Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione dello York Chocolate: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Alimentazione dello York Chocolate: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Qual è l’alimentazione ideale dello York Chocolate? Ecco cosa dovrebbe mangiare questo micio e in che quantità per stare in forma.

york-chocolate-alimentazione_optimiz
(Foto Adobe Stok)

Pianificare una dieta sana ed equilibrata per il proprio amico a quattro zampe è fondamentale affinché sia sempre sano e forte. Scopriamo tutti i consigli e gli accorgimenti da mettere in pratica affinché l’alimentazione del nostro York Chocolate sia davvero perfetta.

Alimentazione dello York Chocolate: dosi e frequenza dei pasti

Qual è la corretta dose giornaliera di cibo da somministrare al micio?

york-chocolate
(Foto Adobe Stock)

In linea di massima, per individuare la quantità ideale di umido bisognerebbe moltiplicare 40 grammi per ogni kg di peso corporeo dell’animale.

La dose di cibo secco, poi, andrebbe calcolata dividendo per tre la cifra ottenuta.

Il miglior consiglio, comunque, è quello di rivolgersi al veterinario.

Il professionista, infatti, individuerà la quantità di pappa ideale per lo York Chocolate in base a una serie di fattori come età, stile di vita e condizioni di salute dell’animale.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione casalinga del gatto: vantaggi, svantaggi, tabelle e ricette

Cosa dare da mangiare al gatto

Quali cibi non possono mancare nell’alimentazione perfetta dello York Chocolate?

Cibo secco per il gatto
(Foto Pixabay)

Trattandosi di un carnivoro obbligato, esattamente come ogni altro felino domestico, questo micio deve assumere principalmente proteine di origine animale.

Via libera a carne e pesce, come pollo, coniglio, salmone e tonno. Questi cibi, infatti, contengono una serie di nutrienti essenziali fondamentali per il benessere del gatto.

Si tratta di sostanze come tiamina, cobalamina e niacina, che l’organismo dell’animale non è in grado di produrre da sé, ma di cui ha bisogno per il corretto funzionamento dei sistemi immunitario e nervoso.

Potrebbe interessarti anche: Quanta acqua deve bere il gatto ogni giorno? Quantità e come regolarsi

Alimentazione casalinga o industriale per lo York Chocolate

Infine, non ci resta che rispondere a un’ultima domanda: è meglio un’alimentazione casalinga o industriale per lo York Chocolate?

york-chocolate
(Foto Adobe Stock)

In realtà, la risposta dipende da noi e dalle nostre esigenze. Nel primo caso, ci occuperemo della preparazione dei pasti del micio, dalla selezione degli ingredienti alla loro cottura.

Questa modalità permette di individuare materie prime sane e di qualità.

Se non adeguatamente pianificata con l’aiuto del veterinario, però, questa dieta provoca il rischio di carenze alimentari.

Per scoprire quali sono le malattie comuni nello York Chocolate e conoscere tutto sulla salute, consulta questo articolo.

Inoltre un ulteriore svantaggio è rappresentato dal fatto che comporta un maggiore dispendio di energia e tempo.

L’alimentazione industriale, invece, prevede che lo York Chocolate assuma cibi preconfezionati, acquistati direttamente dagli scaffali del supermercato.

In questo caso, è indispensabile prendere visione della tabella nutrizionale riportata sul retro della confezione per verificare le materie prime e i principi nutritivi degli alimenti.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.