Home Curiosita La medusa che punge senza toccare: la Cassiopea Xamachana

La medusa che punge senza toccare: la Cassiopea Xamachana

Tra le tante specie esistenti, sapevate che esiste anche la medusa che punge senza toccare? Ebbene sì! Ecco la Cassiopea Xamachana.

la medusa che punge senza toccare
La medusa che punge senza toccare: la Cassiopea Xamachana (foto iStock)

Le meduse appartengono ai cnidari, questi ultimi vivono principalmente in mare, anche se alcune specie si possono trovare anche in acque dolci.

Come ben si sa’ le meduse presentano dei tentacoli velenosi, che possono pungere l’essere umano provocandogli danni alla pelle. Le varie specie di meduse possono avvelenarvi toccandovi, ma esiste anche una specie che può pungere anche senza toccare. Ecco a voi la Cassiopea Xamachana.

La medusa che punge senza toccare: ecco come fa

medusa
Cassiopea Xamachana (foto iStock)

La Cassiopea Xamachana la si può trovare nel mare dei Caraibi, nell’Oceano Atlantico e nel golfo del Messico. Questa specie di medusa è molto diversa dalle altre, infatti non nuota ma si posiziona rovesciata sul fondale del mare.

Nel senso che l’esombrella, cioè la parte superiore della ”cupola” della medusa, si poggia sul fondo entrando in simbiosi con le alghe, mentre i tentacoli sono rivolti verso l’alto.

La Cassiopea Xamachana è particolare proprio per questo, in quanto, mentre le altre meduse pungono toccando l’essere umano con i tentacoli, questa specie lo fa da lontano.

Come? La medusa cassiopea rilascia in acqua dei ”proiettili” urticanti, denominati dagli scienziati cassiosomi, che sono costituiti da i nematocisti come i tentacoli, utili per difendersi e per cacciare il cibo.

Inoltre questa particolare tecnica può colpire anche l’essere umano provocando un bruciore sulla cute senza però provocare danni seri come le altre meduse.

La scoperta di questa specie di medusa ha portato forse alla soluzione di un ”mistero” sviluppatosi nelle zone dei Caraibi e della Florida, dove molti sub e bagnanti si sono ritrovati con punture di medusa senza avere nessun contatto con lei.

Puntura della medusa: rimedi per il bruciore

puntura medusa
Puntura medusa

Nonostante la medusa cassiopea non sia pericolosa, anch’essa seppur a distanza può pungervi e causarvi un forte bruciore. Ecco alcuni consigli per affrontare il prurito e il bruciore delle punture delle meduse.

  1. Recarsi verso la riva lontani dall’acqua, nel caso chiedere aiuto se non si riesce a raggiungerla
  2. Pulire la zona con una tessera rigida, per esempio la patente
  3. Sciacquare con acqua salata
  4. Applicare un gel lenitivo

Potreste utilizzate per affrontare il bruciore dovuto alla puntura della Cassiopea Xamachana, del bicarbonato per disinfettare la zona colpita. Infine è consigliabile non esporre quest’ultima al sole.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

M.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI