Home Cani Cane spaventato senza motivo: cosa è importante sapere su fido

Cane spaventato senza motivo: cosa è importante sapere su fido

Cane spaventato senza motivo? Un atteggiamento che ha diverse cause. Vediamo di capire perché fido reagisce così e come poterlo aiutare.

Cane spaventato senza motivo
(Foto Unsplash)

L’amico a quattro zampe può essere incredibilmente coraggioso e protettivo nei confronti di chi ama. Allo stesso tempo, però, ci sono dei fattori che provocano paura in lui e che riescono a spaventarlo senza una causa apparente ai nostri occhi. Vediamo, in questo articolo, cosa accade al cane spaventato senza motivo e come intervenire in suo aiuto.

Cane spaventato senza motivo: cause e sintomi

Si tratta di un comportamento abbastanza comune nell’amico peloso e che ci fa preoccupare molto. Non è facile intuire subito quale sia la ragione di tale fobia in fido. Continuiamo ad approfondire più avanti.

Il cane è spaventato senza motivo
(Foto Pexels)

Anche nella vita del cane possono arrivare dei momenti meno sereni in cui può sentirsi triste o nervoso per qualcosa.

Non sempre fido è quel compagno giocoso ed entusiasta a cui si è abituati. L’animale può affrontare dei periodi bui che necessitano ancora di più attenzione da parte del suo padrone.

Può accadere, infatti, di notare una forte ansia nell’animale domestico e non riuscire a spiegarsela, riflettendo su quale possa essere la ragione di tale reazione.

Un cane spaventato senza motivo ci deve portare ad approfondire la sua condizione, per capirne la causa specifica e poterlo aiutare.

Innanzitutto, è importante distinguere tra i momenti di agitazione passeggeri ed una vera e propria paura (fobia) nel cane. Fido impaurito senza apparente motivo mostra dei sintomi di cui tenere conto, come i seguenti:

  • Salivazione eccessiva;
  • Abbaiare e ululare di continuo;
  • Il cane trema;
  • Vigilare continuamente;
  • Il cane ansima;
  • Urinare e defecare in modo eccessivo;
  • Nascondersi sempre e fuggire via.

Le cause della sua fobia

Nonostante si pensi che il proprio animale non abbia motivi per essere spaventato, esistono sempre delle cause che generano questo stato emotivo.

Il cane può avere delle grandi fobie per alcune cose naturali e piuttosto normali per noi umani. Bau può sviluppare un panico per la visita dal veterinario o in seguito ad un forte temporale.

Fido può avere una grande paura per gli elettrodomestici in casa. Non è raro notare che il cane ha paura della lavastoviglie così come degli spostamenti non richiesti generano ansia in lui. Il cane ha paura dell’ascensore, un altro comportamento tipico nei pelosi.

Anche alcune persone possono spaventare l’animale domestico; di solito, bambini o sconosciuti che si presentano in casa fanno nascere in fido emozioni negative che lo fanno confondere.

Tante volte, un luogo non familiare può terrorizzare bau, come un parco nuovo in cui lo si porta a passeggio oppure una strada troppo affollata. Queste sono cause importanti che hanno un’influenza sulla psiche del cane.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane ha paura dei bambini: cosa è importante sapere

L’amico a quattro zampe e la paura: come intervenire

Con un cane spaventato senza motivo logico ma irrazionale, anche il comportamento del suo padrone può fare la differenza. Ecco dei consigli utili su come aiutare fido e non peggiorare la sua delicata condizione psicologica.

Fido ha paura senza motivo
(Foto Pixabay)

É chiaro che quando l’amico a quattro zampe non riesce più a controllare la sua paura irrazionale, motivata, se vogliamo sintetizzare, da un disagio nell’adattarsi in casa, sta al padrone sapere come muoversi.

Il proprietario non deve mai cercare di consolarlo con carezze e parole gentili, perché in questo modo si acconsente a questo comportamento, quasi a premiarlo per aver avuto tale reazione.

Accettando la sua condizione di paura, non si fa nessun passo avanti, anzi, lo si condanna ad uno stato di agitazione continua.

Cane spaventato senza motivo: osservare il suo comportamento

Se fido non può più avere una quotidianità normale, fatta di attività condivise e momenti di relax anche in solitaria, è bene affidarsi subito all’esperto del comportamento canino.

Rivolgendosi allo specialista, è possibile analizzare a fondo la condizione del cane e, attraverso la terapia migliore per lui, si potrà curare la sua fobia e restituirgli la serenità che merita.

Osservando fido relazionarsi con il padrone e gli altri, nell’ambiente in cui vive, a contatto con altri animali e con la realtà esterna, si otterrà una visione totale del suo problema.

Una cura specifica richiederà molto tempo, settimane o addirittura mesi, ma la pazienza e la costanza saranno ripagate e il cane riotterrà la sua libertà e il suo sorriso.