Categoria Salute dei Cani

Arrivo di un nuovo cucciolo di cane: gestire i primi 30 giorni

Come gestire i primi 30 giorni dall’arrivo del tuo nuovo cucciolo di cane: errori da evitare, consigli, controlli e tutto il necessario per non sbagliare.

L’arrivo del nuovo cucciolo di cane. (Foto Pexels)

Avere un nuovo cucciolo di cane è sicuramente un momento eccitante e straordinario. Magari ci stiamo preparando da mesi, forse anni, all’arrivo del nostro nuovo amico a quattro zampe, o semplicemente ci siamo innamorati di un cane a prima vista e lo abbiamo accolto a casa. Ma qualunque siano le motivazioni del suo arrivo, è importante capire che il suo primo mese con noi sarà un momento di grandi cambiamenti per tutti quelli coinvolti.

Prima dell’arrivo del nuovo cucciolo

Prendersi cura del cucciolo di cane. (Foto Pixabay)

Se pianifichiamo l’arrivo di un nuovo cucciolo di cane, è importante prenderci un po’ di tempo per prepararci a quel momento. Alcuni punti chiave da tenere a mente, alcuni accessori da acquistare ed avere pronti per il suo arrivo, sono importanti per il suo e il nostro benessere.

  • Se abbiamo un altro cane, assicuriamoci che il nuovo cucciolo abbia il suo letto, le sue ciotole per cibo ed acqua, e qualche giocattolo.
  • Procuriamoci del cibo specifico per cuccioli, e qualche stuzzichino adatto alla sua età. Il cibo per cani adulti contiene diverse sostanze nutrizionali, quindi non sarà adatto alla nostra piccola palla di pelo.
  • Scegliamo un guinzaglio, un collare o una pettorina, e una targhetta con il suo nome.
  • Una gabbietta per cani (o un recinto) che sia abbastanza grande per il cucciolo per entrarci e sdraiarsi, questo è un accessorio che va preparato in tempo per il suo arrivo. Idealmente, dovremmo scegliere una gabbia che ha un divisorio da spostare man mano che il cucciolo cresce, per creare così uno spazio sempre adatto alle sue dimensioni. Questo sarà il suo spazio sicuro, e può essere utile anche per il suo addestramento.
  • Procuriamoci una spazzola appropriata per il tipo di pelo del nostro cucciolo. Abituiamolo prima possibile ad essere spazzolato, soprattutto in caso di pelo lungo.
  • I feromoni per cani possono essere diffusi nell’ambiente prima del suo arrivo. Non solo aiuteranno il cucciolo a sentirsi calmo e rilassato nella sua nuova casa, ma anche gli altri cani saranno meno ansiosi all’arrivo del nuovo membro della nostra famiglia.

Posizioniamo questi nuovi accessori in casa, in modo che gli altri animali e le altre persone si abituino ad esse. Non lasciamoli da parte in attesa che arrivi il cucciolo, in questo modo il cambiamento sarà più graduale per tutti in casa.

Il primo giorno con il nuovo cucciolo

Primi giorni del cucciolo a casa. (Foto Pexels)

Il primo giorno con il nuovo cucciolo è sicuramente molto eccitante, ma bisogna essere attenti a non sovraccaricarlo. Se non abbiamo altri cani, lasciamo che il cucciolo esplori liberamente la sua nuova casa. Agganciamo un collare al suo collare, e lasciamo che lo trascini in giro per la casa mentre gira per il territorio in cerca di nuovi odori da studiare. Sediamoci sul pavimento, con lui, e osserviamolo esplorare per assicurarci che non sia mai in pericolo.

Se abbiamo un cane da presentare al cucciolo, potremmo farli incontrare in un territorio neutro per entrambi, ad esempio in un giardino, non a casa nostra.

Cominciamo a chiamare il cucciolo con il suo nome, per farlo abituare alla nostra voce, e portiamolo fuori per i suoi bisognini ogni mezz’ora. Probabilmente non saprà che fare, ma diamogli l’ordine di fare i suoi bisogni, senza fare altro mentre probabilmente sarà intento ad annusare l’ambiente. Se fa un bisognino, ricompensiamolo immediatamente, con un incoraggiamento verbale, qualche carezza, un piccolo premio in cibo.

Quando non possiamo guardare il cucciolo, assicuriamoci di metterlo nella sua gabbia per tenerlo al sicuro ed evitare incidenti in casa.

10 giorni con il nuovo cucciolo

La cura del cane nei primi giorni. (Foto Pexels)

Dopo una settimana circa dall’arrivo del cane, il nuovo cucciolo sarà a suo agio nella sua nuova casa. Probabilmente starà già studiando quali sono i limiti, con azioni come masticare qualcosa che non deve masticare, giocare, abbaiare, magari avendo anche qualche incidente con bisogni in casa.

Dobbiamo essere decisi nell’addestramento, e avere tanta pazienza. Un cucciolo vuole piacerci, ma farà di sicuro qualche errore. Continuiamo a premiarlo quando fa qualcosa di buono, e a fargli capire quando sbaglia, magari evitandogli di fare qualche errore distraendolo con un giocattolo.

In questo periodo il cucciolo avrà anche trovato il suo posto preferito in casa. Potrebbe essere la sua gabbia, un letto, o sotto un tavolo. In ogni caso, questo posto sarà per lui un luogo sicuro ed in cui sentirsi a suo agio.

Assicuriamoci anche che l’urina e le feci del nostro cucciolo appaiano normali, perché è comune che un cucciolo possa avere infezioni al tratto urinario e parassiti intestinali. Se non lo abbiamo ancora fatto, prendiamo un appuntamento con il veterinario per un controllo completo, le vaccinazioni, analisi delle feci, ecc. Le vaccinazioni devono essere completate ad intervalli temporali specifici, concordiamo con il veterinario e assicuriamoci che nel tempo il nostro cucciolo sia sempre puntuale!

Finché le vaccinazioni non siano completate, o finché il veterinario non ci assicura che il cucciolo è sano, evitiamo di portarlo in luoghi in cui ci siano altri cani, o ci siano stati.

30 giorni: il primo mese dall’arrivo del cucciolo

Il primo mese con il nostro cucciolo. (Foto Pexels)

Il nostro nuovo cucciolo a questo punto dovrebbe essere stato dal veterinario almeno una volta per le vaccinazioni, ma a seconda della sua età, altre visite potrebbero essere necessarie in futuro per completarle. Potremmo voler anche iniziare delle cure preventive per pulci, zecche, parassiti intestinali, e altri possibili problemi. Sono solitamente cure mediche con cicli mensili, ma chiediamo conferma al veterinario per avere i suoi consigli in merito.

Dovremo anche discutere per la sterilizzazione del cane, per l’inserimento di un microchip, la stipula di un’assicurazione. A seconda dell’età, razza e salute del nostro cucciolo, il veterinario saprà raccomandarci tutte le specifiche del caso.

Non andiamo nel panico, se abbiamo un altro cane a casa e non va d’accordo con il nuovo arrivato. Il processo richiede tempo, e 30 giorni potrebbero non essere abbastanza per far adattare un cane adulto a un cucciolo giovane e pieno di energie. Se il nostro cane sembra avere difficoltà con il cucciolo, proviamo a ricompensarlo ogni volta che c’è il cucciolo con lui/lei. Questo aiuterà il cane a pensare che il cucciolo è qualcosa di positivo, non solo un fastidio.

Potrebbe interessarti anche >>>

F.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Redazione

Published by
Redazione

Articoli recenti

  • Salute dei Cani

Arrivo di un nuovo cucciolo di cane: gestire i primi 30 giorni

Come gestire i primi 30 giorni dall'arrivo del tuo nuovo cucciolo di cane: errori da…

4 mesi ago
  • Salute dei Cani

Arrivo di un nuovo cucciolo di cane: gestire i primi 30 giorni

Come gestire i primi 30 giorni dall'arrivo del tuo nuovo cucciolo di cane: errori da…

4 mesi ago
  • Salute dei Cani

Arrivo di un nuovo cucciolo di cane: gestire i primi 30 giorni

Come gestire i primi 30 giorni dall'arrivo del tuo nuovo cucciolo di cane: errori da…

4 mesi ago