Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo dell’Hamilton Stovare: cosa sapere dalla spazzola al bagno

Cura del pelo dell’Hamilton Stovare: cosa sapere dalla spazzola al bagno

Ogni quanto bisognerà lavarlo e quando usare la spazzola? Queste e altre indicazioni importanti per la cura del pelo dell’Hamilton Stovare.

Cura del pelo dell'Hamilton Stovare
(Foto Pinterest-bonfoto.nl)

Si pensa spesso (erroneamente) che la cura del manto del cane sia solo una questione estetica (o olfattiva), ma non è così, poiché un amico a quattro zampe potrebbe avere problemi di salute se la sua igiene venisse trascurata per negligenza del suo padrone. Ecco dunque perché è importante sapere come si cura il pelo dell’Hamilton Stovare, dall’uso della spazzola alla frequenza del bagnetto: tutto quello che dovresti sapere.

Il pelo dell’Hamilton Stovare: caratteristiche

Come riconoscere questo cane di taglia media? Sicuramente il manto darà delle ottime indicazioni sul suo conto, soprattutto per quanto riguarda i colori che interessano determinate zone del suo corpo. In particolare avremo il bianco come colore prevalente sul corpo e sul muso; il fulvo-marroncino sulla testa, le orecchie, zampe, coda, tronco del corpo e laterali e infine il nero a conclusione della coda, sul collo e sui laterali del tronco.

Adottare un Hamilton Stovare
(Foto pinterest-
José Luis Criado Lainez)

Si tratta di un pelo ruvido al tatto e neppure troppo corto; si stende bene su tutta la superficie del corpo ma in alcune zone (testa, orecchie e zampe) è molto corto. Nelle parti in cui è lungo, come ad esempio la coda, non lo è mai troppo.

Cura del pelo dell’Hamilton Stovare: quanto usare la spazzola

In realtà neppure nelle parti in cui è più lungo questo cane rischia la formazione di nodi: infatti questo pelo ruvido non tende ad arricciarsi, poiché non forma frange abbastanza lunghe. Ma in realtà l’uso della spazzola per cani, quella adatta alle sue caratteristiche, sarà uno strumento fondamentale anche per rimuovere polvere, elementi residui e di sporcizia vari.

Consideriamo che l’Hamilton Stovare è un cane da caccia, abituato a stare e lavorare all’aria aperta quindi è ovvio che abbia una maggiore possibilità di sporcarsi rispetto ad un cane più ‘casalingo’. Basterà tuttavia passare la spazzola sul suo manto una o due volte alla settimana: il nostro Fido gradirà questo momento di intimità col suo padrone e ne sarà felice.

Potrebbe interessarti anche: Scopri qui tutte le razze compatibili con l’Hamilton Stovare: con chi va d’accordo e perché

Cura del pelo dell’Hamilton Stovare: e il bagnetto?

Non vi sono indicazioni particolari sull’uso del bagnetto per questa razza di cane, quindi è possibile che ci si debba attenere alle solite tempistiche (dai 30 ai 40 giorni di intervallo tra un lavaggio e un altro). E’ sempre doveroso chiedere indicazioni più precise al nostro veterinario di fiducia.

Alimentazione dell'Hamilton Stovare:
(Foto Pinterest-s-media-cache-ak0.pinimg.com)

Potrebbe interessarti anche: Scopri perché adottare un Hamilton Stovare: pro, contro e padrone ideale

Tuttavia, trattandosi di un cane da caccia, è opportuno valutare il suo stile di vita: osserviamo il colore e l’odore del manto. Se questi ultimi dovessero cambiare allora è di sicuro il caso di affrettare i tempi. Meglio dargli una controllata generale al ritorno a casa dalla giornata di lavoro, in modo che non si corra il rischio di proliferazione di batteri o altro in alcune zone, specialmente le orecchie.