Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione del gatto con l’artrite

Alimentazione del gatto con l’artrite

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:28
CONDIVIDI

Mangiare cibi sani è essenziale per tutti. Se il tuo gatto ha l’artrite, assumere i giusti valori nutritivi può influenzare la sua salute in modo positivo e contribuire ad alleviare i sintomi della malattia. Prima cosa da sapere è che il sovrappeso aumenta l’infiammazione. Vediamo quindi cosa intendiamo per corretta alimentazione del gatto con l’artrite.

alimentazione gatto
Alimentazione gatto con artrite (Foto da Pixabay)

I gatti possono soffrire di molte malattie correlate alle articolazioni, come lartrite reumatoide felina, una condizione che provoca infiammazione e dolore muscolare. Proprio come noi esseri umani, questa malattia non è facile da rilevare poiché i gatti di solito mascherano molto bene quando hanno dolore.

Diventa così, molto difficile per noi capire a colpo d’occhio che il nostro animale domestico soffre se non sappiamo esattamente quali segnali dovremmo captare. Per prevenire l’insorgenza dell’artrite nei gatti, è consigliabile che l’animale abbia regolarmente e in modo moderato cibo e attività fisica adeguati, in modo che il suo sistema muscolo-scheletrico rimanga in buone condizioni e abbia meno probabilità di soffrire di questa malattia.

Se il gatto è in sovrappeso o obeso, si consiglia di fargli perdere peso per ridurre il carico che le articolazioni devono sopportare e ridurre in questo modo l’infiammazione.  Alimentazione e salute sono strettamente collegati. La ricerca suggerisce che ciò che mangiamo può influenzare lo sviluppo, il progresso e i sintomi di alcuni tipi di artrite e malattie correlate.

Per il gatto avere uno stile di alimentazione composta da frutta, verdura, olio d’oliva, ad esempio, può ridurre il dolore dell’artrite fornendo al corpo potenti nutrienti anti-infiammatori. Al contrario, mangiare cibi trasformati ricchi di zuccheri e grassi, così come il cibo spazzatura aumenta l’infiammazione e peggiora i sintomi dell’artrite, oltre a predisporre il corpo ad altre malattie croniche.

Alimentazione del gatto con l’artrite

Frutta e verdura per il gatto in estate
Frutta e verdura per il gatto  (iStock Photo)

Nell’artrite reumatoide, il sistema immunitario attacca i tessuti del corpo, in particolare il sinovio (membrana sottile che riveste le articolazioni). Ciò genera infiammazione articolare, dolore e possibili danni articolari. Come possiamo quindi andare in contro alla salute del nostro gatto, usufruendo dell’aiuto dell’alimentazione?

Cosa mangiare per mantenere in salute la cartilagine? La soluzione la troviamo negli alimenti proteici, come carne o pesce. Quindi sarà importante non abusare dei cereali nella dieta del gatto e rispettare l’inserimento della maggior parte delle proteine.

L’aggiunta di olio al cibo del tuo gatto, è una buona soluzione, poiché oli come: olio di cocco e oli di semi di lino aiutano a gestire il dolore dell’artrite, contengono acidi grassi essenziali come Omega-3, oltre ad essere un potente antinfiammatorio. Alcuni integratori naturali per gatti come olio di pesce o curcuma sono altamente raccomandati e visti come nutraceutici (alimenti che hanno effetti benefici) per l’artrite.

Integratori naturali uniti all’alimentazione quotidiana del felino

gatto anziano alimentazione
Il pesce molto importante nell’alimentazione del gatto

Un integratore naturale non può mai essere inteso come sostituto di una dieta adeguata, sebbene questo errore sia fra quelli più commessi, da tutti noi. Purtroppo, non solo per quanto riguarda i nostri cuccioli, ma anche sulla nostra salute. Pertanto, prima di ricorrere a un integratore alimentare, è essenziale controllare l’alimentazione del gatto con l’artrite, per vedere come inserire eventualmente gli integratori naturali necessari. Fra gli integratori naturali più utilizzati abbiamo:

  • Olio di pesce per gatti

È ovvio che questo integratore naturale per gatti è uno dei più utilizzati perché i suoi benefici sono molteplici, ad esempio: stimola il sistema immunitario, riduce i processi infiammatori, migliora la fertilità e protegge la salute cardiovascolare del gatto. Tutti questi effetti terapeutici sono dovuti al fatto che l’olio di pesce è molto ricco di acidi grassi essenziali,ossia gli Omega-3.

In questo caso l’olio raccomandato è quello di salmone, che non deve assolutamente, essere confuso con olio di fegato di merluzzo, le cui proprietà non sono simili. Il pesce in genere comunque ne è ricchissimo di omega3. Prediligi il pesce azzurro, ricordando che quello di taglia più piccola (sgombroalicisardine) puoi cucinarlo più spesso al tuo gatto, perché accumula meno sostanze tossiche e puoi alternare salmone e tonno

  • Olio d’oliva

Purché si parli della varietà extra verginesono molti i benefici dell’olio d’oliva per i gatti. È un potente antiossidante, offre buoni grassi monoinsaturi ed è anche un ottimo rimedio per trattare la costipazione del gatto. È considerato uno degli alimenti primari quando si tratta di integrare la dieta fatta in casa di un gatto e oltre a fornire Omega 3 è una buona fonte di grassi naturali.

  • Glucosamina

La glucosamina è una sostanza formata da zuccheri e aminoacidi, è naturalmente presente nell’organismo del gatto, in particolare la sua maggiore presenza si verifica nel liquido che si trova nelle articolazioni. Questa sostanza ha la funzione di mantenere le articolazioni lubrificate e di assorbire le tensioni che essi ricevono con il movimento naturale del gatto.

La glucosamina a sua volta è necessaria per produrre cartilagine, una proteina di grande importanza per le articolazioni del gatto. Ecco perché questo integratore naturale è molto indicato per mantenere una buona salute delle articolazioni del nostro animale domestico.

Raffaella Lauretta 

Potrebbero interessarti anche i seguenti link:

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI