Home Cani Come insegnare al cane a riportare la pallina: pratici consigli

Come insegnare al cane a riportare la pallina: pratici consigli

Gioco utile e che aiuta Fido ad essere ubbidiente: ecco come insegnare al cane a riportare la pallina. Pratici consigli passo per passo.

Come insegnare al cane a riportare la pallina
(Foto Pexels)

Nell’immaginario di tutti Fido ha talento naturale nel gioco del riporto: eccolo con la sua agilità pronto ad inseguire, acciuffare e riportare indietro la pallina che gli abbiamo appena lanciato, pronto a ripetere questo “rituale” più e più volte.

Gioco divertente “dell’ubbidienza” che ci fa condividere un momento di svago e perché no, ci fa fare anche esercizio fisico, tenendo in salute noi ma anche il nostro cane.

Tuttavia per alcuni amici a quattro zampe “lasciare” o “riportare” la pallina è un pò complicato: c’è chi non apprende facilmente il comando del riporto o l’intenzione di questo gioco, chi è letteralmente disinteressato al nostro “lancio”, chi, invece, una volta catturata la pallina la tiene a sé gelosamente.

Se il vostro cane rientra in queste “categorie” non disperate: con un pò di pazienza, allenamento, comandi base e dolci ricompense anche lui riuscirà abilmente a prendere e restituirvi la pallina che avete lanciato durante una bella sessione di gioco.

Ecco come insegnare al cane a riportare la pallina: pratici consigli spiegati passo per passo, per esercitare l’ubbidienza in Fido e giocare in modo divertente e “svelto”.

Giocare con Fido con la pallina: cosa serve

Giocare con Fido con la pallina, in un esteso parco verde e in una giornata di sole, non è solo stimolante fisicamente (perché fa bruciare molte energie) ma è anche in grado di consolidare i comandi base dell’ubbidienza e il rapporto tra voi e il vostro amico a quattro zampe.

cane gioca con pallina
(Foto Pinterest)

Tuttavia per alcuni amici pelosi il riporto non è “cosa istintiva”:

  • alcuni rincorrono la pallina sì, ma una volta afferrata corrono il più veloce possibile lontani da voi con la voglia di giocarci in solitudine e custodirla gelosamente, con la paura che una volta restituita non potrà più averla;
  • altri, invece, una volta lanciata restano immobili, disinteressati e impassibili e vi guardano come a dire “ed ora vai tu a prenderla”.

Cosa fare quindi? Insegnargli a riportare la pallina abilmente, facendogli capire non solo che è un gioco divertente ma anche che se rinuncia alla pallina il gioco non è finito, ma si ripete.

Come? Con cura, tempo e pazienza, seguendo passo per passo questi pratici consigli. Pronti? Innanzitutto è importante sapere cosa occorre:

  • spazio: che sia ampio abbastanza così da fare lunghi lanci e permettere a Fido di correre “come il vento” e senza troppe distrazioni, così da ottenere più attenzioni da parte sua. Potete optare per un giardino o un parco, ma possibilmente allenatevi con il cane quando non ci sono troppe persone in giro con altri amici a quattro zampe;
  • 2 palline di diverso colore: attenzione alle misure, devono essere grandi in base alla taglia del vostro cane. Infatti per un cane di taglia grande è consigliabile optare per palline più grandi, se troppo piccole Fido rischierebbe di soffocare;
  • premi golosi: crocchette o biscottini fatti in casa da voi;
  • pazienza, tempo e costanza.

Piccolo consiglio: se inizialmente non avete delle palline adatte a questo gioco potete utilizzare anche due piccoli legnetti che trovate al parco, o i giochini che tanto ama Fido.

Come insegnare al cane a riportare la pallina

Adesso siete davvero pronti per iniziare. Ecco come insegnare al cane a riportare la pallina: questi i piccoli passi da seguire con cura e tenacia.

Fido riporta la pallina
(Foto Pinterest)

Alcuni di voi potrebbero pensare sia difficile far capire al cane che una volta afferrata la pallina deve restituirla, ed invece è meno complicato di quanto pensiate.

Seguendo queste “regole” diventerà un gioco divertente per entrambi e Fido diventerà un “grande ubbidiente”. Ecco cosa fare.

Creare interesse

Ebbene si, il primo passo da compiere consiste nell’incuriosire Fido. Prendete una pallina (l’altra tenetela ben nascosta) ed iniziate a giocarci.

Potete farla rimbalzare a terra, passarla da una mano all’altra, e sempre sotto lo sguardo vigile del vostro cane, seppur a debita distanza per evitare che con un salto ve la rubi.

Noterete che in poco tempo comincerà a scodinzolare tutto entusiasta con la voglia di giocarci anche lui, pronto ad entrare nel vivo del divertimento.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire i giochi del cane: consigli utili per la salute di Fido

Insegnare a Fido il comando “Prendere”

Osservato l’interesse di Fido il passo successivo consiste nell’addestrare il cane ad eseguire i vostri comandi, il primo è fargli prendere la pallina solo quando siete voi a dirglielo (non a caso questo è anche un gioco le cui fondamenta solo l’ascolto e l’ubbidienza).

Appoggiate la pallina a terra e con voce chiara dite al cane “Prendila”. Se risponde positivamente al vostro comando premiatelo con un biscottino.

E’ molto importante in questa fase far capire al cane che può “addentare” la pallina solo quando siete voi a dirlo. Inizialmente tenterà di sottrarla rapidamente, prima che proferiate parola.

Ma non temete, ripetete più volte questo “gesto” e quando il vostro amico a quattro zampe eseguirà alla perfezione il comando proseguite con il passo successivo.

Insegnare il comando “Lasciare”

Catturata la pallina Fido non la lascerà tanto facilmente e il più delle volte scapperà via lontano da voi, magari invitandovi ad  inseguirlo. Se questo è ciò che accade alle prime sessioni di “allenamento” è molto importante restare fermi.

Iniziate a pronunciare la parola “Lascia” ed accompagnate questo comando porgendo a Fido con una mano una ricompensa o magari attirando la sua attenzione con la seconda pallina.

Ma attenzione, è fondamentale premiarlo solo quando avrà lasciato la pallina: imparerà che ubbidendo ai vostri comandi una leccornia o un altro “gioco” sono ciò che gli spetta.

Con il tempo questo escamotage non servirà più in quanto Fido ad ogni lancio sarà abile nel restituirvi la pallina e pronto per il secondo lancio, e così via.

Potrebbe interessarti anche: Come giocare a flyball con il cane: uno sport dinamico e veloce

Educate Fido a rispondere al comando “Riportare”

Fido è attento ai vostri movimenti e risponde in modo positivo ai comandi “Prendi” e “Lascia”? Se lo è allora sarà sicuramente pronto anche ad inseguire la pallina: pronti a lanciare?

Una volta lanciata la pallina pronunciate con coinvolgimento emotivo queste paroline magiche “Vai a prenderla” oppure “Corri, corri”, “Forza”: Fido inizierà a correre tutto entusiasta dietro la pallina con il desiderio di afferrarla. Ma una volta “acciuffata” deve riportarvela (è questo il senso del gioco, giusto?).

Le prime volte sarà difficile fargli capire questo, in primis perché geloso delle sue cose non se ne vuole più liberare, potrebbe scappare sperando che lo seguiate, oppure abbandonarla in un posto sicuro e tornare da voi a “bocca vuota”.

Cosa fare quindi? Importante è non inseguirlo, potrebbe credere che il gioco consiste proprio in questo, ma continuare a perseverare nel vostro intento.

Quando l’afferra ma non torna da voi due sono le cose che potete fare:

  • avvicinatevi a lui lentamente, offritegli una ricompensa e con la mano riprendete la pallina dalla bocca con delicatezza, dicendogli “Bravo” o “Ben fatto”. Accetterà volentieri questo goloso scambio;
  • potete anche suscitare nuovamente in lui interesse: mostrategli la seconda pallina, fatela rimbalzare, lanciatela in aria. Noterete che attratto da questi movimenti vi riporterà la prima pallina pronto a “giocare” con la seconda.

Con il tempo Fido comprenderà tutti i vostri comandi e inseguire, afferrare e riportarvi la pallina diventeranno per lui “gesti” spontanei: vi riporterà la pallina senza alcuna fatica.

Ricordate inoltre di “sottrargliele” una volta terminato il gioco non con la forza ma con uno “scambio goloso”: a lui i biscotti e a voi le palline.

Potrebbe interessarti anche: Quando dare dei premi al cane e quando può far male alla sua salute

Conclusioni

Insegnare al cane a riportare la pallina sarà difficile le prime volte ma non impossibile se usate la costanza e una buona dose di pazienza, abolendo le punizioni.

Fido gioca al parco con la pallina
(Foto Pinterest)

Allenatevi ogni giorno, al massimo per 10 minuti le prime volte, fino a 30 minuti quando siete ad un buon punto dell’allenamento: questo deve essere un gioco interessante, sano e divertente per il vostro amico a quattro zampe, non un modo per stancarlo fino allo sfinimento.

E se risponde positivamente ai comandi premiarlo con entusiasmo è ciò che merita: grazie al rinforzo positivo questo diventerà per lui uno dei giochi d’ubbidienza più divertenti e stimolanti.

Inoltre ricordate che è un animale curioso quindi variate il più possibile le modalità di gioco, il “luogo” dell’allenamento e ricordate di riporre al sicuro le palline con le quali giocate: se Fido le dovesse trovare in casa perderebbe poi l’interesse nel giocarci una volta al parco.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Rossana Buccella