Home Curiosita Crisi economica, quanto costa oggi mantenere un gatto: costi, spese e preventivi

Crisi economica, quanto costa oggi mantenere un gatto: costi, spese e preventivi

Adottare un felino comporta delle spese, che possono risultare alte a causa del rincaro dei prezzi. Ecco quanto costa oggi mantenere un gatto.

Spese per mantenere il felino
Spese per il gatto (Canva)

Adottare un felino è un gesto amorevole e responsabile che si può anche trasformare in una convivenza divertente con una piccola palla di pelo.

Tuttavia quando si decide di prendersi cura di un amico a quattro zampe è necessario tener presente le spese che quest’ultimo apporta. Nel seguente articolo vedremo quanto costa mantenere un gatto.

Quanto costa oggi mantenere un gatto?

Prendersi cura di un amico a quattro zampe significa nutrirlo, curarlo e dargli l’opportunità di sfogare i suoi istinti acquistando i giochi necessari, soprattutto se lo si tiene in casa.

Costo alimentazione gatto
Gatto mangia (Pexels)

Tutto ciò comporta varie spese durante l’anno da non sottovalutare. Tali spese, nel corso degli anni hanno avuto un cambiamento notevole, a causa dei rincari dei prezzi.

Se avete deciso di adottare un amico peloso, forse potrebbe esservi utile sapere quanto vi costa mantenerlo. Vediamo qui di seguito quanto costa oggi mantenere un gatto, dall’alimentazione agli oggetti opportuni per la sua crescita.

Alimentazione

Il fattore più importante da considerare per il benessere e il mantenimento di un amico a quattro zampe è la sua alimentazione.

La spesa dell’alimentazione del gatto varia a seconda del tipo di cibo che si acquista (croccantini o cibo umido) e dalla qualità di quest’ultimo.

Nutrire il Micio con alimenti di alta qualità, comporta una maggiore spesa, garantendo allo stesso tempo però una lunga vita al nostro felino. Tuttavia in media il costo dell’alimentazione per il mantenimento di un gatto può variare dai 100€ ai 300€ all’anno.

Inoltre all’alimentazione giornaliera, è opportuno aggiungere anche il costo di eventuali snack occasionali per il felino, il quale può arrivare fino a 110€ all’anno.

Potrebbe interessarti anche: Se il tuo gatto miagola così sta cercando di dirti proprio questo 🐱🐾

Visite veterinarie

Per far sì che il nostro amico a quattro zampe possa vivere a lungo è necessario prendersi cura della sua salute.

Costo veterinario
Gatto dal veterinario (Pexels)

Oltre al checkup annuo che può avere un costo che varia dai 15€ ai 35€, escluso di analisi, ci sono alcune visite principali che devono affrontare tutti i felini, essi sono:

  • Vaccinazioni: il costo delle vaccinazioni varia dai 50€ ai 100€ a dose, escluso visita;
  • Sverminazione: il costo della sverminazione nel gatto può variare dai 20€ ai 50€ (il prezzo varia a seconda del costo della visita e del medicinale utilizzato);
  • Microchip: l’inserimento del felino all’anagrafe attraverso microchip ha un prezzo che varia dai 30€ ai 50€;
  • Sterilizzazione: tale operazione non venga svolta per tutti i felini, tuttavia il costo varia dai 50€ ai 90€ nel caso in cui si tratti di un maschio, mentre può arrivare anche a 130€ se si tratta di un gatto femmina.

Al di fuori delle spese veterinarie ordinarie è necessario considerare anche eventuali visite occasionali. Queste ultime possono variare dai 15€ ai 35€, mentre ci sono visite specialistiche che possono arrivare anche fino a 70€.

Inoltre bisogna considerare anche l’acquisto dei prodotti antiparassitari che variano a seconda del peso del gatto e il cui costo può variare dai 60€ ai 120€ all’anno.

Quanto costa oggi mantenere un gatto: spese aggiuntive

Oltre ai fattori più importante per il benessere di un amico a quattro zampe ossia l’alimentazione e le visite veterinarie, ci sono anche altre spese che bisogna considerare per il mantenimento di un felino.

Infatti, sebbene sia una spesa effettuata una o due volte massimo, è opportuno offrire al gatto ogni comodità e ogni accessorio di cui ha bisogno, le spese da affrontare sono:

  • Ciotole: è possibile trovare ciotole e distributori di qualsiasi dimensione, il loro prezzo può variare dai 20€ (i più comuni) ai 150€ (distributori automatici);
  • Cuccia: la spesa per la cuccia di Micio può variare dai 15€ ai 100€, dipende dalla qualità del materiale e dalla sua grandezza;
  • Lettiera: uno degli oggetti più importanti per i nostri amici a quattro zampe è la lettera, il suo costo può variare dai 10€ ai 100€. A tale spesa bisogna aggiungere la sabbia per assorbire i bisogni di Micio, essa può partire da un costo di 1€ al chilo;
  • Spazzole: è molto importante la cura del pelo del gatto, a tal proposito vi sono molti tipi di spazzole i cui costi possono variare dai 5€ ai 20€;
  • Tiragraffi: uno degli oggetti più utili per il benessere mentale del nostro amico peloso è il tiragraffi, esso può essere di varie dimensioni e il suo prezzo può variare dai 10€ ai 15€ per i modelli semplici, mentre si può arrivare a 200€ per i tiragraffi più grandi e che presentano più caratteristiche.

Inoltre sebbene i nostri amici felini siano capaci di giocare con qualsiasi oggetto presente in casa, ci sono alcuni giochi che possono stimolare la loro mente. Il prezzo di questi può variare dai 2€ (i più comuni) ai 50€ (i più avanzati).

Potrebbe interessarti anche: Il gatto ha smesso di farlo (o non lo fa mai): bisogna indagare le cause

Infine, oltre a tali spese che possiamo riscontrare anche quando si tratta del mantenimento di un cane, per il felino vi è una spesa in più da includere nel conto, ossia le barriere per finestre, balconi, giardini o porte, per evitare che il gatto possa uscire di casa e ritrovarsi nei guai. Il costo di tali barriere possono variare dai 50€ agli 80 € al pezzo più l’istallazione.