Home Cani Salute dei Cani Thelaziosi nel cane: di cosa si tratta e quali sono i sintomi...

Thelaziosi nel cane: di cosa si tratta e quali sono i sintomi da osservare

Gli occhi di Fido sono soggetti a molte patologie. Vediamo insieme cos’è la thelaziosi nel cane e quali sono i sintomi da osservare.

thelaziosi nel cane
(Foto Adobe Stock)

Adottare un amico a quattro zampe, significa anche proteggerlo da eventuali patologie che possono colpire parti del suo corpo. Gli occhi di Fido sono soggetti a molte malattie, di cui dovremmo conoscerne le cause e i sintomi da osservare, per poterlo aiutare.

Nel seguente articolo vedremo insieme cos’è la Thelaziosi nel cane, quali sono le cause e soprattutto quali sono i sintomi da non sottovalutare.

Thelaziosi nel cane: cause e sintomi

I mesi caldi portano molti problemi di salute ai nostri amici pelosi. Dalla presenza delle pulci e delle zecche all’arrivo dei moscerini della frutta.

occhio cane
(Foto Pixabay)

Vi starete domandando sicuramente, come mai questi ultimi sono un problema per Fido. I moscerini o mosche della frutta sono i principali portatori di una malattia poco nota ma diffusa che può colpire i nostri amici a quattro zampe, ossia la Thelaziosi.

Questa patologia, è causata da un verme, la Thelazia, che viene introdotta nell’occhio del cane, nello specifico nel dotto lacrimale o sotto la palpebra, quando il moscerino della frutta infetto si nutre delle lacrime di quest’ultimo.

Un verme adulto può misurare dai 7 ai 17 millimetri, e si mostra all’interno dell’occhio del cane infetto come un piccolo filamento bianco. I principali sintomi da osservare per capire se Fido presenti la Thelaziosi, sono:

Nel caso in cui il nostro amico peloso presenti tali sintomi, è opportuno contattare il veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Malattie comuni agli occhi del cane: ecco 9 disturbi frequenti

Thelazia nel cane: diagnosi e trattamento

Per diagnosticare la Thelaziosi nel cane il veterinario effettuerà in primis una visita fisica.

occhio cane
(Foto Pixabay)

Infatti i vermi possono essere osservati anche ad occhio nudo. Inoltre lo specialista potrebbe effettuare anche un lavaggio oculare.

Tuttavia a volte la diagnosi potrebbe essere difficile sia se i vermi si nascondono in parti difficili da vedere, come per esempio sotto la terza palpebra di Fido, sia se il nostro amico a quattro zampe è irrequieto durante la visita.

La terapia principale di tale patologia, è la rimozione, attraverso delle pinze o un lavaggio del sacco congiuntivale, del verme presente nell’occhio di Fido, più una terapia antiparassitaria.

Dopodiché, in caso di lesioni, lo specialista potrebbe prescrivere un piano terapeutico preciso, mentre in caso di infezioni secondarie, il veterinario potrebbe prescrivere degli antibiotici.

Potrebbe interessarti anche: Eliminare le macchie da lacrimazione sugli occhi del cane

La Thelaziodi colpisce principalmente i cani che vivono in zone rurali o che frequentano zone caratterizzate da frutteti. L’unico modo per diminuire il rischio di contrarre tale patologia, è evitare che i nostri amici pelosi passeggino per tali zone, soprattutto nel periodo che va dalla fine della primavera fino all’inizio dell’autunno.