Home Cani Salute dei Cani Malattie del Groenlandese: patologie comuni nella razza

Malattie del Groenlandese: patologie comuni nella razza

Quali sono le malattie del Groenlandese? Di quali patologie questa razza antichissima può soffrire? Scopriamolo insieme.

Groenlandese
(Foto AdobeStock)

Tutti gli esseri viventi a questo mondo, possono essere soggetti a malattie, non sono esclusi nemmeno i cani, tanto meno quelli di razza talvolta soggetti a patologie ereditarie.

In questo articolo, andremo a conoscere, come infatti, le malattie del Groenlandese, una razza di cane originaria dell’Asia.

Vediamo, quindi quali le patologie che si possono riscontrare in questa razza canina.

Malattie del Groenlandese

Il Groenlandese è una razza di cane con una costituzione molto robusta e per tale motivo gode di buona salute.

groenlandese
(Foto AdobeStock)

Il Groenlandese, come dicevamo, beneficia di una condizione di salute molto buona.

Possiede una struttura corporea possente che gli consente di sopportare duri sforzi anche a condizioni estreme.

Il suo fisico, infatti, si è temprato nel tempo, considerando la sua provenienza di origine.

Il Groenlandese è una razza canina nordica di tipo spitz, originario dell’Asia. Misura 60 centimetri e pesa circa 32 kg.

Come accennavamo, difficilmente è soggetto a problemi di salute, gli unici difetti che si possono riscontrare in questa razza, sono un’ossatura leggera, con conseguenti problemi alle articolazioni.

In particolare potrebbe essere soggetta a: displasia all’anca, displasia al gomito.

Inoltre, come tutte le altre razze può essere vittima di patologie comuni nei cani di razza e non. Cerchiamo di capire meglio di quali malattie stiamo parlando.

Displasia dell’anca

La displasia dell’anca nel cane è una patologia ereditaria che si manifesta quando il femore si posiziona scorrettamente nella cavità dell’anca dell’animale.

Ciò può causare come conseguenza un andamento zoppicante e dolore intenso nel cane.

Possono individuarsi anche altri sintomi che variano molto a seconda della fase della malattia e naturalmente è importante anche l’età del cane.

Nei casi più gravi è possibile intervenire chirurgicamente e questa condizione può verificarsi fin da cucciolo. Mentre in età adulta avanzata solitamente si hanno casi più lievi.

Displasia del gomito

La displasia del gomito nel cane si manifesta con lo sviluppo anormale delle ossa dell’articolazione del gomito del cane.

Tale condizione, è un disturbo ortopedico di origine genetica ed ereditaria e causa: dolore, zoppia e danno articolare nonché osteoartrosi.

Il veterinario per trattare la displasia, effettuerà la prescrizione di farmaci antinfiammatori non steroidei, accompagnati da un rigoroso riposo.

In alcuni casi, oltre che la somministrazione di integratori alimentari e/o piante medicali, è possibile eseguire fisioterapia e/o osteopatia per cani.

Torsione gastrica

La torsione gastrica nel cane è una condizione che impedisce allo stomaco di svuotare il suo contenuto e, può causare danni anche alla circolazione sanguigna nell’area.

Tale condizione si viene a verificare a causa della mancanza di resistenza dei legamenti che trattengono lo stomaco, e ciò può farlo girare su sé stesso.

In particolare, si può manifestare quando il cane fa un qualsiasi movimento subito brusco dopo i pasti.

Non potendo curarla, è possibili agevolare il cane somministrandogli pasti divisi in due volte e cercando di evitare esercizio fisico al cane, appena subito dopo mangiato.

Potrebbe interessarti anche: Groenlandese: razza, caratteristiche, carattere e salute

Altre malattie

Come accennavamo, i cani possono essere vittima di patologie comuni che possono colpire tutti i canidi, compreso il Groenlandese.

Ecco l’elenco delle principali malattie dei cani:

  • problemi di respirazione: respiro sempre più rumoroso, tosse;
  • micosi: una malattia causata da funghi;
  • diarrea nel cane: causata da infezioni, parassiti interni, stress, modifiche dell’alimentazione, cibo inadatto come avanzi o snack tropo ricchi, cibo avariato e disfunzioni di altri organi;
  • costipazione: provocata da disidratazione, insufficiente apporto di fibre, ingestione di pelo o corpi estranei, invecchiamento, tumori, traumi o fratture, patologie del midollo spinale, disturbi dell’intestino crasso su base nervosa, disturbi metabolici o endocrini, debilitazione, scarsa attività fisica;
  • congiuntivite: infiammazione delle mucose dell’occhio;
  • cataratta nel cane: non sempre è un disturbo ereditario, in alcuni cani si verifica con l’invecchiamento, una cattiva alimentazione, una lesione o il diabete;
  • ascesso: infezione che si manifesta quando ci sono delle profonde ferite sul corpo del cane;
  • allergie: varie origini;
  • parodontite: malattia della bocca del cane.