Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo dell’Harrier: tutto dalla spazzola al bagno

Cura del pelo dell’Harrier: tutto dalla spazzola al bagno

Come garantirgli un manto forte e lucente? Ecco come avere cura del pelo dell’Harrier e tutti i segreti dall’uso della spazzola al bagno.

Cura del pelo dell'Harrier
(Foto Pinterest-dogtime.com)

Un manto lucido e a prova di spazzola? E’ possibile ma bisogna conoscere tutti i segreti per tenerlo sano e forte. Ecco dunque una serie di consigli sulla cura del pelo dell’Harrier, dall’uso della spazzola alla frequenza del bagnetto. Ovviamente alla base dovrà esserci una conoscenza delle caratteristiche del pelo di questo cane: vediamole tutte.

Caratteristiche del pelo dell’Harrier

Come distinguere questo segugio inglese dai suoi simili? In effetto la parentela col Foxhound e altri cani da caccia, potrebbe essere chiara anche nei colori del manto molto simili. In questo caso il tipo di pelo corto e ben attaccato a tutto il corpo si ritrova in due colori principali: il bianco e il rosso.

Razze compatibili con l'Harrier
(Foto Pinterest-petmd.com)

La composizione stessa del suo pelo lo rende poco adatto a lavorare quando fa troppo caldo o quando fa troppo freddo: è come se non riuscisse a garantirgli una perfetta copertura contro gli agenti atmosferici sia in estate sia in inverno.

Cura del pelo dell’Harrier: l’uso della spazzola

Il rischio di nodi con un pelo tanto corto è pressoché nullo ma, trattandosi di un cane da caccia, avventuroso e che ama tuffarsi tra rovi, foglie e fango per catturare la preda, l’uso della spazzola è fondamentale. Infatti essa servirà come strumento anche per rimuovere sporcizia ed elementi che si depositeranno sul suo manto.

Alimentazione dell'Harrier
(Foto Pinterest-petguide.com)

L’Harrier inoltre non perde molto pelo, quindi qualche spazzolata alla settimana non solo lo aiuterà a restare pulito ma anche a rigenerare il pelo sottostante durante il periodo della muta.

Potrebbe interessarti anche: Scopri l’alimentazione dell’Harrier: scelta dei cibi, dosi e cosa sapere sulla sua dieta

Cura del pelo dell’Harrier: la frequenza del bagnetto

Non vi sono indicazioni particolari sull’intervallo che dovrà intercorrere tra un bagnetto e l’altro. E’ ovvio che si consigli l’uso di prodotti specifici per la pulizia del suo manto, che non siano troppo aggressivi per la sua pelle e la irritino.

Potrebbe interessarti anche: Cosa sapere prima di adottare un Harrier: pro, contro e padrone ideale di questo segugio inglese

Insomma si potrà optare per un bagno ogni 30-40 giorni ma, trattandosi di un cane abituato a giocare e lavorare all’aria aperta, potrebbe essere necessario ‘affrettare’ i tempi e anticiparli rispetto alla data prevista.