Home Curiosita Come si difendono gli animali: i loro meccanismi di difesa

Come si difendono gli animali: i loro meccanismi di difesa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:28
CONDIVIDI

Per sopravvivere in natura anche gli animali devono sapersi difendere. Vediamo insieme come si difendono gli animali dai loro nemici.

Come si difendono gli animali
Come si difendono gli animali: i loro meccanismi di difesa (Foto Adobe Stock)

Gli esseri umani si sono evoluti in creature sofisticate, con un acuto senso di intelligenza che di solito li protegge dal pericolo. Ma anche gli animali hanno sviluppato strategie per proteggersi dal pericolo e dai nemici. Per alcuni, questi meccanismi di difesa sono fondamentali per sopravvivere in natura.

Questi meccanismi di difesa differiscono da un animale all’altro e alcuni sono molto interessanti, come per esempio la puzzola che per allontanare il nemico emette un liquido puzzolente e irritante. Qui di seguito vi elencheremo alcune delle difese più affascinanti utilizzate dagli animali.

Potrebbe interessarti anche: Credenze sugli animali che sono in realtà false: gli esempi più plateali

Come si difendono gli animali? Scopriamolo

La gente odia gli insetti
La gente odia gli insetti: le api (Foto Unsplash)

Iniettano il veleno

Alcuni animali per difendersi dai nemici, iniettano in questi ultimi il veleno. Quest’ultimo è solitamente immagazzinato in una speciale ghiandola all’interno del corpo dell’animale. Ma, quando l’animale viene minacciato da un predatore, può iniettare il veleno nell’aggressore con l’aiuto di un pungiglione, zanne o artigli.

La maggior parte dei veleni fa sentire al nemico un dolore atroce, ma alcuni sono addirittura mortali. Alcuni animali che usano il veleno per difendersi sono:

Alcuni animali hanno tossine sulla pelle che li proteggono dai predatori. I veleni sono simili ma non vengono iniettati in un nemico, bensì trasudano dalla pelle dell’animale.

Quando un predatore tocca un animale velenoso o cerca di mangiarne uno, i veleni fanno sì che il nemico si ammali. Molti animali velenosi hanno colori brillanti, che servono come avvertimento per i predatori. Gli animali che usano questo tipo di difesa sono:

  • Rane a dardi avvelenati
  • Salamandre dalla pelle ruvida
  • Millepiedi

Usano le spine dorsali

rischi per il riccio in casa
Rischi per il riccio in casa: gli errori da evitare (Foto Pixabay)

Le spine affilate servono come protezione efficace per molti animali. Gli aculei sono strutture lunghe e strette che possono ferire i predatori che attaccano gli animali. A differenza dei pungiglioni, che possono iniettare veleno, le spine funzionano semplicemente come uno spuntone affilato che può perforare la pelle dell’aggressore. Alcuni animali hanno solo pochi aculei, ma altri ne sono completamente coperti. Gli animali che usano le spine per proteggersi includono:

  • Istrici
  • Formichiere spinoso
  • Ricci di mare
  • Riccio

Corrono

come si difendono gli animali
Come si difendono gli animali (Foto Pixabay)

Per alcuni animali, la velocità serve come migliore protezione dai predatori. Alcuni di essi cercano di evitare i nemici semplicemente correndo, volando o nuotando via il più velocemente possibile. Questo è un meccanismo di difesa molto comune che molti animali usano perché non richiede loro di evolvere cose complicate come il veleno o le spine dorsali.

Molti animali che usano la velocità come difesa vivono in habitat aperti, che non forniscono molti posti per nascondersi dai predatori. Inoltre hanno anche un’eccellente vista o udito, in modo da poter individuare il pericolo prima che si avvicini. Alcune specie che usano la velocità per sfuggire ai predatori includono:

  • Conigli
  • Cervo dalla coda bianca
  • Gazzella
  • Lepre

Potrebbe interessarti anche: Animali più veloci del mondo: quali sono e dove trovarli

Si mimetizzano

come si difendono gli animali
Come si difendono gli animali: il camaleonte (Foto Pixabay)

 

Alcuni animali si mimetizzano con l’ambiente circostante per evitare di essere scoperti. Infatti evolvono modelli di colore che assomigliano quasi esattamente al loro habitat. Questi tipi di animali sono molto difficili da vedere, il che significa che i predatori hanno difficoltà a trovarli.

Per esempio, le lepri artiche sono conigli bianchi che si mimetizzano con la neve che ricopre il terreno dove vivono. Gli scienziati chiamano questo meccanismo di difesa mimetizzazione, ed è una delle strategie di difesa più comuni che gli animali usano per proteggersi dai predatori. Alcuni animali che hanno un eccellente mimetismo sono:

Hanno la corazza

Coccolare la tartaruga
Coccolare la tartaruga : cura le tue interazioni con lei (Foto Unsplash)

Diversi animali presentano corazze protettive che aiutano a proteggerli dai denti e dagli artigli dei predatori. In alcuni casi, questa corazza assume la forma di una singola conchiglia, ma altri animali hanno corpi coperti da migliaia di piccole placche di corazza. Poiché quest’ultima è di solito pesante, la maggior parte degli animali che utilizzano gusci o scaglie protettive si muovono lentamente. Alcuni dei migliori esempi di animali corazzati includono:

Fanno i bluff

Pesce palla si gonfia
Pesce palla si gonfia: esemplare con gli aculei (Foto AdobeStock)

Molti animali cercano di ingannare i predatori facendogli credere di essere pericolosi. Alla maggior parte dei predatori piace cacciare piccoli animali che non riescono a combattere molto bene. Dopo tutto, alcuni animali da preda sono pericolosi, e i predatori non vogliono farsi male mentre cercano di prendere il cibo.

Così, alcuni animali da preda cercano di ingannare i predatori a pensare che sono più pericolosi di quanto non siano in realtà. Gli scienziati chiamano questa strategia “bluffare“. Molti animali che bluffano hanno altri meccanismi di difesa, ma di solito preferiscono bluffare invece di usare la spina dorsale, il veleno o la velocità. Tra questi troviamo:

  • Cobra
  • Pesce palla

Potrebbe interessarti anche: Il pesce palla si gonfia: perché lo fa, come ci riesce e tutte le curiosità

Emanano suoni forti

Curiosità sugli uccelli
Un animale estremamente intelligente: il corvo (Foto Unsplash)

La maggior parte dei predatori sono animali attenti, che non amano i rumori forti. Questo fa sì che molti animali utilizzino i suoni forti per proteggersi. Coloro che si basano sul suono come difesa producono i loro rumori con la bocca, ma altri usano anche altre parti del corpo. Ad esempio, i serpenti a sonagli hanno sviluppato code specializzate che producono rumori quando si muovono rapidamente. Alcuni dei migliori esempi di animali che utilizzano il suono per la protezione includono:

  • Serpenti toro
  • Corvi
  • Blatta fischiante

Usano le corna

toro
Toro (Foto Adobe Stock)

Alcuni animali per difendersi dai nemici utilizzano le corna. Queste ultime possono essere costituite di cheratina o di osso e possono avere varie forme, ramificate, a spirale, dritte. Tra gli animali che utilizzano le corna come meccanismo di difesa troviamo:

Si fingono morti

Opossum
Opossum (Foto Pixabay)

Alcuni animali cercano di proteggersi fingendo di essere morti. Alcuni cominciano persino a puzzare come un animale morto quando sono minacciati da un predatore. Gli esemplari che si fingono morti per sfuggire ai predatori includono:

  • Opossum
  • Edredone comune (grande anatra marina)

Come potete notare, ci sono diversi modi in cui gli animali si proteggono dai predatori. Ma non sempre funzionano, e i predatori a volte trovano il modo di sconfiggerli. In realtà, nessun meccanismo di difesa è sempre efficace. Ecco perché molti animali usano più di un meccanismo di difesa alla volta.

Marianna Durante