Home Cani Razze di cani a pelo lungo: stupendi ed eleganti esemplari

Razze di cani a pelo lungo: stupendi ed eleganti esemplari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:06
CONDIVIDI

Razze di cani a pelo lungo animali impegnativi che richiedono molta cura ma di sicuro meravigliosi e singolari. Vediamo quali le principali razze.

razze di cani a pelo lungo
Razze di cani a pelo lungo.(Foto AdobeStock)

Molto spesso la scelta della razza del cane è anche valutata a seconda del tempo che possiamo dedicare all’animale. Non è raro infatti che alcune persone optano per una razza di cane a pelo corto.

Questo perché le razze di cani a pelo lungo hanno bisogno di una cura maggiore, hanno bisogno di essere spazzolati regolarmente perché sono propensi ad avere nodi o grovigli. Il loro pelo, infatti, ha una lunghezza maggiore rispetto ai tipi di cane dal pelo corto o medio.

Razze di cane a pelo lungo: le più particolari

azze di cani a pelo lungo
Razze di cani a pelo lungo.(Foto AdobeStock)

Esistono diverse razze di cani a pelo lungo e tutte loro hanno bisogno chi più e chi meno di particolari attenzioni verso il loro mantello. Usare prodotti e spazzole specifiche, avere una cura quotidiana del pelo, spazzolare in modo tale da togliere via il pelo morto, almeno una volta al giorno.

Usare prodotti specifici e adatti al pelo lungo del cane per il bagno e andare dal toelettatore regolarmente. Queste le attenzioni previste per le razze di cane a pelo lungo, insieme a logicamente tutto l’amore di questo mondo.

Potrebbe interessarti anche: Razze di cani che non sbavano: ecco quali sono

Levriero Afgano

Levriero afgano adulto

Il levriero Afgano come lo stesso nome dice è una razza di origine dell’Afganistan. La sua bellezza è indiscutibile, l’eleganza nei suoi movimenti lo rendono un cane nobile a tratti altezzoso. È la razza di cani a pelo lungo per eccellenza, sembrano quasi dei capelli umani, talmente sono perfetti.

Infatti il suo pelo è setoso e lungo, generalmente viene lasciato al naturale ma in alcune occasione c’è chi lo sottopone ad uno stripping sulla schiena (sfoltimento del pelo si permette al cane di non soffrire il caldo intenso nei periodi estivi o di non perdere troppo pelo nei periodi della muta, ma è molto utilizzato nel campo delle gare canine per seguire alcuni standard di bellezza a secondo della razza).

Un’altra caratteristica del Levriero Afgano è che non perde mai il pelo, inoltre non puzza a meno che non sia sporchissimo e non suda e quindi non necessita di particolari cure sotto questo aspetto. Ma non essendo dotato di sottopelo, soffre i particolar modo il freddo.

Caratterialmente parliamo di un cane molto tranquillo e docile, anche se molto testardo. Una caratteristica che rende un po’ difficile l’addestramento, ciò nonostante è stato un cane con un passato da cacciatore mentre oggi è un cane da compagnia a tutti gli effetti.

Potrebbe interessarti anche: Il Levriero afgano

Yorkshire Terrier

Il cane si fida di noi
Il cane si fida di noi: tutti i segnali da interpretare (Foto Pixabay)

Lo Yorkshire Terrier è una razza originaria dello Yorkshire. In questa contea storica dell’Inghilterra, la più antica della parte settentrionale del paese, il cane si occupava di cacciare i topi nelle fabbriche della lana, con un’abilità, ancor meglio dei gatti, nel fiutare e percepire la presenza dei roditori.

Lo Yorkshire è cagnolino di piccola taglia, dall’aspetto buffo a causa dei baffetti a sottolineare il capo di forma triangolare, il tartufo nero e i vispi occhi scuri. Rientra tranquillamente tra le razze di cane a pelo lungo, in quanto addirittura il suo pelo è lungo anche sul viso e sulle orecchie.

In effetti il pelo dello Yorkshire è un pelo lungo che ha bisogno di essere spazzolato almeno 2-3 volte a settimana ed è ricoperto da un grasso naturale che lo rende liscio e morbido. Nel complesso è un cane ben proporzionato e a dire il vero anche muscoloso. Caratterialmente parliamo di un cane molto vivace, curioso, attivo.

Si adatta molto facilmente alla vita da appartamento e vive un bellissimo rapporto con il padrone, di cui è innamorato perdutamente. Un unico difetto è la sua esuberanza che lo porta spesso ad abbaiare.

Potrebbe interessarti anche:Lo Yorkshire terrier: una miniatura di cane

Maltese

Maltese a pelo lungo.
Maltese a pelo lungo.(Foto AdobeStock)

Il cane Maltese è originario da un’antica città siciliana chiamata “Melita” e non di Malta come potrebbe far pensare il nome. È un braccoide di piccola taglia, che veniva utilizzato all’epoca sulle navi per dare la caccia ai topi, presenti a bordo e nei porti delle città. Oltre al fatto che era il cane da compagnia preferito dalle nobildonne dell’antica Roma.

Ragion per cui, tutto fa pensare che questo cane fosse presente in Italia e nell’area mediterranea da migliaia di anni. Il Maltese è un cane dall’aspetto lungo ed elegante, eleganza che acquisisce grazie al pelo. Infatti rientra tra le razze di cani a pelo lungo che scende sul corpo dritto per tutta la sua lunghezza ed è fitto, lucente e brillante, bianco puro o avorio. Questo suo mantello lo rende un cane particolarmente impegnativo, in quanto deve essere spazzolato frequentemente e curato con prodotti specifici.

Ma dietro a questo suo aspetto fragile, candido si nasconde un cane davvero molto resistente e robusto. Caratterialmente parliamo di un cane molto intelligente, tranquillo, docile, tenero ma anche molto pigro. Si affeziona molto alla famiglia e trascorrerebbe piacevoli e soprattutto intere giornate con loro sul divano.

Potrebbe interessarti anche:Scopriamo le razze di cani più timidi e introversi: i pelosetti più riservati

Shih tzu

Lo Shihtzu
Lo Shihtzu.(Foto AdobeStock)

Lo Shih tzu è un cane di origine Tibetane, considerato addirittura sacro. Il significato del suo nome è cane leone, per via del suo aspetto una volta accorciato il pelo. Questo cane veniva utilizzato per la compagnia agli imperatori cinesi e perciò veniva associato a chi era al potere. Oggigiorno nel nostro Paese, lo Shih-tzu è una razza molto amata diffusa e oggi facilmente riconoscibile.

La sua caratteristica principale è il muso largo quadrato, corto, piatto e senza rughe. Inoltre possiede grandi, scuri, rotondi ben distanziati, orecchie grandi e lunghe, ma nel complesso è un cane robusto, il cui pelo lungo liscio e fitto che arriva a coprire gli occhi, gli proferisce un aspetto nobile.

L’impegno dello spazzolamento di questo cane non porta via molto tempo ma deve essere costante. Caratterialmente parliamo di un cane testardo ma con una straordinaria abilità ad adattarsi alla nostra vita e alla nostra abitazione. È un cane molto socievole ed ha un buon atteggiamento con gli altri animali presenti in casa e con gli altri componenti della famiglia.

Lhasa Apso

Lhasa Apso
Lhasa Apso (Foto Pinterest)

Il Lhasa Apso è un cane di origine tibetana il suo nome difatti significa “capra di Lhasa”. Amico consolidato dei monaci tibetani e animale adorato dal Dalai Lama. Nasce dall’incrocio tra il Tibetan Terrier e il Tibetan Spaniel. Da ciò possiamo dedurre quanto antiche siano le sue origini.

Questo cane veniva utilizzato proprio dai monaci tibetani per fare la guardia, mentre dal popolo cinese era considerato un portafortuna. Il Lhasa Apso è un cane di taglia piccola, ma dal corpo muscolo e armonioso. Possiede delle orecchie che pendono verso il basso formando pieghe graziose, appoggiate su una testa tondeggiante, un muso leggermente accorciato, tartufo nero e occhi neri.

Ma la caratteristica principale di questo cane è il pelo lungo e folto che ricopre ogni parte del corpo, anche le zampe, e sul volto si trasforma in una tipica frangia che cade sugli occhi e poi forma dei baffi. Grazie a questo pelo liscio e duro, riesce a vivere anche all’esterno, sopportando bene le basse temperature.

Caratterialmente il Lhasa Apso è un cane molto vivace, molto rumoroso e anche molto diffidente. Ha una personalità forte, sicura e coraggiosa. Un po’ un bulletto tanto piccolo che si comporta a gran cane come se dentro si sentisse un Mastino.

Potrebbe interessarti anche:Direttamente dall’oriente: le cinque razze di cani cinesi più interessanti

Bearded Collie Pinterest
Bearded Collie (Foto Pinterest)

Il Bearded Collie è un cane di origine britannica, utilizzato come cane da lavoro per la conduzione delle pecore per lo spostamento da una località all’altra. Oggi invece viene visto come cane da compagnia. Si tratta di un cane di taglia media. Il suo nome significa “Collie barbuto” e prende origine dalla sua famosa barba.

Questo cane ha una corporatura, robusta e massiccia con un’espressione seriosa. Possiede una testa grande e tendente al quadrato, naso nero, occhi ben distanziati intonati al mantello, orecchie cadenti e di media misura.  Una curiosità sulla coda di questo cane, non la porta mai sul dorso ed è ricoperta di pelo in modo abbondante.

Il Bearded Collie rientra tra le razze di cani a pelo è lungo  e addirittura il suo pelo lungo, anche sul muso e forma una sorta di barba e di lunghi baffi. Il colore può essere grigio-ardesia, fulvo-rossiccio, nero, blu, marrone o sabbia con o senza macchie bianche. Il sottopelo invece è soffice, fitto e simile ad una pelliccia.

Caratterialmente parliamo di un cane non aggressivo e perciò anche l’addestramento deve essere eseguito con gentilezza e coerenza. Infatti è un cane molto tenero e affettuoso, anche con gli estranei non riesce a mostrare la sua aggressività. Meglio prendere questa razza per la compagnia che per la guardia, potrebbe essere poco efficiente.

Potrebbe interessarti anche:Le 10 razze di cani meno aggressive e quindi più docili

Komondor

Komondor adulto
Komondor adulto

Il Komondor è una razza ungherese ma di origini asiatiche, è uno dei cani da pastore e bovari più antichi, accompagnavano i pastori magiari negli spostamenti con il bestiame. Il termine Komondor significa “cane dei Cumani” e fa riferimento all’antica tribù che portò questa razza in Ungheria.

Si tratta di un cane di taglia grande con un aspetto al quanto particolare, possiede una testa è quadrata e rialzata al di sopra del dorso, gli occhi sono marrone scuro, le orecchie di media lunghezza pendenti e un tartufo nero e grande. Ma la caratteristica principale, ciò che fa girare tutti a guardare questo cane, è il suo mantello.

Molto soffice e ondulato, quando diventa adulto, il pelo esterno diventa più ruvido e rinchiudi il soffice sottopelo formando le caratteristiche corde, che servono a proteggere il cane da eventuali predatori e sono molto utili per tenerlo al caldo.

Il pelo di questo cane, pretende molta cura e impegno, la toelettatura deve evitare che le corde creino dei nodi e che parassiti e sporcizia si annidino creando odori spiacevoli e problemi alla salute del cane. Caratterialmente il Komondor è un cane ubbidiente, attento, tranquillo, timido ma anche molto diffidente. Insomma un gigante buono.

Skye terrier

Skye terrier
Skye terrier.(Foto AdobeStock)

Lo Skye terrier è un cane originario dalla Gran Bretagna, più precisamente dalla Scozia ed è sicuramente molto antico. Si tratta di un cane di piccola taglia, con la testa lunga e robusta, gli occhi sono di grandezza media abbastanza ravvicinati, le orecchie possono essere dritte o pendenti e gli arti sono corti, muscolosi e diritti.

La caratteristica principale di questo cane è il lungo pelo, dritto e piatto, mentre il sottopelo è corto, fitto, soffice e lanoso. Caratterialmente parliamo di un cane molto legato al suo padrone e diffidente con gli estranei. Ama giocare, passeggiare e dare la caccia ai roditori.

Potrebbe interessarti anche: Le razze di cani che non puzzano per la vita in appartamento

Raffaella Lauretta