Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Gonczy Polski: toelettatura, igiene del corpo e bagnetto

Cura del pelo del Gonczy Polski: toelettatura, igiene del corpo e bagnetto

Cura del pelo del Gonczy Polski: tutto quello che è utile sapere dalla toelettatura al bagnetto di questa versatile razza di cane polacca.

segugio polacco
(Foto AdobeStock)

Se avete pensato di adottare una razza di cane in particolare, non vi basterà sapere solo quanto e cosa mangia, ma sarà bene informarvi anche di come prendervi cura del suo mantello.

La cura del mantello del cane è importantissima, non solo per un fattore estetico, ma anche per la salute del vostro animale domestico.

Perciò, se avete deciso di adottare una razza specifica, è fondamentale acquisire quante più informazioni possibili, sulla tipologia di mantello.

Nell’articolo di oggi, andremo a vedere come avere cura del pelo del Gonczy Polski, dalla toelettatura del pelo, l’igiene del corpo, fino ad arrivare al bagnetto.

Cura del pelo del Gonczy Polski: tipo di pelo

Ogni mantello necessita di particolari cure, chi più chi meno, ma tutti hanno bisogno di attenzioni per restare morbido e lucido.

Gonczy Polski
(Foto AdobeStock)

Per arrivare a prendersi cura del pelo del Gonczy Polski nel modo più giusto possibile, è estremamente necessario conoscere alcune caratteristiche della razza.

Perciò in base a questa affermazione, possiamo dire che il Gonczy Polski è un cane di taglia media, dalla corporatura forte e massiccia.

È conosciuto anche come il cane da caccia polacco. Si tratta di una razza di segugio dei profumi originaria della Polonia che misura da 55 a 59 cm e pesa circa 30 kg.

Presenta un pelo ruvido sul corpo, mentre è più morbido sulle orecchie e sulla testa, ed ha anche un abbondante sottopelo.

I colori ammessi sono: nero focato, marrone focato (cioccolato) e rosso con il tartufo nero, ‘carne’ o marrone.

La cura del pelo di questo cane, essendo pelo corto non è difficile, basterà spazzolarlo una volta a settimana, per garantire la bellezza al suo mantello.

Per potere eseguire una buona toelettatura ed evitare di danneggiare la pelle del cane è necessario conoscere gli strumenti adatti.

Vediamo insieme cosa occorre per avere cura del pelo del Gonczy Polski.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione del Gonczy Polski: dosi, frequenza pasti e cibi idonei

La spazzolatura e le spazzole adatte

Per effettuare una buona toelettatura del Gonczy Polski occorre procurarsi:

  • pettine per lisciare e lucidare il pelo del cane;
  • cardatore per aprire il pelo senza graffiare la cute;
  • spazzola di gomma che non danneggi l’epidermide;
  • guanto con piastra in gomma, che accarezzandolo porta via i peli morti.

La toelettatura non serve solo ad eliminare il pelo morto ma deve essere anche un’occasione per osservare il corpo del vostro cane e scoprire eventuali lesioni o parassiti.

Tuttavia, è anche un momento piuttosto intimo tra voi e il vostro amico a quattro zampe. Tale occasione deve servire a creare un rapporto più forte ancora.

Potrebbe interessarti anche: Gonczy polski: razza, caratteristiche, carattere e salute

Il bagnetto e l’igiene del corpo del Gonczy Polski

Il Gonczy Polski è una razza da caccia polivalente, utilizzata per la caccia del cervo, della lepre, la volpe o il cinghiale, ma può essere anche un buon guardiano.

segugio polacco
(Foto AdobeStock)

Ad ogni modo, è chiaro che ama vivere all’esterno, predilige il giardino all’appartamento. Proprio per questo stile di vita, non è il caso di lavarlo così tanto spesso.

Perciò, un bagno al cane, quando appare troppo sporco e maleodorante, sarà sufficiente a mantenerlo pulito.

Ciò a cui invece, non è il caso di rinunciare mai è la pulizia di alcune parti del corpo del vostro Gonczy Polski.

La cura di orecchie e occhi del cane con una garza o un batuffolo di cotone e acqua ossigenata, è fondamentale e aiuta a prevenire alcune infezioni talvolta anche pericolose, come ad esempio otiti, congiuntiviti nel cane ecc.

Anche per la bocca, occorre avere la stessa attenzione, la pulizia dei denti, deve essere eseguita con una certa routine e con appositi spazzolini e dentifrici per i cani.

Tutto questo, serve a garantire una buona igiene orale e prevenire patologie della bocca del cane, quali malattie paraodontali, tumori e gengiviti nel cane.

Infine, laddove le unghie del cane dovessero apparire piuttosto lunghe, è necessario intervenire tagliandole, ma meglio lasciarlo fare ad un professionista o al veterinario durante i controlli di routine.