate ed evitano la formazione di nodi. E’ bene specificare che comune, nonostante questo sia appunto molto lungo, non è soggetto particolarmente a nodi o chiazze di pelo arruffato.

Potrebbe interessarti anche: Razze compatibili col Bearded Collie: con quali cani (e animali) va d’accordo in casa

Cura del pelo del Bearded Collie: e il bagnetto?

Trattandosi di un cane che ama la campagna, poiché ha lo spazio giusto per correre tra alberi e fango, potrebbe rendersi necessario qualche bagnetto in più. Consideriamo anche che il suo pelo lungo tende a ‘catturare’ foglie, rami e residui di ogni specie, quindi dovremo averci particolare cura.

Dato che si sporca spesso quindi si consiglia un lavaggio ogni 4-6 settimane, ma non più di una volta al mese poiché la sua pelle potrebbe disidratarsi ed infiammarsi. In base alle dimensioni dell’animale sarà opportuno scegliere se lavarlo in una vasca o attaccato col guinzaglio all’albero del nostro giardino.

Tenderà a muoversi molto durante la doccia, quindi è bene saperlo prima di trasformare il bagno in un campo per la battaglia navale. Oltre a un collarino apposito, che lo terrà più stabile, potrebbe servire anche un tappetino antiscivolo.

Potrebbe interessarti anche: Igiene del cane e gatto: oltre al bagno c’è tanto altro che possiamo fare

Le mosse giuste per lavare il suo pelo

Oltre ad acquistare i prodotti giusti per la cura del suo pelo (shampoo, asciugamani, spazzola, tappetino anti-scivolo etc.) è bene conoscere anche le mosse giuste per lavarlo e pulirlo al meglio, senza infastidirlo eccessivamente.

Cura del pelo del Bearded Collie
(Foto AdobeStock)

Per coloro che non amano l’acqua, si potrà utilizzare uno shampoo a secco, senza risciacquo. Se ci sembrerà particolarmente nervoso, perché potrebbe darsi che un cane ha paura del bagno, dovremo essere bravi a tranquillizzarlo.

Inizieremo a lavare la testa, facendo attenzione a non far finire acqua e shampoo negli occhi e nel naso, poi il collo e il resto del corpo. Abbiamo sempre a portata di mano un secchio con dell’acqua tiepida e la doccetta per sciacquarlo subito dopo averlo massaggiato per bene. Per l’asciugatura potrebbe bastare un asciugamani grande, oppure affidarsi al phon (ovviamente sempre a una temperatura non troppo alta).

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Francesca Ciardiello