Home Curiosita I gatti giocano a nascondino: perché piace così tanto questo gioco

I gatti giocano a nascondino: perché piace così tanto questo gioco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:45
CONDIVIDI

Uno dei passatempi preferiti dai gatti? Farsi trovare! Perché i gatti giocano a nascondino e perché gli piace così tanto nascondersi per poi farsi scoprire.

I gatti giocano a nascondino
I gatti giocano a nascondino: cosa li diverte (Foto Pixabay)

Se avete intenzione di passare un po’ di tempo col vostro micio e farlo divertire con uno dei suoi passatempi preferite, quale migliore occasione di giocare a nascondino? A quanto pare, forse perché gli fa ‘riassaporare’ loro il gusto del rincorrere una preda o di nascondersi dai pericoli della strada, i gatti giocano a nascondino e amano farlo. Ma non è sempre una buona idea giocare a nascondino con lui e poi di sicuro sarà più bravo a nascondersi e più veloce a scappare da noi che tenteremo di acciuffarlo. Ma in fondo lo facciamo per lui e anche perdere, in questo caso, sarà divertente!

Potrebbe interessarti anche: Il gatto si nasconde: capire il perché e come aiutarlo

I gatti giocano a nascondino: perché lo fanno

Micio sotto la macchina
Micio si nasconde sotto la macchina (Foto Pixabay)

Pensate che il vostro micio si diverta a farvi spaventare quando lo chiamate e lui non risponde al richiamo, oppure quando lo cercate per tutta la casa e di lui non vi è alcuna traccia né sonora né visiva? Pensiamo che i felini riescono a restare in silenzio per ore e a trovare i nascondigli più impensabili pur di non farsi trovare. Ebbene, non si tratta di un gioco sadico nei nostri confronti: c’è sempre un motivo che spinge i gatti a comportarsi così.

  • E’ predatore: sembra quasi scontato ma il micio, per quanto addomesticato e abituato a stare in casa, è sempre un predatore e non smetterà mai di esserlo. E’ proprio nel suo DNA cacciare e nascondersi. Il gioco è sempre quello di nascondersi per cogliere di sorpresa l’avversario, sebbene anche lui a volte si senta in pericolo. Il comportamento del gatto domestico quindi deriva sempre da quello selvatico, che sta attento a non perdere di vista la sua preda ma anche a non essere a sua volta preda di altri (Leggi qui: La differenza tra gatto selvatico e domestico caratteristiche e comportamento). La natura è così, talvolta può giocare dei brutti scherzi.
  • Stato di ansia: anche uno stato d’animo poco sereno può spingere un gatto a nascondersi per sentirsi al riparo da ogni pericolo. Solitamente i gatti giocano a nascondino anche non semplicemente per il gusto del gioco, ma soprattutto perché si sentono impauriti e hanno bisogno di tranquillizzarsi dove nessuno li possa disturbare.
  • Per abitudine: se abbiamo da sempre abituato il gatto a giocare  a nascondino, aspettiamoci che lo faccia in continuazione. A breve però vedremo perché non è una buona idea giocare a questo gioco col micio.
  • Amano la loro privacy: il gatto è famoso anche per essere molto geloso della sua indipendenza e serenità. Non vogliono sempre stare al centro dell’attenzione, a differenza di quello che pensano in molti: scelgono loro quando vogliono essere ‘considerati’ e quando invece godere di istanti di serenità.

I nascondigli preferiti dai gatti

Difficile poter dire dove si nasconde u gatto in casa, poiché dipende dagli spazi ‘segreti’ che l’abitazione ha a disposizione. E poi si nascondono davvero anche nei posti più impensabili, quindi sarebbe difficile dirlo. Solitamente amano nascondersi in scatole abbastanza grandi, ma anche sacchetti, sottoscala e dietro i mobili (Leggi qui: I gatti amano così tanto le scatole perché riducono lo stress). Non è importante che il ‘nascondiglio’ li copra completamente: il gioco è quello di provare a ‘fregare’ il padrone e farsi scoprire il più tardi possibile. Attenzione a controllare sempre l’interno degli armadi: non sono i gatti giocano a nascondino lì dentro ma spesso finiscono per addormentarsi.

Infine diamo sempre un’occhiata all’oblò della lavatrice: prima di azionarla è sempre opportuno darvi uno sguardo. Non sono così rari i casi di gatti che si erano ‘nascosti’ nel cestello, magari solo per un riposino, e poi hanno fatto una brutta fine a causa del calore e della centrifuga (Leggi qui: Gatto lasciato in lavatrice: sopravvive al lavaggio). Anche i letti sono dei posti prescelti, forse perché comodi e freschi.

Col tempo impareremo a capire quali sono i nascondigli che utilizza solitamente il nostro gatto: d’altra parte la casa è quella!

Potrebbe interessarti anche: Il gatto nasconde le sue feci: tutte le curiosità legate a questo comportamento

I gatti giocano a nascondino: quando non è solo un gioco

Gatto in lavatrice
Gatto in lavatrice (Foto Pixabay)

Fino a che punto possiamo stare tranquilli che il micio stia solo giocando a non farsi trovare? Quando, oltre a nascondersi, non occupa il suo tempo anche in compagnia oppure a esplorare stanze e giardini. Se si sente a suo agio rimanendo nascosto gran parte della giornata e, quando esce fuori dal suo nascondiglio, sembra essere stressato e a disagio è probabile che alla base ci sia qualcosa che non va (Leggi qui: Come capire se il gatto sta male: 8 segnali da non sottovalutare). Se il gatto esce solo quando sa di essere solo è un problema: significa che ha uno stato d’animo poco o per nulla sereno. E’ opportuno in questo caso consultare il parere di un veterinario e farci consigliare sul da farsi.

Perché è meglio non giocare a nascondino

I gatti giocano a nascondino
I gatti giocano a nascondino: rischi e perché è meglio non farlo (Foto Pixabay)

In linea di massima alcuni esperti sostengono che non è il caso di assecondare il micio in questo gioco. Infatti se proviamo a trovarlo e ad acciuffarlo, spesso con scarsi risultati, il gatto capirà di ‘tenerci sotto scacco’. Dimostrandoci ‘incapaci’ di trovarlo lo faremo sentire più forte di noi e che siamo noi sue prede e lui il gatto dominante. E’ importante che il rapporto tra padrone e micio non cambi mai la sua gerarchia: si tratta di rispetto. Il gatto deve sapere sempre che non può avere il pieno controllo di noi. Senza contare che a volte può capitare che il gatto si nasconda perché avverte noi che lo cerchiamo come un pericolo: attenzione a non farlo sentire ‘in gabbia’, poiché potrebbe anche reagire in modo violento.

F.C.