Home Cani Salute dei Cani Cura del pelo del Kuvasz: tutto dalla spazzola al bagno

Cura del pelo del Kuvasz: tutto dalla spazzola al bagno

Che cosa dobbiamo sapere sulla cura del pelo del Kuvasz per averlo sempre sano e pulito? Tutti i consigli più utili per il manto di questa razza.

Cura del pelo del Kuvasz
(Foto AdobeStock)

‘Si può usare la spazzola sul suo pelo oppure è meglio evitare? Con quanta frequenza va fatto il bagnetto?’: queste sono solo alcune delle domande sulla cura del pelo del Kuvasz che qualsiasi padrone potrebbe porsi. Ecco una serie di utili indicazioni sulla salute del suo manto, sulle sue caratteristiche e come tenerlo sempre sano e in forma.

Il pelo del Kuvasz: caratteristiche e particolarità

Di che colore è il suo pelo? E’ pressoché unico in tutti gli esemplari ed è un bianco-sabbia, senza macchie. L’altra caratteristica che santa all’occhio è la sua densità: sia alla vita sia al tatto si vede che è un manto fitto e abbastanza duro al tatto.

Kuvasz
(Foto AdobeStock)

Le onde del pelo aderiscono perfettamente al sottopelo, che al contrario di quello superiore è più morbido e meno fitto. Per quanto riguarda la lunghezza si tratta di un pelo corto, che solitamente non supera i 2 cm, ma in alcune zone è più lungo fino a formare una sorta di frangia-criniera (in particolare su collo e arti).

Cura del pelo del Kuvasz: l’uso della spazzola

Una volta procurata la giusta spazzola per cani, la più adatta al suo pelo, si potrà procedere alla spazzolatura. Indubbiamente è un manto che va curato non solo con la corretta alimentazione del Kuvasz ma anche con spazzolate regolari.

kuvasz
(Foto AdobeStock)

Il rischio di nodi è dietro l’angolo, soprattutto se consideriamo la densità del suo pelo, quindi è bene farla diventare un’operazione quotidiana o comunque molto frequente. Possiamo anche arrivare ad aspettare due o tre giorni prima di utilizzare nuovamente la spazzola, ma è meglio abituare il Kuvasz a questa pratica (in modo che non diventi un trauma per lui).

Potrebbe interessarti anche: Scopri lo shampoo per cani fai da te: 3 ricette facili e veloci da non perdere

Cura del pelo del Kuvasz: e il bagnetto?

Assodato che una spazzolata (più che) regolare è necessaria per ridurre il rischio di nodi ed eliminare lo strato di pelo morto, considerata anche la quantità di pelo che perde, è fondamentale chiarire che lavaggi troppo frequenti per gli esemplari di questa razza non sono affatto indicati.

kuvasz
(Foto AdobeStock)

Potrebbe interessarti anche: Scopri quale shampoo scegliere per lavare il cucciolo di cane: non tutti sono idonei

Se notiamo che il suo manto inizia ad emanare uno ‘strano’ odore, o comunque uno diverso dal solito, provvediamo a capire quale può essere la causa: si potrebbe trattare di una dieta sbagliata o di una malattia e non necessariamente legato alla sua pulizia e la sua igiene.