Home Curiosita 13 errori con il gatto da non commettere mai, secondo gli esperti

13 errori con il gatto da non commettere mai, secondo gli esperti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:23
CONDIVIDI

Secondo gli esperti, i proprietari commettono almeno 13 errori con il gatto. Ecco le cose da evitare se si vuole bene al proprio cucciolo.

errori con il gatto
Errori con il gatto: sono 13 le cose che i veterinari e altri esperti consigliano di non fare mai al proprio micio (Foto Unsplash)

Diventare genitori è sempre un gran bel passo. Scegliere di farlo comporta molti onori, ma anche e soprattutto molti oneri.

Da un lato, c’è la gioia che comporta una nuova vita in casa, le coccole, lo scambio di tenerezze e tutti i privilegi dell’essere l’unica persona al mondo al qualche il piccolo si affiderebbe, di cui ha davvero bisogno; dall’altro ci sono tutte le faccende da dover sbrigare sempre, perché i bisogni del piccolo vengono prima di ogni altra cosa nella nostra vita, e la quotidianità, nel ruolo della mamma o del papà, è una lunga lista di cose da fare per lui.

Ecco, la stessa identica cosa vale sia con i bambini sia con i cuccioli.

Nonostante tutte le difficoltà, però, non bisogna mai scoraggiarsi. Fare del proprio meglio è sempre il primo passo, un passo molto buono e decisivo, poiché “chi ben comincia è già a metà dell’opera”. Tutti sbagliamo, prima o poi, nel provare a fare le cose con le migliori intenzioni: specialmente quando diventiamo genitori di una nuova creatura, l’amiamo, ce ne prendiamo cura, la ricopriamo di affetto o di attenzioni, non sappiamo se stiamo facendo troppo o troppo poco. Errori con il gatto, c’è il rischio di farne a iosa, se non si pone attenzione ai particolari.

Per queste ragioni, è sempre utile consigliarsi con degli esperti che ci diano delle indicazioni e ci consiglino su azioni e comportamenti appropriati da adottare all’interno dell’ambiente domestico, affinché il nostro gatto cresca nel miglior modo possibile.

I veterinari, ad esempio, ci possono consigliare sulle cose da fare e da non fare per salvaguardare la salute dei nostri gatti.

Il gatto è un animale abbastanza autonomo e, se ha bisogno di affetto, se lo va a cercare per conto suo; purtroppo, è anche parecchio delicato e un genitore umano sa che dovrà prendersi cura del suo benessere per tutta la vita, se vuole vederlo vivere a lungo, sano e forte. Oltre che felice.

Errori con il gatto: gli esperti hanno stilato una lista di 13 cose da non fare mai al micio

errori con il gatto
Errori con il gatto: alcune cose che facciamo in buona fede sono, invece, totalmente sbagliate (Foto Unsplash)

Coloro che vivono con un gatto a casa lo sanno bene: ogni gatto ha la sua propria personalità. Esistono, però, delle linee guida da seguire se non si vogliono commettere gravi errori con il gatto, che potrebbero inficiare la qualità della sua educazione, e persino del suo stile di vita.

Mostriamo di seguito i tredici errori più comuni che i proprietari di gatti, o meglio genitori, commettono, secondo gli esperti (veterinari e tecnici veterinari). Ciascuno di questi professionisti parla per esperienza vissuta, avendo avuto direttamente a che fare con pazienti che, purtroppo, subivano trattamenti sbagliati da parte degli inconsapevoli umani che li accudivano.

Dal lasciarli liberi di andare in zone dell’appartamento un po’ pericolose a insegnare loro, per sbaglio, a graffiare le persone: ecco alcuni dei peggiori errori con il gatto che non dovresti commettere proprio mai.

1. Non incoraggiare forzatamente l’attenzione sul gatto

errori con il gatto
Errori con il gatto: troppe attenzioni possono avere dei cattivi effetti sul comportamento e sulla salute del tuo micio (Foto Unsplash)

Il medico veterinario Wendy Hauser ha detto che i proprietari di animali domestici non dovrebbero mai forzare un gatto a socializzare o farsi coccolare, quando non sono in vena.

I proprietari di gatti non dovrebbero forzare l’attenzione sui gatti. Anche se i gatti godono dell’attenzione umana, a loro piace in dosi inferiori rispetto ai cani, e sempre alle loro condizioni. I proprietari dovrebbero rispettare questo bisogno fondamentale dei loro amici felini e non forzare mai l’attenzione su di loro, come tenendoli in braccio contro la loro volontà, ha detto Hauser.

2. Non portare piante in casa senza aver prima verificato che per il tuo gatto siano sicure

Non portare mai piante o fiori in casa senza prima aver verificato che non siano velenosi per i gatti. I gigli, che si trovano spesso in mazzi di fiori, sono altamente tossici per i gatti e il consumo di qualsiasi parte di questa pianta può portare a insufficienza renale e persino alla morte, ha detto il veterinario e autrice di libri Ruth MacPete.

I gigli sono così tossici per i gatti che persino sorseggiare l’acqua in un vaso contenente gigli può causare danni ai reni.

3. Non lasciare che il tuo gatto giochi liberamente con fili o spago

errori con il gatto
Errori con il gatto: un gomitolo di lana o di spago, invece di essere un bel gioco, possono rivelarsi un pericolo molto rischioso (Foto Unsplash)

Il nutrizionista per animali di PurringPal ed ex tecnico veterinario Jaimee Alsing ha dichiarato che il filo di un gomitolo di lana o di cotone è un giocattolo non sicuro per i gatti. Sebbene faccia parte ormai dell’immaginario comune il gatto che si diverte a inseguirne uno per casa, questo non dovrebbe accadere.

L’ingestione di spago o fili può causare ciò che i veterinari chiamano “ingerimento di un corpo estraneo lineare”. Gli intestini vengono attorcigliati e annodati mentre il filo tenta di scendere. Ciò provoca il collasso di sezioni dell’intestino che devono poi essere rimosse chirurgicamente, perché il gatto sopravviva, ha detto Alsing.

I giocattoli che sono stati certificati come “cat-safe” sono un’opzione di gran lunga migliore per il divertimento felino. Consulta il veterinario se non sei sicuro dell’adeguatezza di uno qualsiasi dei giocattoli dei tuoi animali domestici.

4. Gli umani non dovrebbero insegnare ai loro cuccioli a “giocare con le mani”

Che si tratti di un puntatore laser o di un cavo luminoso, i gatti adorano acchiappare con le zampette le cose che si muovono sulla loro strada. Nonostante ciò, gli umani dovrebbero evitare di usare le proprie mani come esche.

I proprietari non dovrebbero mai “giocare con le mani” insieme ai loro gatti. Questo perché i gatti sono cablati per inseguire e cacciare le prede. Quando gli umani insegnano ai loro gatti che le mani sono oggetti appropriati da cacciare, il risultato è generalmente spiacevole e potenzialmente pericoloso per entrambi, gli umani e il gatto, ha detto Hauser.

Un modo più appropriato di giocare con il tuo gatto è usare un oggetto inanimato (di solito un giocattolo) come via di mezzo.

5. Non rimproverare direttamente il tuo gatto, né toccandolo né urlandogli addosso

errori con il gatto
Errori con il gatto: non bisogna mai rimproverarlo direttamente, perché potremmo indispettirlo troppo (Foto Unsplash)

I proprietari di cani di lunga data che adottano un gatto per la prima volta possono essere scioccati nell’apprendere che addestrare un gatto e il comportamento che devono abitualmente avere con questi animali non è così semplice come con il loro Fido.

Per cominciare, Hauser ha detto che rimproverare direttamente il tuo gatto potrebbe avere conseguenze indesiderate.

I gatti non devono mai essere puniti direttamente, verbalmente o fisicamente. Laddove alcuni proprietari battono le mani, calpestano i piedi o fanno tintinnare le monete in una lattina per insegnare a un cane che il loro comportamento è inaccettabile, questo metodo si ritorcerà contro, se si fa lo stesso con un gatto, ha detto. Hauser. I gatti sono molto sensibili ai rumori forti e alle voci alte, li trovano spaventosi. Possono percepire la persona che emette questi rumori come una minaccia e inizieranno a evitarla.

Se il tuo gatto mostra un comportamento che ritieni inaccettabile, potrebbe effettivamente essere un comportamento perfettamente sano che necessita semplicemente di uno sbocco adeguato.

Ad esempio, i gatti che saltano costantemente su ripiani e tavoli possono trarre vantaggio dall’avere un albero per gatti o un trespolo a loro dedicato, in modo da poter vedere cosa succede intorno a loro.

E i gatti che amano graffiare possono smettere di distruggere i mobili, se gli viene dato un tiragraffi o un giocattolo in cui possono affondare gli artigli.

6. Evita di dare al gatto solamente cibo secco

Alsing ha detto che i gatti sono adattati per vivere in ambienti asciutti e possono ottenere tutta la loro acqua dal cibo se viene loro servito nella loro dieta abituale.

E poiché i gatti non hanno un forte bisogno di bere acqua quando hanno sete, tenerli idratati usando il cibo è estremamente importante.

Anche i gatti che sembrano bere molta acqua non ne bevono abbastanza. La disidratazione cronica troppo spesso porta a carie, calcoli alla vescica e infezioni del tratto urinario. Molti problemi di salute possono essere prevenuti semplicemente aggiungendo un pasto giornaliero di cibo umido alla dieta del tuo gatto, ha detto Alsing.

C’è anche un malinteso comune secondo cui nutrire i gatti con la porzione occasionale di cibo in scatola porterà all’obesità, poiché una parte più alta delle calorie nel cibo in scatola proviene dai grassi. Ma Alsing ha spiegato che il cibo umido ha in realtà un contenuto calorico inferiore rispetto allo cibo secco dello stesso volume: il primo tipo, infatti, è cibo allungato con acqua; il secondo tipo è cibo compresso.

7. Non dargli continuamente cibo

errori con il gatto
Errori con il gatto: non dare troppo cibo al tuo animale domestico, perché sebbene lui ne possa essere entusiasta, alla sua salute provocherà molti danni (Foto Unsplash)

Il medico veterinario Gary Richter ha detto che dare continuamente cibo al gatto, permettendogli di pascolare sul cibo ogni volta che lo desidera può portare all’obesità.

Assicurati di fornire solo la quantità appropriata di cibo duro e cibo umido che il tuo veterinario raccomanda, per evitare problemi di peso, ha detto Richter.

Se il tuo programma non ti consente di tornare a casa per le poppate regolari, potresti prendere in considerazione l’acquisto di un distributore automatico di alimenti per animali domestici: un giochino interattivo che rilascerà micro quantità preconfezionate di cibo secco a intervalli di tempo durante il giorno.

8. I gatti amano il latte, ma non dovresti dargliene sempre

Richter ha detto che la maggior parte dei gatti è in realtà intollerante al lattosio, quindi dare loro il latte di mucca può causare significativi problemi di salute.

Il latte non è necessario per l’alimentazione del gatto e sebbene tu possa pensare che stai dando al tuo animale domestico una prelibatezza gustosa e molto salutare, molti gatti soffrono di mal di stomaco o altri problemi correlati quando gli vengono somministrati prodotti lattiero-caseari, ha detto Richter.

Attenetevi all’acqua per l’idratazione o offrite al vostro gatto un pasto per cuccioli a basso contenuto calorico, se volete dare loro qualcosa di speciale.

9. Non dare mai al tuo gatto ossa di animali da masticare o da mangiare

errori con il gatto
Errori con il gatto: essere dei bravi genitori vuol dire anche andare per tentativi, cercando sempre di fare la cosa migliore (Foto Unsplash)

Contrariamente a quanto raffigurano spesso i cartoni animati, i gatti di casa non hanno affatto bisogno di rosicchiare lische di pesci o altre ossa di animali. Strano, ma vero: anche questo è uno dei gravi errori con il gatto che le persone commettono abitualmente, in buona fede.

Le ossa rappresentano un grave pericolo, sia per i cani che per i gatti. Le ossa di pollame, in particolare, sono molto pericolose perché possono scheggiarsi e rimanere bloccate nella gola, nello stomaco o nell’intestino di un gatto, ha affermato MacPete.

Assicurati che qualsiasi pesce o carne che stai mettendo sul piatto del tuo gatto come pasto sia completamente privo di ossa (o di spine) e chiama immediatamente il veterinario se sospetti che l’animale abbia ingerito un osso e mostri di avere mal di stomaco, o di stare per soffocare.

10. A meno che il veterinario non ti abbia fornito una ragione medica per farlo, non radere il gatto

Sebbene i gatti con tagli di pelo a forma di leone (quindi, con la criniera) siano spesso piuttosto carini, Richter ha detto che acconciare spesso un gatto non è esattamente sano.

I peli dei gatti li aiutano ad autoregolare la loro temperatura corporea per rimanere caldi in inverno e freschi in estate, quindi non c’è motivo di radere il gatto. La rasatura in realtà riduce la loro capacità di regolare la propria temperatura corporea, ha detto Richter.

Ci possono essere casi in cui il tuo veterinario ti consiglia di radere parte o tutta la pelliccia del tuo gatto per motivi medici, ma non è consigliabile dare al tuo gatto un’acconciatura con pelo troppo corto, solamente perché così lo trovi bello esteticamente.

11. Non somministrare al tuo gatto farmaci pensati per l’uomo o per i cani

I farmaci che sono sicuri per l’uomo e il cane possono fare più male che bene quando somministrati ai gatti. Questo è uno degli errori con il gatto più comuni che i proprietari commettono.

Non somministrare mai farmaci al tuo gatto senza aver prima consultato il veterinario. Alcuni farmaci possono essere sicuri per noi o anche per il tuo cane, ma potrebbero essere  al contrario letali per il tuo gatto. E non sono soltanto i farmaci da prescrizione; i farmaci da banco possono essere altrettanto mortali, ha detto MacPete.

Ad esempio, il paracetamolo, il principio attivo di molti antidolorifici per l’uomo, è altamente tossico per i gatti.

12. Non dovresti mai lasciare da solo il gatto per più di un giorno

Questo è uno degli errori con il gatto più gravi. Molte persone scelgono di adottare i gatti, piuttosto che cani, perché hanno l’impressione che i gatti essenzialmente si prendano cura di se stessi. Ma anche se i gatti sono generalmente più indipendenti dei cani, non sono del tutto autosufficienti, se lasciati da soli.

Alcune persone pensano che se lasciano abbastanza cibo e acqua in giro, i gatti possono stare bene da soli per più giorni. In realtà, qualcuno dovrebbe controllare il tuo amico felino almeno ogni ventiquattro ore, ha detto Richter.

Se non riesci a far passare un amico o un parente mentre sei fuori casa, forse ti è possibile organizzare la supervisione notturna o degli orari di gioco programmati con una “pet sitter” qualificata.

13. Non trascurare i piccoli dettagli

Spetta spesso ai proprietari decifrare indizi sulla condizione del loro gatto in base a cambiamenti fisici e comportamentali.

Due delle malattie feline meno riconosciute sono entrambe terribilmente dolorose: malattia dentale e artrite. Quando i gatti hanno queste condizioni o avvertono altri dolori, cambiano il loro comportamento. Possono smettere di mangiare, diventare solitari, smettere di interagire con la famiglia e persino diventare aggressivi, ha detto Hauser.

Se noti che il comportamento del tuo gatto è cambiato radicalmente, fissa un appuntamento con il veterinario per determinare se esiste un motivo medico per il cambio di personalità del tuo animale domestico. Tra gli errori con il gatto che si possono commettere, ignorare i segnali che ci manda è uno di quelli che possono causare più danni.

Potrebbe interessarti leggere anche:

S.S.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI