Home Gatti Alimentazione Gatti Il coniglio al gatto come alimento si può dare? Come si cucina?

Il coniglio al gatto come alimento si può dare? Come si cucina?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:47
CONDIVIDI

Il coniglio al gatto si può dare come alimento nella dieta del felino? Vediamo quali le preparazioni più gustose per il suo palato.

ricette per il gatto
Il coniglio al gatto come alimento si può dare?(Foto AdobeStock)

Il gatto è un animale carnivoro, perciò il suo corpo necessita di mangiare carne ed evitare gli alimenti ricchi di carboidrati che non può digerire. Un’alimentazione sbagliata per l’animale può significare problemi di salute e sicuramente una durata di vita inferiore. Detto questo è importante imparare a conoscere le esigenze alimentari del proprio animale domestico.

Perciò bisogna sapere che nella dieta di un gatto circa l’85% di carne, grasso, frattaglie e ossa, mentre le verdure, le erbe e le fibre dovrebbero costituire solo il rimanente 15%. Un altro fattore importante da conoscere sono i gusti del proprio gatto, in quanto sappiamo tutti quanto quest’animale possa essere testardo e impuntarsi se ciò che gli abbiamo preparato non è di suo gradimento.

Di seguito nei prossimi paragrafi spiegheremo se è possibile dare il coniglio al gatto come alimento e a seguire qualche consiglio di alcune ricette a base di coniglio.

Il coniglio al gatto si può dare come pasto?

il coniglio al gatto
Il coniglio è una fonte alimentare di carne bianca, magra e perciò poco calorica. (Foto AdobeStock)

Col termine “coniglio” si fa riferimento ad una grande varietà di creature selvatiche o destinate all’allevamento. Questo animale è una fonte alimentare di carne bianca, magra e perciò poco calorica, ricca di proteine e anche di potassio, ferro e fosforo, mentre è molto povera di colesterolo. Adatta alla maggior parte delle esigenze nutrizionali, sia per l’uomo che per il gatto.

È considerato da molti un alimento ipoallergenico; questo vuol dire che è stato provato che le sue proteine difficilmente e molto raramente sono fonte di allergia alimentare. Questo vuol dire che anche per i nostri animali, il coniglio come pasto garantisce una tranquillità e un sano nutrimento. Di seguito vi consigliamo alcune ricette a base di coniglio per il gatto.

Ricette a base di coniglio per il gatto

Ricette per gatti a base di pollo
Ricette per gatti a base di pollo.(Foto AdobeStock)

Per semplicità di preparazione indicheremo le dosi per 3 pasti, in modo tale da doverlo preparare una sola volta e agevolare la ricetta e anche il vostro tempo da dedicare ad essa.

Bocconcini di coniglio alle verdure

Ingredienti

  • 50 gr di riso;
  • 100 gr di carne di coniglio ben disossata;
  • 1 cucchiaio di olio di semi di mais;
  • 1 carota;
  • 1 zucchina.

Preparazione

  1. Come prima cosa, bisogna far bollire il riso (integrale, bianco o rosso) e portarlo a cottura fino allo sfaldamento del chicco.
  2. A parte occorre far bollire le verdure per almeno trenta minuti in un filo d’acqua. A fine cottura, bisognerà eliminare l’acqua in eccesso e passarle nel frullatore.
  3. In una padella metter a sbollentare la carne di coniglio tagliata a bocconcini, per almeno dieci minuti. Giunti a fine cottura della carne, eliminare il brodo ricavato e metterlo da parte.
  4. Prendere le verdure sbollentate e unirle al brodo, ottenendo una bella cremina di brodo e verdure.
  5. Unire il riso alla carne e versare sul composto la crema di verdura.
  6. Mescolare il tutto e servire nella ciotola del gatto a temperatura ambiente.

Bocconcini di coniglio in salsa di rognone

Ingredienti

  • 50 gr di spaghettini;
  • 100 gr di carne di coniglio ben disossata;
  • 50 gr rognoncino di vitello;
  • 1 cucchiaio di olio di semi di mais;
  • 1 carota;
  • 1 zucchina;

Preparazione

  1. Come prima cosa occorre mettere a cuocere gli spaghettini ben spezzettati fino a quando risultano quasi sfatti.
  2. Far bollire le verdure per almeno trenta minuti in un filo d’acqua. A fine cottura, bisognerà eliminare l’acqua in eccesso e passarle nel frullatore.
  3. In una padella metter a sbollentare la carne di coniglio tagliata a bocconcini, per almeno dieci minuti.
  4. A parte sbollentare anche il rognone e scolarlo dal brodo tenendone una parte.
  5. Giunti a fine cottura della carne, bisognerà frullare bene il rognoncino con parte del suo brodo di cottura fino ad ottenere una cremina.
  6. Unire le verdure, gli spaghettini, la carne di coniglio amalgamando un filo di olio d’oliva, versare la salsa di rognoncini sul tutto. Mescolare rendendo il composto omogeneo.
  7. Servire nella ciotola a temperatura ambiente.

Potrebbe interessarti anche:Ricette per il gatto: la carne come ingrediente principale

Fili d’angelo con crema di coniglio

Ingredienti

  • 50 gr di fili d’angelo (pastina);
  • 150 gr di polpa di coniglio;
  • 1 cucchiaio di olio di semi di mais;
  • 1 carota;
  • 1 zucchina.

Preparazione

  1. Come prima cosa occorre mettere a cuocere i fili d’angelo o un altro tipo di pastina piccola che più vi piace, fino a quando la pasta non risulterà ben cotta.
  2. Far bollire le verdure per almeno trenta minuti in un filo d’acqua. A fine cottura, bisognerà eliminare l’acqua in eccesso.
  3. In una padella metter a sbollentare la polpa di coniglio tagliata a bocconcini, per almeno dieci minuti.
  4. Giunti a fine cottura della carne, bisognerà frullare bene la polpa con parte del suo brodo di cottura e le verdure sbollentate, fino ad ottenere una cremina.
  5. Versare la cremina ottenuta sui fili d’angelo e amalgamare il tutto con un filo d’olio.
  6. Servire nella ciotola del gatto a temperatura ambiente, dopo aver ben mescolato il tutto.

Potrebbe interessarti anche:Ricette per il gatto: il pollo come ingrediente principale

Raffaella Lauretta