Home Gatti Alimentazione Gatti Proteine nel gatto: quali sono indispensabili per il suo benessere

Proteine nel gatto: quali sono indispensabili per il suo benessere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:08
CONDIVIDI

Le proteine sono una componente essenziale del fabbisogno nutrizionale giornaliero del gatto. Scopriamo quali sono indispensabili per il suo benessere!

Proteine nel gatto (Foto Adobe Stock)
Proteine nel gatto (Foto Adobe Stock)

Quando si parla di alimentazione del gatto, spesso facciamo una gran confusione. Proteine, vitamine, minerali: sappiamo che sono tutti indispensabili ma non sappiamo in quali cibi sono contenuti e in quali misura vanno somministrati al micio. In questo articolo vedremo insieme quali sono le proteine indispensabili per il nostro gatto.

Potrebbe interessarti anche: Carenza da vitamine nel gatto: ecco quali sono i rischi e le cause

L’importanza delle proteine per il gatto

gatto gattino
I gattini hanno bisogno di un apporto giornaliero di proteine maggiore rispetto a quello di un gatto adulto (Foto Pexels)

Le proteine sono sostanze nutrizionali composte da amminoacidi uniti l’uno all’altro per mezzo di legami peptidici. Svolgono numerose funzioni essenziali per l’organismo e sono presenti in grandi quantità in tante componenti del nostro corpo, quali muscoli, ossa e pelle.

Le proteine tuttavia non sono importanti solo per l’essere umano; sono altrettanti fondamentali per il nostro gatto, anzi, possiamo dire che per la nostra piccola di tigre di casa sono più importanti. Il motivo?

Perché rappresentano la fonte alimentare principale da cui il felino trae energia quotidiana. Noi invece la assumiamo anche con i carboidrati, che invece hanno un’incidenza minore nell’alimentazione del gatto.

Il fabbisogno giornaliero del gatto

Il gatto può mangiare aglio e scalogno?
Il fabbisogno giornaliero di proteine varia da gatto a gatto, poiché dipende da diversi fattori, come la razza e la stazza dell’animale, ad esempio (Foto Adobe Stock)

Ovviamente, trattandosi della fonte principale di cibo da cui trarre la propria energia, va da sé che il gatto ha bisogno di assumere le proteine tutti i giorni. Ma in quale misura? La risposta non è semplice proprio perché non c’è un risultato univoco.

La quantità giornaliera di proteine che il gatto deve assumere può variare in base a diversi fattori, come l’età ad esempio: un gattino avrà bisogno di una quantità maggiore di proteine rispetto ad un gatto adulto. Altri parametri che incidono sul bisogno del gatto sono la taglia, la razza, ma anche le sue abitudini.

Un gatto molto attivo avrà bisogno di una maggiore quantità di proteine rispetto ad uno sedentario; anche se è importante far giocare un gatto pigro, proprio per consentirgli di consumare più energie e aiutarlo a mantenere un peso forma ideale.

Potrebbe interessarti anche: Eccesso da vitamine nel gatto: ecco quali sono i rischi e le cause

Quali sono le proteine indispensabili per il gatto

Proteine nel gatto (Foto Pixabay)
Proteine nel gatto (Foto Pixabay)

Ci sono alcune proteine che non possono mai mancare in un regime alimentare che possa dirsi equilibrato. Una carenza eccessiva o addirittura la mancata assunzione potrebbero determinare dei danni molto gravi, anche irreversibili, nella salute del tuo gatto. Ecco quali sono:

  • Taurina: La taurina nel gatto è semplicemente fondamentale: il felino non può farne a meno, e può assorbirla esclusivamente attraverso un regime alimentare adeguato. Si trova in grandi quantità nella carne, in particolare in quelle rosse, ma è presente, seppur in misura minore, anche nel pesce e nelle uova. Non è presente, nemmeno in minima misura, all’interno di alimenti vegetali, che non a caso sostanzialmente non fanno parte della dieta di un gatto;
  • Arginina: è un altro amminoacido essenziale per la dieta del felino, che non può mai mancare, in quanto la sua mancanza favorirebbe con grande probabilità l’insorgenza di patologie molto pericolose e potenzialmente letali per l’animale. Il gatto non è in grado di produrre questo amminoacido autonomamente, e quindi ha bisogno sempre di assumerla attraverso l’alimentazione. Si trova nella carne, ma anche nel pesce (tonno su tutti), nonché cereali e verdure cotte.

Antonio Scaramozza