Home Cani Salute dei Cani Punture di zanzara nel cane: pericoli, malattie e come proteggere i cani

Punture di zanzara nel cane: pericoli, malattie e come proteggere i cani

CONDIVIDI

Le punture di zanzare nel cane possono essere molto pericolose: questi insetti trasmettono pericolose malattie ai cani. Ecco come proteggerli

punture di zanzare nel cane
Le zanzare trasmettono malattie pericolose al cane

Le zanzare e i pappataci sono insetti molto comuni nel periodo estivo, che pungono sia gli esseri umani e gli animali domestici e possono trasmettere pericolose malattie.
In particolare, le punture di zanzara nel cane possono essere causa di contagio di patologie molto gravi in grado mettere in serio pericolo il nostro amico a quattro zampe.

In questo articolo scopriremo quali sono le malattie più pericolose trasmesse ai cani da zanzare e pappataci e come fare per proteggere il nostro cane dalle punture di questi insetti fastidiosi e potenzialmente pericolosi.

Malattie trasmesse da punture di zanzare nel cane

punture di zanzare nel cane malattie
Quali malattie possono trasmettere le zanzare al cane? (iStock Photo)

1. Filariosi

La più temuta tra le malattie che possono contagiare il cane attraverso la puntura di una zanzara è la filariosi.
Questa patologia si trasmette solitamente attraverso le punture della zanzara tigre ed è causata da un parassita detto Dirofilaria. A seconda della tipologia di Dirofilaria, avremo due possibili tipi di filariosi:

– Dirofilaria immitis > causa una malattia del sistema cardio-polmonare del cane, che viene infettato da larve che si trasformano in vermi lunghi anche 15 cm. I vermi si insediano nell’area di cuore e polmoni, causando problemi respiratori nell’animale. Se non curata in tempo, la filariosi cardiopolmonare è letale per il cane.

– Dirofilaria repens > seguendo la stessa trasformazione da larva a verme, in questo caso la malattia colpisce i tessuti sottocutanei ma ha conseguenza decisamente meno gravi per il cane. La cosiddetta filariosi cutanea può causare noduli cutanei, edema e dermatite nel cane che ne è affetto.

2. Leishmaniosi

Tra le malattie trasmesse da punture di insetti al cane c’è anche la temutissima Leishmaniosi, che non è causata da punture di zanzare bensì da pappataci: si tratta di piccoli insetti molto simili alle zanzare, ma di dimensioni più ridotte.

Questi insetti sono diffusi soprattutto nelle zone costiere, per cui sono uno dei pericoli da tenere in considerazione quando si porta il cane in spiaggia. Molto difficile da diagnosticare, la leishmaniosi può essere letale per il cane perchè i sintomi si manifestano solitamente quando la patologia è già molto grave.

Tra i sintomi della leishmaniosi nel cane ritroviamo:
dermatite di tipo secco con forfora,
– perdita di peso,
– caduta del pelo soprattutto su zampe, dorso e muso,
– lesioni oculari e alle orecchie,
– perdita di sangue dal naso,
– danni ai reni e mal di schiena.

Come proteggere il cane dalle punture di zanzara?

zanzare cane
Cane e trattamenti antiparassitari

Anche se non è possibile evitare del tutto la presenza di questi insetti e di conseguenza le possibili punture di zanzare nel cane, si può comunque ridurre il numero di insetti presenti in casa o in giardino e proteggere il cane quando siamo all’aperto.

Contro la filariosi esiste una vaccinazione specifica che ha la durata di un anno. Per la leishmaniosi, invece, non esiste una cura nè una terapia ma si può ridurre il rischio di punture utilizzando degli appositi prodotti antiparassitari in spray, fialette o con i classici collari antipulci.

Infine, è fondamentale dotare la casa di zanzariere, non far dormire il cane all’esterno e evitare di fare lunghe passeggiate nelle ore serali, che sono quelle più a rischio di punture.

Potrebbe interessarti anche:

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI