Home Cani Curiosità sul Bovaro delle Ardenne: nome, storia e fatti particolari

Curiosità sul Bovaro delle Ardenne: nome, storia e fatti particolari

Quali sono le curiosità sul Bovaro delle Ardenne? Dove inizia la sua storia, perché ha questo nome e tante altre info su di lui.

Razze compatibili col Bovaro delle Ardenne
(Foto AdobeStock)

Dove inizia la storia di questo cagnolino rustico, ottimo compagno di giochi ma soprattutto di lavoro? Questa è solo una delle tante curiosità sul Bovaro delle Ardenne. Non è introvabile qui in Italia, ma neppure troppo diffuso. Ecco quali sono i fatti particolari che riguardano questa razza canina, dalle possibili origini alle info sul suo prezzo.

Curiosità sul Bovaro delle Ardenne: i suoi nomi

Come spesso accade, anche in questo caso il nome ci dà una precisa indicazione sul luogo d’origine di questo esemplare canino. Le Ardenne sono infatti una regione compresa tra il Belgio e la Germania, il cui nome deriva a sua volta dall’antica Arduenna Silva, contesa tra le grandi potenze e teatro di molte battaglie durante i conflitti mondiali.

Alimentazione del Bovaro delle Ardenne
(Foto AdobeStock)

Detto anche ‘Bouvier des Ardennes’ o in inglese ‘Ardennes Cattle Dog’, il Bovaro delle Ardenne di sicuro appartiene alla categoria dei cani da pastore e bovari. Ciò si deduce non solo dal suo aspetto rustico e ‘campagnolo’ ma anche dalla sua attitudine al lavoro.

Le sue mansioni

Non sarà solo un ottimo compagno di giochi per bambini e padroni atletici (non a caso questo è uno dei motivi per adottare un Bovaro delle Ardenne), ma anche un infaticabile lavoratore. Il suo nome indica appunto la sua funzione di ‘bovaro’, ovvero guardiano del bestiame.

Bovaro delle Ardenne
(Foto AdobeStock)

Le temperature esterne e gli agenti atmosferici lo hanno sicuramente temprato e gli hanno donato quell’aspetto che, diciamolo pure, di elegante non ha molto. Basso e dal corpo tarchiato, questo cane è un infaticabile lavoratore, capace di condurre il bestiame e di farsi rispettare da esso (nonostante le piccole dimensioni).

Fin dal 19esimo secolo non ha badato solo ai bovini, ma anche porci e cavalli, ovini e vacche da latte; è stato anche impiegato nella caccia al cervo e al cinghiale, ed è stato anche ‘assunto’ come cane da bracconaggio.

Potrebbe interessarti anche: Ecco come si cura il pelo del Bovaro delle Ardenne, dalla spazzola al bagno

Curiosità sul Bovaro delle Ardenne: storia e origini

Geograficamente abbiamo localizzato l’inizio della sua storia, ma chi sono i suoi genitori? Ci sono diverse ipotesi: è probabile che derivi dall’accoppiamento del Belgian Cattle Dog e uno Shepherd of Picardy.

Altre ipotesi invece lo vogliono interamente discendente da genitori belga, come razza autoctona di quella regione. E’ probabile dunque che le sue origini risalgano al 18esimo secolo da cani locali.

Potrebbe interessarti anche: Cosa mangia un Bovaro delle Ardenne: tutto sulla sua alimentazione

Curiosità sul Bovaro delle Ardenne: prezzi e info

In Italia sono registrati almeno una trentina di questi esemplari, quindi trovarlo non sarà un’impresa del tutto impossibile, ma è di certo molto diffuso e conosciuto nel suo paese di origine, il Belgio.

Alimentazione del Bovaro delle Ardenne
(Foto AdobeStock)

Se però siete alla ricerca di uno di questi esemplari è utile sapere che il suo prezzo si aggira dai 500 ai 1000 euro: non è così facile stabilire un prezzo preciso sia perché dipende dagli accordi con l’allevatore sia perché dipende dalla disponibilità degli esemplari in commercio.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino