Home Cani Husky nano: un meraviglioso cane siberiano delle nevi in miniatura

Husky nano: un meraviglioso cane siberiano delle nevi in miniatura

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:03
CONDIVIDI

Le caratteristiche di questa razza

Husky nano
Un husky nano si fa coccolare dal suo padrone (Foto Twitter)

Un Husky nano è esteticamente uguale a un suo “parente” di dimensioni normali. Ha quell’aspetto da lupo, con occhi espressivi e pelo soffice, e orecchie dritte.

Gli occhi sono certamente la caratteristica più evidente di un Husky. Questi penetranti occhioni possono essere blu o marroni, anche spesso bicolori (eterocromia).

D’altronde, spesso gli Husky hanno occhi di colore diverso, come abbiamo già in passato spiegato.

Il pelo è – come quello dei Siberian Husky – denso e spesso, per proteggerli dal freddo della neve. Può essere in un mix di colori tra nero, bianco, rame, rosso, grigio e platino.

Le sue dimensioni sono in genere la metà di quelle di un normale Husky: pesa dai 9 ai 16 kg, e può essere lato dai 32 a 43 cm.

E proprio le sue dimensioni ridotte sono quello che può essere molto interessante. Una piccola razza è facile da gestire anche in un appartamento.

Quindi se vogliamo le fantastiche qualità di un Siberian Husky ma con una gestibilità maggiore, potrebbe essere il cane perfetto per la nostra famiglia.

Questa razza ha anche un carattere adorabile quanto il suo aspetto. Perfetto sia con i bambini che con gli adulti, ama molto la sua famiglia umana.

Gli Husky nani sanno essere amichevoli e molto gentili, e vanno d’accordo con tutti. Amano molto l’attenzione umana, senza essere appiccicosi.

Amano stare insieme per giocare, magari correndo all’aperto. Non amano molto stare in casa e stare seduti sul divano. Per questo, spesso scappano.

Gli husky sono cani curiosi e amano vagabondare in natura. Sono infatti noti per essere dei veri artisti della fuga, se lasciati in un cortile o senza guinzaglio.

Amano giocare, e hanno alti livelli di energia. Hanno bisogno di molto gioco ed esercizio fisico ogni giorno (almeno 30 minuti), per sfogare queste energie.

Se non addestrati bene, possono sviluppare comportamenti negativi. Possono scavare in giro o masticare oggetti, se si sentono annoiati.

Allo stesso tempo, gli Husky nani non abbaiano molto, ma preferiscono ululare come un lupo. Anche per questo aspetto, l’addestramento è necessario.

Potrebbe interessarti anche: Cane toy: differenza con il cane nano, razze e caratteristiche

Cura e esigenze di questa razza

Husky nano
Come curare questa razza? (Foto Pinterest)

I problemi di salute cui un Husky nano può andare incontro sono gli stessi di un Husky di dimensioni regolari. I problemi principali possono essere:

  • Problemi agli occhi: glaucoma, cataratta, atrofia progressiva della retina.
  • Problemi alla pelle: displasia follicolare, perdita di pelo a chiazze, pelle squamosa, allergie sotto la pelliccia.
  • Perdita di pelo e arrossamento della pelle causati da irritazioni.
  • Ipotiroidismo: con sintomi quali letargia, intolleranza al freddo e all’esercizio fisico.

Per questi motivi, è bene fissare delle visite regolari dal veterinario per verificare che non ci siano problemi gravi.

Un Husky nano in buona salute ha una aspettativa di vita che va dai 12 ai 15 anni.

Per curare il suo pelo, in realtà non dobbiamo impegnarci molto. Come gli husky standard, amano pulirsi e curare il loro pelo.

Spazzolare ogni settimana durante il periodo in cui non perdono pelo, sarà sufficiente. Di solito, perdono pelo solo durante la primavera e l’autunno.

Non è però un cane ipoallergenico, visto che proprio in quelle stagioni perde molto pelo. In quel periodo, ci vorrà un po’ di cura in più con la spazzolatura.

Anche un bagno regolare come per la maggior parte delle razze è necessario, ma non è un cane particolarmente delicato in quanto a cura del pelo.

F. B.